• BANNER-imp.info-nuovo.png
  • augurale desktop
  • BANNER-mastermind.png
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • carlo partipilo
  • gh dubai desk
  • guru jobs
  • giro in mongolfiera desktop
  • polidori
  • osmcoin promo
  • bella vita cinzia
  • desktop barbagallo
  • medical
  • BANNER-osmcoin.png
  • gh garda dektop
  • valentini desktop
  • carlo partipilo
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • giro in mong mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • polidori
  • sogi
  • augurale mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • guru mobile
  • gh dubai mob
  • barbagallo mobile
  • Valentini mobile
  • gh Garda
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner medical mobile
  • sogi

TikTok e lettura: Giulia Sgobba ci spiega cos’è il BookTok

libri
Segui Francesca Capuzzo
( 6 Followers )
X

Segui Francesca Capuzzo

E-mail :*

Come passano il loro tempo i ragazzi su TikTok? Cosa fanno su questa famosa piattaforma?

Quello che ti posso dire è che fanno tante cose, talmente svariate che nemmeno le puoi immaginare! Per portarti un esempio, oggi ho deciso di intervistare Giulia Sgobba, una ragazza di 16 anni che, qualche anno fa, insieme alla sua amica Bianca, ha deciso di creare un profilo TikTok. Su questa pagina (di ormai quasi 40 mila follower) le due ragazze parlano di libri e di lettura prendendo parte al BookTok.

Il BookTok è un sottogenere su TikTok dedicato, appunto, ai libri e alla lettura. Alcuni utenti di TikTok creano video brevi per condividere recensioni di libri, raccomandazioni di lettura, estratti preferiti o anche solo per discutere dei libri che stanno leggendo. Molte volte, questi video contribuiscono a far diventare virali i libri, perché le raccomandazioni dei TikToker influenzano i lettori. Questa tendenza si è molto diffusa tra le persone che amano leggere o sono interessate a scoprire nuovi libri.

Giulia e Bianca fanno quindi parte di questa comunità su TikTok dedicata ai libri e offrono sempre un modo divertente e interattivo per condividere la loro passione per la lettura.

Sono due ragazze creative e sempre pronte a dare una mano, per esempio agli autori emergenti che chiedono loro aiuto per iniziare a farsi conoscere. Giulia e Bianca collaborano sempre con chi ha bisogno e lo fanno con piacere!

Ti consiglio di fare un giro sul loro profilo, è davvero interessante e scoprirai tantissimi nuovi titoli da leggere. Alla fine dell’articolo ti lascio i link della loro pagina TikTok e del loro profilo Instagram, non perderteli! Ma ora torniamo all’intervista a Giulia!

Com’è nato il vostro profilo? Perché avete scelto di parlare proprio di libri?

Io e Bianca ci siamo conosciute in seconda media ad un corso di danza che frequentavamo al tempo. Abbiamo subito notato che condividevamo una grande passione, quella per la lettura. Entrambe amavamo leggere e, durante le lezioni di danza, finivamo sempre per parlare di libri. Poi un giorno, dopo un po’ di tempo, Bianca mi ha raccontato che su TikTok stava nascendo il cosiddetto BookTok.  Ad oggi il BookTok è molto conosciuto, ma allora era ancora agli inizi e ancora nessuno sapeva cosa fosse.

Bianca ha subito cercato di convincermi a pubblicare insieme a lei video sull’argomento. Inizialmente ero un po’ titubante, non ero così sicura di volerlo fare, ma la sua creatività e il suo entusiasmo hanno fatto breccia in me dandomi la spinta. Così, abbiamo deciso di intraprendere questa avventura. Abbiamo pubblicato i primi video e, con nostra sorpresa, hanno subito ottenuto un buon riscontro, nonostante fossimo agli inizi.

A quel tempo ancora non ci mostravamo, ci limitavamo a riprendere i libri, ma non le nostre facce. Il nostro obiettivo non era quello di mostrarci, ma di parlare di libri, senza altri interessi. Diciamo che la nostra autenticità era incentrata solo sulla passione per la lettura. Quando poi la pagina ha iniziato a crescere, sempre più persone ci hanno chiesto di farci vedere nei video. Così, l’anno scorso, abbiamo deciso di “metterci la faccia” per la prima volta.

Com’è nata la tua passione per la lettura?

Leggo da quando avevo sette anni. All’epoca mi piaceva leggere libri come Geronimo Stilton. Poi ho avuto un momento in cui, sì, leggevo, ma non con l’intensità di oggi.

