• augurale desktop
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • carlo partipilo
  • valentini desktop
  • gh dubai desk
  • desktop barbagallo
  • giro in mongolfiera desktop
  • BANNER-virtual-coac.png
  • osmcoin promo
  • BANNER-mastermind.png
  • bella vita cinzia
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • medical
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • gh garda dektop
  • guru jobs
  • BANNER-osmcoin.png
  • polidori
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • sogi
  • giro in mong mobile
  • gh Garda
  • banner medical mobile
  • guru mobile
  • polidori
  • Valentini mobile
  • gh dubai mob
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • osmcoin promo mobile
  • augurale mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • sogi
  • barbagallo mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png

Ottimizzare e moltiplicare il proprio tempo come donna manager

Segui Claudia Bosi
( 12 Followers )
X

Segui Claudia Bosi

E-mail :*

“Dove trovi il tempo per fare tutto”?

Se ci pensi bene, quando sei di fronte a una donna imprenditrice, che magari è anche

mamma, la prima cosa che ti balza in mente di chiederle è proprio questa.

Sembra infatti che il tempo di una donna funzioni molto diversamente da quello degli uomini.

Ma è davvero così? Per quanto emancipati possano essere la società, il tuo partner, o il tuo

gruppo di amici e colleghi, una donna non riuscirà ad usare in modo efficace al 100% le

tecniche di time management proposte da un collega uomo.

Il punto è tanto semplice quanto per niente scontato.

Al di là del fatto che oramai possiamo ritenere sdoganata l’idea che sia la donna a doversi

occupare per forza di cose della casa, dei figli e della cucina, mentre l’ “uomo” porta a casa

il denaro, è un fatto che molto più comune che raro, che la donna si dedichi a molte più

incombenze della sfera personale e famigliare rispetto a un suo pari “maschio”.

Coloro che hanno pensato ai modelli di time management il secolo scorso erano uomini imprenditori che sicuramente non avevano preso in considerazione l’evoluzione del mondo dell’imprenditoria femminile.

Un mondo che però oggi bussa alla porta del futuro più forte che mai.

Quante volte si parla ai corsi di time management delle faccende domestiche?

Di quando e come fare la spesa per risparmiare tempo?

Quante volte si parla di come gestire un’improvvisa influenza dei propri figli, mentre si cerca di rispettare la propria programmazione settimanale per di più raggiungere i propri target?

Di queste cose non se ne parla abbastanza nella letteratura del self improvement promossa fino ad ora, e questo è il motivo per cui oggi ritengo sia arrivato il momento di farlo!

Potrebbe anche sembrarti frivola la cosa ma, la mattina, per essere presentabile a una riunione o di fronte a un cliente, una donna deve per forza truccarsi e pettinarsi, ricordandosi di prendere appuntamenti regolari con l’estetista per evitare di ritrovarsi con lo smalto sbeccato sulle unghie proprio quel giorno (sarebbe vista un po’ troppo punk per il mondo dell’impresa).

E tutto questo sì, richiede tempo e grande capacità di organizzazione.

Del resto è proprio per queste ragioni che una donna scopre molto prima di un uomo quanto sia essenziale imparare a moltiplicarsi.

Io per scoprire come fare ho chiesto a una delle manager più forti di tutta OSM, Michaela Gariboldi, che da vent’anni si occupa di gestire, far crescere e formare imprenditori italiani di ogni ordine e tipo.

La prima cosa che ho imparato da Michaela è che per moltiplicarsi una delle migliori strategie a costo zero è l’ottimizzazione.

Ottimizzare, infatti, significa sfruttare al meglio ogni risorsa che abbiamo a disposizione, agendo in modo tale da raggiungere il miglior risultato possibile usando il minor quantitativo di risorse (tempo, energia vitale, denaro, ecc.).

Una cosa che assomiglia molto ai compiti di un responsabile di produzione in un’azienda.

Per farlo devi osservarti attentamente e rispondere a queste domande con grande onestà.

1) Quali sono le attività in cui sprechi più energia e/o tempo?

2) Quali sono le tue lacune attitudinali?

3) Quali sono le tue “cattive abitudini” che ti fanno sprecare tempo ed energie?

Se tendi a dimenticare le cose o a rimandare le attività che non ti piacciono al domani,

sicuro tenderai a perdere molto tempo e a farti risucchiare le energie da emergenze e

incombenze. Se la tua casa è molto grande ed è strutturata in modo poco efficiente,

potresti ritrovarti a perdere molto tempo nel sistemarla, facendo molta più fatica di quella necessaria.

Se hai difficoltà a dire di no, forse ti ritroverai spesso a gestire i problemi degli altri, perdendo di vista le tue reali priorità.

“Io cerco di incastrare tutto a seconda delle mie abitudini.

Molte cose sono studiate in base ai miei movimenti.

