• guru jobs
  • BANNER-osmcoin.png
  • BANNER-mastermind.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • osm artigiani piu utili
  • BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • osmcoin promo
  • medical
  • bella vita cinzia
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

Simona Pedrazzini: La donna coraggiosa dietro la battaglia contro i suicidi di stato nel mondo degli affari

Simona Pedrazzini
Segui Francesca Turriciano
( 12 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*

Il 2011 segna l’inizio di un’epoca oscura per gli imprenditori italiani e Simona Pedrazzini, una donna coraggiosa e determinata, si trova a fronteggiare un evento che cambierà la sua vita e avrà un impatto profondo sul destino di molti: il suicidio di due imprenditori nel Nord-Est italiano. 

Questa tragedia diventa il catalizzatore per la nascita di “Piccoli imprenditori e i suicidi di stato”, una pagina Facebook nata dall’urgenza di aprire un dialogo su un tema così doloroso che veniva raccontato in maniera distorta. 

La copertura mediatica di questi eventi li dipingeva come fatti di natura strettamente privata, collegandoli principalmente a problemi di depressione piuttosto che a complessità psicologiche più profonde. 

Tuttavia, Simona, avendo vissuto personalmente le devastanti conseguenze della crisi economica, ha intravisto la necessità di far emergere una realtà più ampia. Convinta che queste tragedie non fossero casi isolati, ha deciso di utilizzare il web come strumento diretto per condividere storie e sensibilizzare l’opinione pubblica. 

Il tabù circostante il tema dei suicidi di imprenditori, spesso vissuto con pudore dai familiari delle vittime, non ha fermato Simona dal rischiare, pur sapendo che la sua iniziativa poteva essere considerata monotona, data la frequenza con cui si pubblicavano storie di imprenditori in difficoltà. Tuttavia, con il tempo, è riuscita a catturare l’attenzione dei media e a trasformare un argomento precedentemente evitato in una discussione pubblica e necessaria. 

La sua intenzione era rompere il silenzio che circondava il tema, cercando di sensibilizzare la società sulla realtà che affliggeva la comunità imprenditoriale e offrire supporto a chi ne aveva bisogno.

Chi era Simona Pedrazzini?

Proprietaria di una piccola azienda, Simona e suo fratello hanno dedicato ogni fibra del loro essere alla sopravvivenza e alla crescita della loro impresa. La vita di Simona è stata intrecciata con le sfide quotidiane dell’imprenditoria, le vittorie e le sconfitte che caratterizzano la vita di chi decide di affrontare il mondo degli affari. 

Nel momento in cui la crisi economica e sociale ha colpito con forza la comunità degli imprenditori, Simona non ha esitato a alzare la voce. Simona Pedrazzini si è così trasformata in un’eroina che ha intrapreso la sfida di affrontare la crisi economica e sociale che si stava abbattendo con crescente ferocia sulla comunità degli imprenditori. 

Il contesto del 2011 e la crisi economico/sociale

Il 2011 è l’anno in cui inizia la grande “crisi economico/sociale”. L’ISTAT, nel 2012, classifica oltre 4000 suicidi all’anno come causati da “motivo sconosciuto” legato alla crisi economica. Questo dato sconcertante è ampiamente ignorato dalla politica, dalle istituzioni e dai media mainstream, che sembrano evitare di affrontare un argomento così delicato.

Solo nel 2012, durante la trasmissione radiofonica ‘9 in punto’ condotta da Oscar Giannino su Radio24, Simona Pedrazzini e Oscar iniziano a gettare luce su questo problema. La loro denuncia porta ad un’ondata di richieste di aiuto e diventa chiaro che l’unica risposta possibile è l’azione concreta. Il Movimento “Fermare il Declino” muta il suo nome in “FARE per fermare il declino”.

È in questo contesto che Simona decide di alzare la voce, creando la pagina Facebook “Piccoli imprenditori e i suicidi di stato“, uno spazio sicuro e accogliente per centinaia di piccoli imprenditori desiderosi di condividere le loro storie e cercare conforto reciproco.

Simona non si ferma qui. Nel 2013, decide di candidarsi per il Senato, portando la sua battaglia per la giustizia economica a un livello più alto. Nel corso degli anni, la sua dedizione e passione guideranno la trasformazione della pagina Facebook in un’associazione no profit.

L’evoluzione in associazione no profit 

Nel 2019, la pagina Facebook Piccoli imprenditori e i suicidi di stato si trasforma in un’associazione no profit e collabora per un certo periodo con Imprenditore Non Sei Solo

Simona Pedrazzini ci ha lasciato una rete di professionisti etici, tra cui legali, tecnici/legali e commercialisti specializzati nell’applicazione della Legge 3/2012, comunemente conosciuta come anti-suicidi, e tecnicamente nota come “esdebitamento”. Questa legge consente al debitore di pagare solo quanto può permettersi, offrendo una via d’uscita dalle difficoltà finanziarie.

