• desktop barbagallo
  • medical
  • BANNER-mastermind.png
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • BANNER-osmcoin.png
  • valentini desktop
  • polidori
  • osmcoin promo
  • bella vita cinzia
  • carlo partipilo
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • guru jobs
  • BANNER-virtual-coac.png
  • giro in mongolfiera desktop
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • gh dubai desk
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • carlo partipilo
  • banner medical mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • Valentini mobile
  • barbagallo mobile
  • guru mobile
  • giro in mong mobile
  • sogi
  • sogi
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • polidori
  • gh dubai mob
  • banner-mobile-virtual-coach.png

Se vuoi la vita che desideri, tira fuori la bella persona che hai dentro: Giovanni Conversano ci racconta il suo RESTART

Segui Aline Improta
( 7 Followers )
X

Segui Aline Improta

E-mail :*

Non è mai troppo tardi, se vuoi avere successo e vivere una vita felice cambia ora!

“Che tu abbia quaranta, cinquanta, sessant’anni o più, non importa. Non è mai troppo tardi per migliorare la propria vita, per cambiare identità, per reinventarsi e per ricominciare. Non importa a che punto del percorso tu sia; ognuno di noi è unico e irripetibile, ognuno di noi ha la propria storia ed è stupido paragonarsi agli altri quando il nostro obiettivo è quello di riprendere in mano il nostro futuro. Troverai sempre qualcuno che è arrivato prima di te.”

Quando ho letto queste parole nel suo libro, mi è arrivato subito al cuore il desiderio di Giovanni di aiutare le persone a realizzarsi, a ricominciare da 0, a crederci di nuovo nonostante tutto e tutti.
La sua storia personale e imprenditoriale è stata caratterizzata dai cambiamenti ed è oggi fonte di ispirazione e motivazione per tanti. Uomo, padre, imprenditore e presto marito, dietro a quell’apparente aria da duro, Giovanni è una persona molto sensibile, umana, disponibile.

Queste caratteristiche, assieme alla sua forte determinazione, lo hanno portato a raggiungere grandi numeri e far crescere le sue aziende in modo esponenziale, tra queste il Partner della società di consulenza aziendale, OSM Partner BLT. Direttore Vendite OSM dell’area Puglia, Giovanni Conversano, assieme al suo socio Gaetano Cordella, lavorano fianco a fianco al loro giovane team di consulenti per realizzare un altro grande cambiamento: far vincere il loro territorio, le aziende e i giovani.

In questa intervista, ripercorreremo insieme a Giovanni, la fasi cruciali del suo cambiamento, un argomento a lui così a cuore, da diventare anche il tema anche del suo primo libro: “RESTART”, un manuale in cui c’è tanta storia di vita e scritto con l’obiettivo di aiutare i lettori a ritrovare il proprio scopo nella vita, ricominciare da zero e prendersi quello che desiderano.

Qual è l’evento che ha scatenato la voglia di cambiare e ripartire da zero?

Ci sono stati tre/quattro momenti cruciali della mia vita in cui sono andato in down e poi ho ricostruito.
L’evento decisivo è stato l’improvvisa e dura crisi finanziaria che arrivò a seguito del periodo televisivo, avevo gestito male certi aspetti e il conto arrivò indietro con gli interessi. Quello è l’evento che ha segnato la svolta verso un cambiamento più profondo.

Presi consapevolezza di alcuni miei comportamenti distruttivi, che in qualche modo erano diventati un automatismo. In quel momento ho realizzato che:

NON PUOI VIVERE COME PENSI, DEVI PENSARE A COME VIVERE.
Così, SONO RIPARTITO A 33 ANNI DA ZERO.

Prima di quel momento passavo dalle stelle alle stalle in un attimo. Avevo gestito male tante cose, avevo accumulato tanti scopi falliti e oltre a questo, c’era il fatto che la popolarità che mi avevano dato i programmi televisivi non rappresentavano un vantaggio, anzi aveva un impatto negativo. Dovevo ricostruire la mia immagine, la mia reputazione. Non vedevo altre strade!

Quando ho letto le parole di Paolo Ruggeri e ho iniziato il mio percorso di formazione manageriale, insieme alla sua organizzazione, ho smesso di lamentarmi e ho iniziato ad agire. Ho smesso di preoccuparmi del mio passato e ho iniziato ad occuparmi del mio futuro. Ho smesso di attribuire ad altri la colpa dei miei insuccessi e ho iniziato a prendermi la responsabilità dei miei risultati. Quello fu un per me un punto di svolta. Il vero primo passo verso il mio RESTART.

