• osmcoin promo
  • BANNER-mastermind.png
  • guru jobs
  • BANNER-osmcoin.png
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • medical
  • osm artigiani piu utili
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • BANNER-virtual-coac.png
  • bella vita cinzia
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

Sfruttare l’interesse composto in qualcosa in cui non tocchi mai i soldi o in qualcosa che dà rendita ogni anno per pagarsi il lifestyle?

rendita
Segui Francesca Turriciano
( 12 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*

Oggi affronteremo una delle questioni più dibattute nel mondo finanziario: è meglio bloccare i propri fondi e sfruttare l’interesse composto o investire in strumenti che generano una rendita per finanziare il proprio lifestyle? 

In questa esplorazione, ci avvarremo dell’esperienza e della saggezza di Gianluca Barbagallo, consulente finanziario autonomo e innovatore nel settore del risparmio gestito in Italia.

Gianluca, è un odontoiatra che si è appassionato agli investimenti durante il lockdown del Covid19. Questa fase di approfondimento lo ha spinto a diventare consulente finanziario autonomo, contribuendo a innovare il mercato del risparmio gestito in Italia.

Perché continuare a leggere fino alla fine? 

Scopriremo insieme le strategie e gli insights di Gianluca su come prendere decisioni finanziarie consapevoli, sia che tu stia considerando di bloccare i fondi sfruttando l’interesse composto, sia che tu miri a investire in strumenti per generare rendite annuali. 

Nel contesto dell’articolo, stiamo esaminando la scelta tra bloccare i fondi e sfruttare l’interesse composto o investire in strumenti che generano rendite annuali per finanziare lo stile di vita. Qual è la tua opinione su questo dibattito e quali fattori dovrebbero influenzare la decisione di un individuo?

Mi stai chiedendo di scegliere tra Penélope Cruz e Nicole Kidman; bellissime ma diversissime. 

La stessa cosa sono l’investimento ad accumulazione (che non dà rendite durante gli anni) e quello a distribuzione (che riconosce delle cedole durante il periodo).

La scelta dell’uno o dell’altro non andrebbe fatta sul concetto “è meglio l’uno o l’altro”, ma sull’obiettivo che l’investitore deve raggiungere. Con questo intendo dire che uno degli errori che vedo più spesso è proprio il ragionare sullo strumento prima di aver ragionato sull’obiettivo.

Ipotizzando quindi di avere 40 anni ed avere come obiettivo smettere di lavorare a 60 anni metterò in campo tutte le mie risorse per investire con prodotti ad accumulazione sfruttando l’interesse composto. Non prenderò un centesimo durante questi 20 anni di investimenti ed otterrò il massimo dell’efficienza. Se io infatti ricevessi delle cedole significherebbe che una parte del mio investimento viene venduto e che quindi ci pago le tasse andando ad incidere negativamente sul fenomeno dell’interesse composto. Stessa cosa se ho altri obiettivi come ad esempio garantire un capitale per i miei figli di 3 e 5 anni quando saranno adulti.

Ipotizzando invece di essere un imprenditore di 65 anni e voler integrare il mio reddito o la mia pensione con il montante che ho accumulato negli anni precedenti grazie al reddito che ho prodotto, è assodato che utilizzerò dei prodotti a distribuzione in modo che il montante non cresca nel tempo ma che mi dia delle cedole o dei dividendi in grado di arrotondare le mie entrate e permettermi un tenore di vita più elevato.

Ovviamente le due tipologie di investimento, accumulazione e distribuzione, possono coesistere qualora l’investitore abbia contemporaneamente più obiettivi con orizzonti temporali diversi. Esempio: imprenditore di 65 anni che vuole arrotondare la sua pensione con strumenti a cedola e vuole anche creare un capitale per i suoi nipoti quando saranno maggiorenni.

Quando si tratta di consigliare i tuoi clienti, come bilanci l’uso dell’interesse composto e gli investimenti per generare rendite annuali, tenendo conto delle loro esigenze specifiche?

Penso che sai già cosa ti sto per rispondere. 

Nessun investimento ha senso senza aver stabilito un obiettivo che lo guidi. Parte tutto da qui. Fatto questo, la scelta tra utilizzare l’interesse composto o le cedole viene da sé. Questa ovvietà come ti dicevo, il più delle volte non è ovvia per nulla; mi ritrovo spesso infatti a confrontarmi con clienti che vorrebbero le cedole nonostante abbiano degli orizzonti temporali molto lunghi. Quello che ho capito è che la cedola è una cosa che fa impazzire gli italiani! 

Bisogna però investire sempre con consapevolezza, parola ricca di significato e a cui tengo moltissimo; il corso sugli investimenti che tengo per OSM si chiama infatti Investitore Consapevole.

Investire senza consapevolezza può portare a:

  • Prendere troppi rischi. L’investimento diventa una scommessa. I rischi in finanza sono molti, di cui la maggior parte sconosciuti. Il primo è più grave rischio è ad esempio il rischio specifico. Ci sono investitori, ad esempio, che investono tutto il loro patrimonio in BTP esponendosi ad un enorme ed ingiustificato rischio specifico senza neanche saperlo. 
  • Prendere troppi pochi rischi. Cioè farsi sfuggire opportunità di guadagno per una immotivata e poco razionale avversione alla perdita.
  • Utilizzare strumenti efficienti con costi nascosti e minori rendimenti.

Quali sono i principali ostacoli che hai incontrato nel cercare di cambiare la percezione delle persone riguardo agli investimenti e come hai affrontato queste sfide?

