• medical
  • polidori
  • BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • giro in mongolfiera desktop
  • carlo partipilo
  • desktop barbagallo
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • valentini desktop
  • bella vita cinzia
  • guru jobs
  • BANNER-mastermind.png
  • BANNER-osmcoin.png
  • osmcoin promo
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • gh dubai desk
  • polidori
  • guru mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • barbagallo mobile
  • sogi
  • carlo partipilo
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • gh dubai mob
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobile-mastermind.png
  • giro in mong mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • sogi
  • Valentini mobile
  • banner medical mobile

#LEADERSHIPFEMMINILE

Il Coraggio Di Fiorire: Intervista a Doretta Scutti
Impresa e Donna

Il Coraggio Di Fiorire: Intervista a Doretta Scutti 

Quando si parla di impresa, di realizzazione personale o professionale, si parla spesso di coraggio. Coraggio di cambiare, di sciogliere compressi, di tuffarsi nel vuoto, di rischiare, di investire ecc. Ma che cosa significa davvero, avere coraggio? E come possiamo noi ogni giorno alimentarlo e farlo vivere al di là di ogni paura e giudizio? 

L’etimologia della parola coraggio deriva dal latino coratĭcum o anche cor habeo, aggettivo derivante dalla parola composta cŏr, cŏrdis cioè ’cuore’ e dal verbo habere ossia ‘avere’. L’origine della parola coraggio dunque risiede nell’espressione: avere cuore. 

Per comprendere il significato di “coraggio”, dunque, dobbiamo passare attraverso l’esplorazione del nostro cuore.

Se ci pensi quando accordiamo uno strumento che cosa facciamo? Allineiamo le frequenze sonore affinché possa esserci un’armonia. E se rifletti su quello che accade quando prendi un accordo con qualcuno, ti puoi rendere conto che, in sostanza, fai sì che le vostre volontà vibrino alla stessa frequenza. 

Avere coraggio vuol dire quindi connettersi alla sede dell’amore, la forza più grande che esista, quella che supera ogni paura, ogni dolore, ogni giudizio. Significa tornare a vibrare con le proprie frequenze più intime, quelle appunto del cuore, che sanno come connettere ciò in cui crediamo con ciò che facciamo. 

Ed è proprio questo che ha fatto Doretta Scutti a un certo della sua vita, quando ha deciso di rifiutare un posto fisso, quando ha deciso di aprire il suo negozio e poi di chiuderlo per rivoluzionare il suo business.

Continua a leggere
Cosa ci insegna il dolore?
Impresa e Donna

Cosa ci insegna il dolore? 

Spesso cerchiamo a tutti i costi di eliminare il dolore, di fuggire da esso, di rimuoverlo in toto, di dimenticarlo. Eppure quando proviamo dolore, non c’è cosa più reale, immediata e intensa che si possa percepire in noi.

Certe volte compiamo sforzi sovrumani per fare finta di niente, per mascherarci, dirci che “non è niente”. Ma è presto chiara la verità del dolore, fisico o emotivo che sia, perché nella totalità della nostra esistenza non esiste luce che non preveda ombre.

Come se affrontare il dolore, guardandolo negli occhi per quello che è, ci facesse sentire troppo fragili, smettiamo di indagare nel profondo ciò che invece ha da insegnarci. Abbiamo il terrore di scoprire di essere deboli, di essere diverse, di trasformarci in modo permanente in qualcosa che non avevamo previsto, di non essere più riconosciute dopo tante conquiste sudate.

Nel febbraio 2017 Teresa si è ammalata di artrite e di fibromialgia, vivendo così l’esperienza più potente e trasformativa della sua vita che l’ha condotta a formarsi come life coach per riscoprirsi esploratrice delle leggi del cuore.

Nel suo libro, GUARIRE L’ANIMA PER CURARE IL CORPO: Il racconto del dialogo con la mia malattia/medicina, Teresa racconta di sé, del suo percorso di scoperta interiore, mentre fa i conti con il dolore.

Perché per ogni condizione, vissuta o sperimentata, esiste un varco di senso, un portale di crescita pronto ad accogliere la nostra evoluzione.

Continua a leggere
La felicità non può aspettare: la storia della Military Coach Elisa Piccicuto
Impresa e Donna

La Felicità non può aspettare. La storia della Military Coach: Elisa Piccicuto 

Non posso. È difficile. È impossibile.
Non mi capiranno. Non mi ascolteranno. Non funzionerà.

Elisa Piccicuto aveva moltissime buone ragioni per pensarlo. Sapeva che il suo sogno sarebbe stato caratterizzato da tante resistenze, dubbi e pregiudizi.

Avrebbe potuto vivere una vita all’insegna della frustrazione e dei rimpianti, avrebbe potuto passare una vita lamentandosi delle ingiustizie e delle difficoltà.

Ma lei ha scelto un’altra strada. Quella dell’abilità, della forza e della libertà.

Elisa ad oggi è un’imprenditrice con un’attività in forte espansione. Una donna libera, che nel giro di 4 anni è riuscita ad uscire dall’operatività delegando tutto brillantemente, e che oggi vive la quotidianità che aveva sempre sognato.

Come ha fatto? Continua a leggere…

Continua a leggere
Fai sentire la tua voce!
Impresa e Donna

Fai sentire la tua voce!

“Era il primo dicembre del 1955, quando Rosa Parks venne arrestata in Alabama. Parks quel giorno aveva deciso di far sentire la sua voce.

Rosa Parks, una donna afroamericana, quel giorno cambiò per sempre le sorti del mondo: divenne simbolo della lotta non violenta per i diritti civili. Lo fece occupando uno spazio, lo fece mettendo il suo corpo al servizio della sua voce e della voce di tutti coloro che come lei erano oppressi.

Lo fece senza gridare. Eppure la sua voce superò oceani e montagne, arrivò persino dall’altra parte del mondo. ”

È iniziata così la mia chiacchierata con Giovanna Pellegrino a proposito del tema di oggi: la voce. Uno strumento potentissimo che troppo spesso releghiamo al “parlare” quotidiano, anziché sfruttare a pieno come mezzo per la nostra realizzazione personale…

Continua a leggere