• BANNER-utili-patrimonio.png
  • desktop barbagallo
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • gh dubai desk
  • BANNER-osmcoin.png
  • giro in mongolfiera desktop
  • BANNER-mastermind.png
  • medical
  • bella vita cinzia
  • osmcoin promo
  • gh garda dektop
  • polidori
  • BANNER-virtual-coac.png
  • guru jobs
  • valentini desktop
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • carlo partipilo
  • augurale desktop
  • banner-mobile-mastermind.png
  • Valentini mobile
  • guru mobile
  • gh Garda
  • carlo partipilo
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • sogi
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • barbagallo mobile
  • giro in mong mobile
  • banner medical mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • gh dubai mob
  • sogi
  • polidori
  • augurale mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png

Princìpi biblici sulla leadership – Intervista a Giuseppe Arata

leadership
Segui Francesca Turriciano
( 14 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*

La leadership è una qualità essenziale per ogni imprenditore e manager di successo. Ma cosa rende un leader, una persona veramente efficace e ispiratrice?

Oggi ne parliamo con Giuseppe Arata, relatore di The Bible Company, CEO presso OSM Medical, responsabile Sicilia presso OSM Dental e Consulente presso OSM – Open Source Management. Giuseppe da anni si occupa di HR e ha anche scritto un libro dal titolo GESTIONE DEL PERSONALE PER MANAGER E IMPRENDITORI.

In questo blog, esploreremo i princìpi biblici fondamentali che possono guidare e informare la nostra pratica della leadership. Impareremo come applicare queste antiche saggezze alla leadership moderna, creando così un impatto positivo sulle nostre organizzazioni e sulle persone che guidiamo.

In Matteo 20:26-27, Gesù dice: “Chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, e chi vuole essere il primo tra voi sarà vostro schiavo.” Qual è la tua interpretazione di questo insegnamento sul servire per essere leader e come lo metti in pratica nel quotidiano?

Questo concetto è il messaggio centrale del cristianesimo: l’importanza del servire gli altri per raggiungere la vera grandezza. Lo stesso Gesù ci ha insegnato attraverso il suo esempio, che la vera grandezza risiede nel mettersi al servizio degli altri. 

Applicando questo principio al contesto del business, noto che spesso tendiamo a prestare grande attenzione alla cura della famiglia e dei clienti, ma a volte trascuriamo i nostri collaboratori. Invece dovremmo imparare a estendere la stessa cura e attenzione anche a loro.

Perché l’uso del termine “schiavo”? 

Anche se può sembrare forte, credo che significhi cercare di esaudire i desideri delle altre persone anche anteponendoli ai propri. E voglio sottolineare che non si tratta di sottomissione o di mettere gli altri davanti a noi in modo disinteressato. Invece, significa avere un vero interesse per gli altri, aiutarli a vincere e avere fiducia che, alla fine, anche noi raggiungeremo i risultati desiderati. Si tratta di coltivare relazioni basate sulla reciproca collaborazione e rispetto, riconoscendo che il successo di uno è legato al successo di tutti. 

“Senza visione, il popolo si disperde”, ci insegna Proverbi 29:18. Come crei e comunichi una visione chiara nella tua leadership, ispirandoti a questo versetto?

Per me, una visione chiara è fondamentale. 

Più grande è la visione, più facilmente le persone possono aderire ad essa e lavorare insieme per realizzarla. 

Ad esempio, con OSM Medical, ci siamo posti l’obiettivo di cambiare il panorama sanitario italiano. Considerando le sfide e le difficoltà che molte persone affrontano nel rapporto con i medici e il sistema sanitario, abbiamo deciso di agire concretamente. Abbiamo iniziato concentrando i nostri sforzi negli studi odontoiatrici, dove abbiamo implementato strategie innovative per favorire la crescita con l’aiuto dei nostri consulenti. 

Questo è solo l’inizio del nostro percorso. Entro il 2030, miriamo ad espandere il nostro impatto anche negli ospedali, migliorando così l’esperienza sanitaria per un numero sempre maggiore di persone.

Filippesi 2:3-4 ci esorta: “Non fate nulla per spirito di parte o vanagloria, ma ciascuno, con umiltà, ritenga gli altri superiori a sé stesso, non badando ognuno ai propri interessi, ma anche a quelli degli altri.” Come interpreti questo versetto rispetto alla leadership?

Per me, questo versetto significa innanzitutto avere l’umiltà di vedere il valore e le qualità positive negli altri, anziché concentrarsi esclusivamente sui loro difetti o limiti.