È stato quando ho conosciuto Bianca che mi è tornata quella grande voglia di leggere. Lei, infatti, in quel periodo leggeva molto e questo ha riacceso in me la passione per i libri. Grazie a lei ho ritrovato il piacere di leggere in modo appassionato.

Come vi ispirate per creare i contenuti del vostro profilo? Le idee vi vengono spontaneamente o le cercate e pianificate in anticipo?

Le idee per i contenuti nascono in modi diversi. Alcune volte ci vengono in mente spontaneamente, magari durante una nostra conversazione. Bianca, per esempio, ha inventato una tipologia di video chiamata “Libri di BookTok che vale la pena leggere”. In questi video mostra e recensisce i libri più consigliati dalle persone su TikTok, quelli che al momento sono i più virali, e dice se, secondo lei, meritano davvero di essere letti. Questa tipologia di video al tempo era nuova e quei contenuti sono subito andati virali perché, appunto, erano unici.

Altre volte, invece, cerchiamo ispirazione guardando ciò che funziona bene su BookTok e adattando le tendenze ai nostri contenuti.

Quindi sì, le idee possono venire in modo spontaneo oppure essere frutto di una ricerca su BookTok.

Come avete gestito la crescita del vostro profilo TikTok? Avete adottato qualche strategia in particolare per aumentare la vostra visibilità?

Fin dai primi video abbiamo utilizzato molti hashtag e questo ci ha aiutato ad aumentare la visibilità dei contenuti e a farli girare di più tra gli utenti. Poi credo che abbia catturato particolarmente l’attenzione delle persone il fatto che eravamo in due, che eravamo molto amiche e che non ci facevamo vedere (il che ha destato anche curiosità). In più siamo state una delle prime pagine su BookTok e anche questo ci ha aiutato ad avere più visibilità. D’altronde era un mondo del tutto nuovo e, si sa, la novità è sempre interessante.

Anche la tipologia di video che si sceglie di pubblicare può influire sulla crescita di un profilo. Nel nostro caso ci sono alcuni video che vanno più di altri. Per esempio, i “bookshelf tour”, video in cui mostriamo la nostra libreria e i libri al suo interno, solitamente riscuotono molto interesse.

Poi alcune volte realizziamo video che le persone ci richiedono nei commenti, anche se non sono necessariamente video che andrebbero virali. Ogni tanto, per coinvolgere ancora di più chi ci segue, mettiamo un box sulle storie di Instagram in cui chiediamo desideri o suggerimenti per i prossimi video.

Ho visto che siete coinvolte anche in diverse collaborazioni, potresti spiegarmi come funzionano?  

La nostra prima esperienza con le collaborazioni risale alla prima liceo, quando avevamo circa 10.000 follower. In quel periodo un’autrice ci ha contattato, inviandoci una copia del suo libro e noi, in cambio, abbiamo creato contenuti a nostra scelta relativi al libro.

Da lì, altri autori e case editrici hanno iniziato a contattarci con proposte simili. Ci inviavano i loro libri in cambio di una nostra “pubblicità”. Talvolta, se ci interessa un libro in particolare, possiamo richiederlo direttamente noi alla casa editrice. Alcune volte ci è stata data anche una scadenza di tempo entro cui fare, per esempio, una recensione su Instagram o contenuti su TikTok.

Altri ancora, invece, ci mandano pacchi contenenti libri in regalo senza particolari richieste e noi possiamo decidere di farci quello che vogliamo, anche, volendo, di non mostrarli in video. Questi pacchi si chiamano Gifted by e rappresentano veri e propri regali. Nonostante noi non siamo tenute a farlo, ci sentiamo comunque motivate a realizzare contenuti dedicati a questi libri ricevuti.

Noi apprezziamo molto le collaborazioni e ci piace sostenere gli autori emergenti. Sappiamo quanto possa essere difficile farsi conoscere quando si sta cercando di emergere nel mondo della letteratura, perciò li aiutiamo con molto piacere!

Qual è l’obiettivo del vostro profilo? Mirate ad avere molti follower o lo fate principalmente per divertimento?

Al momento, la nostra priorità non è tanto quella di aumentare il numero di follower, ma piuttosto quella di condividere la nostra passione per i libri e introdurla nella comunità di TikTok. Leggere è una nostra passione e ci piace parlarne e aiutare gli autori emergenti a ottenere visibilità.