Sicuramente gli aspetti più ostici riguardano il far capire alla gente che la consulenza indipendente non ha nulla a che fare con quello a cui sono abituati e che investire non significa “giocare in borsa”. 

Sono sempre molto chiaro nel dire al cliente che investendo non diventerà ricco e che quindi se le sue idee riguardo gli investimenti hanno a che fare con il “vincere la lotteria” abbiamo ancora molto da lavorare e da studiare. 

Mi piace dire sempre: si accumulano soldi lavorando e si proteggono investendo.

Investire non è più rischioso di tutte le altre attività di vita quotidiana, è rischioso investire senza la consapevolezza di quello che si sta facendo.Grazie all’educazione finanziaria possiamo definire quali percorsi sono alla nostra portata e possiamo verificare che il nostro livello di sopportazione sia allineato al profilo di rischio del nostro investimento.

Investire invece senza una strategia è un errore comune. 

Oriento inoltre la maggior parte della formazione che offro sulla conoscenza dei bias comportamentali, ritenuti universalmente la cosa che rovina più spesso le “carriere” degli investitori. Poiché i temi analizzati hanno spesso a che fare con le nostre emozioni, il cliente dovrà fare uno sforzo per riconoscersi, anche scovando aspetti del proprio carattere che preferirebbe non toccare. Tuttavia è un lavoro molto appagante, perché capire i propri lati deboli ci offre l’opportunità per migliorare. Conoscere bene se stessi è più importante di conoscere i mercati in cui si investe.

Dall’esperienza che hai maturato, quali sono le best practice che consiglieresti a chiunque stia valutando se bloccare i fondi e sfruttare l’interesse composto oppure generare una rendita mensile?

Per ottenere buoni risultati dai propri investimenti occorre molto meno di quanto si pensa. Non c’è bisogno di prevedere il futuro o di essere più intelligenti della media. Dobbiamo solo mettere in campo una serie di comportamenti vincenti:

  • Disciplina: l’investitore deve essere in grado di attenersi alle proprie regole di pianificazione finanziaria. Questa fase non può prescindere dalla definizione degli obiettivi e del proprio orizzonte temporale.
  • Pazienza: non bisogna volere risultati immediati ma al contrario essere in grado di aspettare. Paul Samuelson diceva: “Investire è un po’ come aspettare che la vernice asciughi o l’erba cresca. Se volete delle emozioni, prendete 800 $ e andate a Las Vegas”.
  • Razionalità: è necessario prendere le decisioni sulla base della logica, non distorcendola con pregiudizi cognitivi ed emotivi. L’investimento deve essere apatico, privo di emozioni e noioso. Se si utilizza come forma di eccitazione, l’investimento diventa una scommessa e non un mezzo sicuro per arrivare ai propri obiettivi.

Conclusioni

In questo viaggio finanziario con Gianluca Barbagallo, abbiamo imparato che la scelta tra bloccare i fondi e sfruttare l’interesse composto o generare rendite annuali dipende dall’obiettivo specifico. La disciplina, la pazienza e la razionalità sono le chiavi per un investimento di successo. 

Ricordiamoci che investire senza consapevolezza può essere rischioso, ma con una guida oculata, diventa un mezzo sicuro per raggiungere gli obiettivi finanziari desiderati. Siate consapevoli, siate disciplinati e preparatevi a plasmare un futuro finanziario solido e gratificante.

Per saperne di più:

Gianluca Barbagallo | LinkedIn

Gianluca Barbagallo

Su cosa vorresti che scrivessimo? Manda una mail a redazione@imprenditore.info per farcelo sapere

Segui Francesca Turriciano
( 12 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

Francesca Turriciano

Sono una copywriter. E mi ritengo veramente “fortunata” perché per lavoro posso “giocare” con le parole ogni giorno. Ma non solo. Posso dare sfogo a tutto ciò che amo: leggere, soddisfare la mia curiosità infinita e vivere una vita “piena”. Sì, perché il lavoro del copywriter non si ferma alla scrittura. Ogni parola che scrivo è solo la punta dell'iceberg di un mondo ricco di idee, emozioni e visioni. In effetti la scrittura ha creato “un prima e un dopo” nella mia vita ed è stata la chiave che ha aperto la porta alla mia vera essenza. Quando ho lasciato entrare la creatività, ho dato il via a un circolo virtuoso che ha portato nuova energia e tanti stimoli interessanti. È stato come un risveglio che mi ha catapultato in una nuova dimensione, fatta di scoperte sempre diverse, avventure straordinarie e storie da raccontare. Oggi sono qui per condividere questo pezzetto di viaggio insieme ad altri lettori che, come me, sono appassionati della vita e dei suoi infiniti racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

investire 10-20k
Investimenti

Come investire 10-20K

Oggi scopriremo insieme come fare di 10-20 K un trampolino di lancio verso una crescita finanziaria significativa.

Continua a leggere
diamanti
Investimenti

Investire nei materiali preziosi: diamanti

I diamanti sono così attraenti non solo per la loro bellezza estetica, ma anche per la loro versatilità come risorsa finanziaria. Leggendo questa intervista, potrai ottenere preziosi consigli su come avvicinarsi ai diamanti come investimento, quali aspetti considerare e quali errori evitare.

Continua a leggere
iniziare ad investire
Investimenti

Cosa fare per iniziare ad investire nel pratico

Come affrontare concretamente un percorso finanziario ed iniziare ad investire? Ce ne parla Felipe Orrego

Continua a leggere