Qual è difficoltà più grande che hai dovuto superare per cambiare te stesso?

Credere di poter fare delle grandi cose. Non ci credevo più perché, come ho detto prima, avevo accumulato tanti scopi falliti, non riuscivo ad identificarmi in un ruolo. La mia autostima non era quella che le persone vedevano all’esterno.

Credo fortemente nelle trasformazioni, nel cambiamento interiore, nel potere della resilienza, della motivazione e del miglioramento interiore. Una volta innescato il circolo virtuoso dentro di me sento di avere ora il dovere di fare in modo che ogni persona che lo desideri possa rivedere sé stessa in una nuova forma, quella del vincente (…)

Come hai iniziato a credere di nuovo in te stesso?

Quando nel 2017 ho conosciuto OSM. In OSM ho avuto subito la sensazione di essere venuto a contatto con una realtà davvero capace di aiutare le persone e mi sono sentito accettato per quello che ero, con i miei pregi e i miei “difetti” che hanno presto cambiato nome: aree di miglioramento.

Il restart parte tutto da lì. Dalle cose che più di ogni altre diamo per scontato: i nostri pregi. Così sono ripartito. Non è stato semplice, PER DISTINGUERMI DEVO FARE LE COSE DUE VOLTE MEGLIO DEGLI ALTRI!

Non rinnego nulla del mio passato che invece ritengo mi abbia temprato, mi abbia messo di fronte a delle scelte importanti, mi abbia costretto a prendere posizione, spesso controcorrente rispetto al pensiero comune. Oggi so che senza tutti i miei “no”, senza tutte le mie ribellioni, ora non avrei un gruppo di persone da far crescere sotto la mia guida. Non sarei mai diventato un imprenditore.

Cosa significa Reinventarsi per te?

Riflettendo bene, posso dire che non mi sono reinventato, ho tirato fuori quello che c’era dietro la maschera. Il mio aspetto esteriore era una corazza verso il mondo esterno. Con OSM ho capito che per poter vincere dovevo tirare fuori la parte migliore di me e non quella peggiore come facevo prima.
Lo facevo per difendermi, per non essere ferito avevo scelto una strada che pensavo mi aiutasse invece no.

Reinventarsi per me è significato ribaltare il mio essere, fare uscire la mia parte migliore.

REINVENTARSI NON SIGNIFICA TRASFORMARTI, MA TIRARE FUORI LA PARTE MIGLIORE:
I TUOI VALORI, LE EMOZIONI, I TUOI SENTIMENTI.

Ogni input del mondo esterno è uno stimolo per la crescita e fonte d’ispirazione!

Qual è la principale differenza fra il Giovanni di prima e il Giovanni di ora?

È un abisso! Il Giovanni di prima era una persona smarrita alla ricerca di qualcosa che neanche lui sapeva.
GIOVANNI DI PRIMA ERA APPARERENTEMENTE FORTE, IL GIOVANNI DI ORA È FORTE. Sono diventato forte nella testa e ho capito che posso ricominciare in qualsiasi momento senza avere nulla.
La mia vera ricchezza oggi non è nelle tasche, ma nella testa.

Cosa vuol dire raggiungere il successo?

Riuscire a raggiungere le proprie mete nella vita mantenendo saldi i valori che ti hanno condotto fin lì.
ESSERE E RIMANERE UNA BELLA PERSONA INDIPENDENTEMENRE DA QUELLO RAGGIUNGERAI.

Per me il successo è fare esattamente ciò che amo e amare tutto ciò che faccio.
Questo mi permette di vivere una vita pienamente allineata ai miei valori, contribuendo al benessere e alla felicità degli altri.

Perché, pur avendo deciso di provare a cambiare capita che ad un certo punto ci si blocca?

A volte ci si blocca perché non si crede fino in fondo che quel cambiamento possa svoltare la tua vita. Si perde la fede. Serve pazienza e fede per vedere i risultati a lungo termine del tuo cambiamento. Devi pensare che ogni giorno stai mettendo un mattone per costruire un palazzo.
La fede è intesa come fiducia di credere che succederà qualcosa di grande, è questo che ti porterà davvero a realizzare il cambiamento.

Vuoi essere il migliore o vuoi accontentarti?
Vuoi cambiare vita o rimanere dove sei ora?

Se potessi dare un solo unico importante consiglio prezioso ad un tuo collega imprenditore, quale daresti?