Credo che solo attraverso una visione improntata all’amore e al servizio possiamo veramente aiutare chi ci sta accanto a tirare fuori il meglio di sé. Questo significa anche essere disposti a sacrificarsi, se necessario, per il bene degli altri e per il raggiungimento degli obiettivi comuni.

Infine, in 1 Pietro 5:2-3, Pietro consiglia agli anziani: “Pascete il gregge di Dio che vi è affidato, sorvegliandolo non per forza, ma volontariamente, secondo Dio, non per vile guadagno, ma con animo pronto; non come dominatori su quelli che vi sono stati affidati, ma facendo da esempio al gregge.” Come vivi questo principio di leadership non autoritaria?

Per me, questo versetto significa pascere il “gregge” che mi è stato affidato – che può includere non solo la mia famiglia, ma anche il mio team o la comunità a cui appartengo – con attenzione, dedizione e rispetto.

C’è un’affermazione di un capo tribù indiano che mi è molto cara: “questo mondo non ci è stato dato in eredità dai nostri padri, ma in concessione dai nostri figli”. Questo mi ricorda l’importanza di coltivare e far crescere ciò che ci è stato affidato, che si tratti del mio team o delle risorse aziendali, abbiamo il compito di farlo crescere ed espandere.

Nella Bibbia si parla spesso del gregge, perché la pecora è docile e mansueta, però per seguire deve avere un punto di riferimento. Così come una pecora segue il suo pastore, anche i membri del mio “gregge” risponderanno meglio a una leadership che li guida con gentilezza, rispetto e cura.

Conclusioni

L’esperienza e la conoscenza di Giuseppe nel mondo degli affari, unite alla sua profonda comprensione degli insegnamenti biblici, ci hanno aiutato a creare un quadro completo di come la leadership possa essere plasmata e guidata da princìpi antichi ma sempre attuali.

Abbiamo imparato che questi concetti non sono solo dettami del passato, ma offrono una guida tangibile per affrontare le sfide e le opportunità della leadership moderna. 

Dall’importanza del servire gli altri al valore di una visione chiara e dalla necessità di umiltà e servizio all’importanza di guidare con gentilezza e rispetto, ogni insegnamento biblico ci offre un’illuminazione su come diventare leader più efficaci e altruisti. Siamo invitati a riflettere su queste preziose lezioni e ad applicarle nella nostra pratica quotidiana. 

Sia che tu sia un imprenditore emergente o un manager consolidato, questi princìpi possono essere il fondamento su cui costruire una leadership autentica e ispiratrice. 

Segui Francesca Turriciano
( 14 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • banner medical mobile
  • Valentini mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • sogi
  • gh dubai mob
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • sogi
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • guru mobile
  • barbagallo mobile
  • giro in mong mobile
  • gh Garda
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • polidori
  • augurale mobile

Francesca Turriciano

Sono una copywriter. E mi ritengo veramente “fortunata” perché per lavoro posso “giocare” con le parole ogni giorno. Ma non solo. Posso dare sfogo a tutto ciò che amo: leggere, soddisfare la mia curiosità infinita e vivere una vita “piena”. Sì, perché il lavoro del copywriter non si ferma alla scrittura. Ogni parola che scrivo è solo la punta dell'iceberg di un mondo ricco di idee, emozioni e visioni. In effetti la scrittura ha creato “un prima e un dopo” nella mia vita ed è stata la chiave che ha aperto la porta alla mia vera essenza. Quando ho lasciato entrare la creatività, ho dato il via a un circolo virtuoso che ha portato nuova energia e tanti stimoli interessanti. È stato come un risveglio che mi ha catapultato in una nuova dimensione, fatta di scoperte sempre diverse, avventure straordinarie e storie da raccontare. Oggi sono qui per condividere questo pezzetto di viaggio insieme ad altri lettori che, come me, sono appassionati della vita e dei suoi infiniti racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

determinazione
Intelligenza Spirituale

Determinazione: Un viaggio dall’interno verso l’esterno – con Brunella Velasquez 

Ti sei mai chiesto cosa significhi veramente la determinazione? Come può influenzare la tua vita, sia sul fronte personale che professionale? 

Continua a leggere
gratitudine nel buddismo
Intelligenza Spirituale

Gratitudine nel buddismo e nella visione di Anna Aulico

La gratitudine è riconosciuta come un potente strumento per migliorare la vitalità e promuovere una visione positiva della vita e delle relazioni. 
Ne parlo con Anna Aulico.

Continua a leggere
princìpi del karatè
Intelligenza Spirituale

Il mindset del karatè applicato in azienda – Con Laura Sessa

Come applicare i princìpi del karate in azienda e diventare leader migliori? Ne parlo con Laura Sessa.

Continua a leggere