L’associazione si impegna a garantire ai propri assistiti un sostegno completo, che va dal supporto legale a quello economico e psicologico. L’obiettivo è riportare dignità e serenità alle persone coinvolte, affrontando le procedure necessarie per superare la crisi.

L’eredità di Simona

Simona non è stata solo una leader, ma una guida empatica che ha trasformato il dolore personale in un movimento di speranza e cambiamento. 

La recente scomparsa di Simona lascia un vuoto profondo, un’assenza che si riflette nella comunità che ha servito con dedizione. Il suo impegno senza riserve e la sua umanità contagiosa continueranno ad essere una grande ispirazione per coloro che affrontano le difficoltà dell’imprenditoria e della vita. Simona Pedrazzini, l’eroina che ci ha lasciato troppo presto, resterà nei cuori di chi ha avuto il privilegio di incrociare il suo cammino.

Più di ogni cosa, Simona ci ha insegnato che la vera forza sta nell’azione concreta e questa sua eredità vive attraverso le persone che continua ad ispirare ogni giorno. 

Forse, nel suo ricordo, possiamo imparare che la vera grandezza di un paese risiede nell’attenzione e nella compassione verso chi è in difficoltà, nei gesti di solidarietà che possono trasformare la vita di qualcuno.

Segui Francesca Turriciano
( 12 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

Francesca Turriciano

Sono una copywriter. E mi ritengo veramente “fortunata” perché per lavoro posso “giocare” con le parole ogni giorno. Ma non solo. Posso dare sfogo a tutto ciò che amo: leggere, soddisfare la mia curiosità infinita e vivere una vita “piena”. Sì, perché il lavoro del copywriter non si ferma alla scrittura. Ogni parola che scrivo è solo la punta dell'iceberg di un mondo ricco di idee, emozioni e visioni. In effetti la scrittura ha creato “un prima e un dopo” nella mia vita ed è stata la chiave che ha aperto la porta alla mia vera essenza. Quando ho lasciato entrare la creatività, ho dato il via a un circolo virtuoso che ha portato nuova energia e tanti stimoli interessanti. È stato come un risveglio che mi ha catapultato in una nuova dimensione, fatta di scoperte sempre diverse, avventure straordinarie e storie da raccontare. Oggi sono qui per condividere questo pezzetto di viaggio insieme ad altri lettori che, come me, sono appassionati della vita e dei suoi infiniti racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Azioni Vincenti nella Gestione di Impresa Storie di Imprenditori

La responsabilità sociale delle imprese nella lotta alla fuga dei talenti dall’Italia: la campagna di rientro in Patria dell’azienda campana PLC-City

Parlando di mete che fanno la differenza per le aziende, per il futuro e per il nostro Paese, non possiamo non parlare dell’importanza della responsabilità sociale delle imprese verso i giovani. Le aziende e gli imprenditori di ogni regione, giocano un ruolo fondamentale e cruciale per bloccare questo fenomeno. La responsabilità sociale delle imprese nella lotta alla fuga dei talenti dall’Italia è la meta che davvero può fare la differenza per il futuro del nostro Paese. Dalla Campania che arriva la grande notizia di un’azienda che si è contraddistinta come esempio di eccellenza non solo nel suo settore, ma anche in termini di impegno sociale per il territorio: PLC city .

Continua a leggere
noleggio a lungo termine
Storie di Imprenditori

Tutto quello che devi sapere sul noleggio a lungo termine per aziende

Se sei un imprenditore alla costante ricerca di soluzioni innovative per ottimizzare la gestione aziendale, prenditi un momento per scoprire come il noleggio a lungo termine potrebbe essere la chiave per trasformare il parco auto della tua azienda in un vantaggio competitivo.

Continua a leggere
Azioni Vincenti nella Gestione di Impresa Storie di Imprenditori

Costruisci qualcosa di più grande con il tuo business: supporta uno scopo nobile e realizzerai mete oltre l’immaginabile

Nel mondo degli affari, l’obiettivo principale di molte aziende è spesso quello di generare profitti e crescere costantemente. Tuttavia, c’è un movimento in crescita tra gli imprenditori che mirano a costruire qualcosa di più grande con i loro business, integrando uno scopo nobile nella loro attività. In questo articolo, conosceremo un realtà che ispira il cambiamento grazie alla sua missione nobile: lo Studio Massaiu del dottor Giuseppe Massaiu.

Continua a leggere