Comunque, questo profilo ci ha offerto opportunità incredibili, esperienze che non avremmo mai nemmeno immaginato. Ad esempio, lo scorso ottobre siamo state invitate a un incontro da parte di una casa editrice a Milano, dove abbiamo avuto l’opportunità di cenare insieme a numerosi autori. Questo ci ha permesso di parlare in modo approfondito di libri e, inoltre, ci hanno dato in regalo molti libri.

Un’altra esperienza straordinaria è stata nel mese di aprile/marzo, quando si sono svolti gli Oscar. Un’agenzia che spesso ci proponeva collaborazioni ci ha invitato a un evento con tanti altri influencer di diverse categorie, alcuni anche molto più famosi di noi. Abbiamo trascorso una serata bellissima guardando la cerimonia degli Oscar al cinema tutti insieme. Sono state esperienze incredibili e uniche, non avremmo mai pensato di trovarci in situazioni del genere.

Vorreste trasformare la vostra passione per la lettura in qualcosa di più? Magari, in futuro, in un lavoro?

Bianca è una persona molto artistica. A lei, oltre che leggere, piace molto anche recitare. Penso che potrebbe quindi immaginare un futuro legato alla lettura e all’arte in generale.

Per quanto riguarda me, invece, mi piacerebbe, dopo il liceo, fare Economia e Management e diventare una manager, magari all’interno di una casa editrice. Sarebbe molto bello.

Giulia e Bianca sono l’esempio di come TikTok non sia solo una perdita di tempo, ma un luogo in cui è possibile diffondere conoscenza e condividere passioni. Queste due amiche, mosse dalla loro sola passione, hanno dato vita ad un profilo per puro divertimento, finendo poi a vivere incredibili opportunità, ben oltre le loro aspettative!
Giulia e Bianca si sono sempre spronate e supportate a vicenda, dando vita a questo bellissimo profilo nato “per gioco”. A mio parere, rappresentano un forte esempio di come l’età non sia un ostacolo per raggiungere grandi traguardi, anzi! Basta un pizzico di creatività per accendere l’idea perfetta!

Profilo TikTok di Giulia e Bianca

Profilo Instagram di Giulia e Bianca

Segui Francesca Capuzzo
( 6 Followers )
X

Segui Francesca Capuzzo

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • Valentini mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner medical mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • polidori
  • gh Garda
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • barbagallo mobile
  • sogi
  • gh dubai mob
  • augurale mobile
  • carlo partipilo
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • sogi
  • guru mobile
  • giro in mong mobile
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
Avatar photo

One thought on “TikTok e lettura: Giulia Sgobba ci spiega cos’è il BookTok”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

funnel
Gen Z

La Generazione Z sta trasformando il funnel di vendita

La Generazione Z ha creato un nuovo modello di funnel di vendita, trasformandolo in un ciclo continuo che mette le persone e la community al centro.

Questo è un dato fondamentale che ogni brand dovrebbe conoscere!

Continua a leggere
ristorazione
Gen Z

Come farsi strada nel mondo della ristorazione se sei giovane: i consigli di Roberta Quinz

Sei un ragazzo e hai appena iniziato a lavorare in un ristorante?

Sei giovane e sei interessato al mondo della ristorazione?

Hai il sogno di aprire il tuo ristorante?

Allora devi proprio leggere l’intervista di Roberta Quinz, imprenditrice nel settore della ristorazione.
Oggi Roberta, che ha iniziato la sua carriera nella ristorazione a soli 12 anni, ci parlerà di come un giovane dovrebbe comportarsi quando si affaccia al mondo della ristorazione.

Continua a leggere
brand
Gen Z

Un Brand Milionario a soli 28 anni: la storia di Giorgia Accolla

“Quando abbiamo deciso di creare questo brand, molte persone ci hanno detto che sarebbe stato impossibile e che non ce l’avremmo mai fatta, ma noi non ci siamo arresi. 

È stato molto difficile, soprattutto perché era la nostra prima azienda e dovevamo affrontare situazioni nuove e sconosciute. Non avevamo una strada spianata e ogni problema dovevamo risolverlo con determinazione e perseveranza. 

Nonostante tutte le difficoltà, però, il nostro brand ha avuto grande successo.”

Questa è la storia di Giorgia Accolla, una giovane imprenditrice che ha trasformato l’incertezza in un brand di successo.

Continua a leggere