Non credo di essere all’altezza di dare consigli, racconto la mia esperienza. La mia esperienza dice che l’unico modo per raggiungere degli importanti risultati è: devi cambiare tu!

Se non lo fai inizi a distruggere quello che hai costruito. Bisogna prendere consapevolezza di sé stessi.
Le persone che riescono ad ottenere tanto sono quelle che non si fermano mai. L’essere umano è come un pendolo, ha la tendenza di tornare sempre al punto di partenza, quindi bisogna lavorare sempre su se stessi per andare avanti, altrimenti ti fermi!

Ci sono tanti ragazzi che dopo aver provato la carriera sportiva si sentono persi perché non sono riusciti ad entrare in serie A o andare alle Olimpiadi, c’è qualcosa che vuoi dire anche a loro?

Non vivere la sconfitta come essere umano, ma rispetto alla situazione, non devi sminuirti come essere umano o sentirci incapace a 360 gradi.

Ci sono alcune professioni in cui il tuo impegno e le tue capacità sono dati soggettivi, non devi invalidarti. Non devi vedere quel mancato risultato come un fallimento, ma come un’opportunità per metterti in gioco in altro.

Non dobbiamo rimanere incastrati nel passato, legati a ciò che volevamo o a ciò che eravamo, spegnendo quell’energia vitale che è il nostro entusiasmo, l’unico vero motore che ci permette di creare il nuovo, di evolvere, di cambiare in modo costruttivo tutto ciò che ci circonda.

Prima di delinearci o definirci in un contesto sociale o lavorativo, abbiamo bisogno di provare diverse cose e scoprire qual è la nostra strada.
Non tutti nascono con la consapevolezza e l’assoluta certezza di chi saranno in futuro.

Non è vero che il treno passa soltanto una volta, il treno passa di continuo, ma sei tu che devi presentarti alla fermata se vuoi salirci davvero!

Non esiste un momento giusto, così come non esiste l’età giusta per cambiare la propria condizione.
Il momento giusto è ora, proprio perché non è mai troppo tardi per intraprendere il proprio RESTART. Potrebbe sembrarti paradossale ma è proprio così, è controintuitivo. Sarebbe “troppo tardi” solo se tu iniziassi a rimandare e a rinviare il tuo cambiamento, poiché più procrastiniamo, più continuiamo a farlo.

PARTI ORA!

Giovanni Conversano
Pagina Facebook
Pagina Linkedin
OSM BLT

a cura di Aline Improta

Segui Aline Improta
( 7 Followers )
X

Segui Aline Improta

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • Valentini mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • giro in mong mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • sogi
  • carlo partipilo
  • polidori
  • guru mobile
  • banner medical mobile
  • sogi
  • barbagallo mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • gh dubai mob
Avatar photo

Aline Improta

La scrittura è fin da piccola il mio grande amore. Giornalista pubblicista dal 2010, negli ultimi dieci anni, ho riversato la mia passione in un altro settore: il marketing. Dopo anni a scrivere per le aziende, ritorno all'anima che c'è dietro ognuna di loro: gli imprenditori e tutte le persone che vivono in quell'ecosistema. Vi starete chiedendo come... Sono Editor e Ghostwriter per Engage Editore. la prima casa editrice italiana che pubblica libri dedicati agli imprenditori scritti da imprenditori. Amo le persone e credo che in ognuna di esse ci sia una luce da tirare fuori e una bellissima storia da raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

marketing per aziende
Storie di Imprenditori

Clienti per i miei clienti: la storia nel marketing per aziende di Federico Casadei

Come si fa a trasformare una passione in un’impresa di marketing per aziende che ispira e supporta altri imprenditori? 

Per rispondere a questa domanda, ho intervistato Federico Casadei, che ci racconta la sua storia e la nascita di Wit.

Continua a leggere
partnership internazionali
Azioni Vincenti nella Gestione di Impresa

Gestione delle partnership internazionali: Consigli pratici – con Ivan Zorzetto

Saper gestire al meglio le partnership internazionali è importantissimo nel contesto attuale, dove la collaborazione oltre i confini nazionali può aprire nuove opportunità di mercato. Ne parlo con Ivan Zorzetto.

Continua a leggere
investimenti immobiliari
Storie di Imprenditori

Tra visione e conquista: il cammino di Andrea Vendola nell’immobiliare

Parliamo di investimenti immobiliari insieme ad un imprenditore che ha trasformato la determinazione in uno dei pilastri del suo successo, Andrea Vendola.

Continua a leggere