Nella mia casa precedente la lavatrice e l’asciugatrice le avevo in garage.

Proprio di fronte a dove parcheggiavo la macchina.

La mattina uscivo, portavo giù i panni, avviavo la lavatrice e partivo con l’auto.

Poi tornavo e mettevo i vestiti bagnati nell’asciugatrice.

All’inizio della mia carriera, mi pesava molto dover pensare a come organizzare la cena della mia famiglia quando dovevo andare in giro di qua e di là per incontrare i clienti.

Quindi ho sviluppato un metodo per non far mai mancare nulla a tavola.

Ho iniziato a prendere nota delle uscite autostradali vicino alle quali si trovavano alcuni supermercati.

Ogni volta che uscivo dal casello autostradale, sapevo esattamente dove potermi fermare a fare la spesa senza perdere tempo.

Da vent’anni a questa parte, se devo fare delle telefonate, le faccio in auto.”

Potrà anche sembrarti assurdo, ma è proprio così! Per Michaela è naturale ragionare e agire in questo modo e da quando ho avuto il piacere di intervistarla, ho capito molte cose in fatto di time management al femminile.

Tu come potresti ottimizzare il tuo tempo e le tue energie? Quali sono i tuoi segreti?

Come dice Michaela “tutte le cose su cui possiamo intervenire ci donano potere, talento,

serenità e felicità”.

Cerca di sfruttare al meglio ogni singola cosa che ti riguarda.

Che l’ottimizzazione sia con te!

Segui Claudia Bosi
( 12 Followers )
X

Segui Claudia Bosi

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • giro in mong mobile
  • banner medical mobile
  • sogi
  • barbagallo mobile
  • guru mobile
  • carlo partipilo
  • augurale mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • sogi
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • polidori
  • osmcoin promo mobile
  • gh Garda
  • Valentini mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • gh dubai mob
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
Avatar photo

Claudia Bosi

Editor e Ghost Writer per Engage Editore. Dopo anni di studi di Filosofia sono approdata nel mondo del lavoro e sono riuscita a fare di un dono la mia professione, grazie al contributo di persone illuminate capaci di vedere oltre un semplice curriculum. Io amo le storie delle persone, indago fra sogni ed esperienze vissute. Penso che la scrittura e la lettura siano armi potentissime che l'essere umano ha a disposizione. Le cose essenziali per crescere, comunicare, apprendere e ricordare. In quest'arte c'è la vita e il senso di ogni grande sviluppo e scoperta, è lo specchio dell'anima che riflette l'umanità tutta. Con le parole scritte si rivoluziona il mondo, ci si apre agli altri, si scopre qualcosa di sé, si lascia una traccia indelebile da qui all'eternità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come vibrare ad alte frequenze e ascoltare la verità del nostro corpo
Impresa e Donna

Come vibrare ad alte frequenze e ascoltare la verità del nostro corpo 

“A volte quando siamo colmi di situazioni complesse, cariche delle dure prove a cui la vita ci ha messo di fronte, se non abbiamo la consapevolezza di quello che ci sta accadendo sprofondiamo nell’ombra della rabbia e del rancore. Ci ritroviamo in un angolo a rimuginare sulle ingiustizie che stiamo vivendo, chiudendoci in noi stesse per la paura che continuare ad aprirci al mondo possa recarci ulteriore dolore. 

Il nostro corpo così inizia ad assimilare una goccia di veleno dopo l’altra, ci trasforma fino al punto da non riconoscere più la nostra immagine riflessa nello specchio. Sì perché il nostro corpo è una spugna e di tutto ciò che ci mettiamo dentro, lui ne fa tesoro. Sia in positivo che in negativo. Il nostro corpo infatti è una verità immensa: decide, parla e, se non viene ascoltato o assecondato, somatizza ogni cosa.”

È iniziata così la mia chiacchierata con Sabrina Belhor, giovane imprenditrice siciliana, titolare del centro benessere Elisir. Il suo centro non è solo un posto in cui ricercare la propria bellezza esteriore, ma anche e soprattutto un luogo in cui poter ridonare equilibrio al rapporto tra mente, corpo ed emozioni.

Continua a leggere
Leadership femminile: una risposta alle sfide (aziendali e non) del nuovo millennio 
Impresa e Donna

Leadership femminile: una risposta alle sfide (aziendali e non) del nuovo millennio 

Perché a volte è così complesso correggere un collaboratore quando commette un errore?
Perché talvolta troviamo difficile prendere una decisione?
Perché spesso, nonostante tutti i nostri sacrifici e tutte le nostre buone intenzioni, ci capita di non ottenere i risultati che volevamo?

Tutte queste domande potrebbero sembrarti sconnesse o molto lontane tra loro. A ben guardare però sono tutte collegate da un filo rosso: la tua capacità di riconoscere e gestire le tue emozioni.

Una capacità tipica dei leader del nuovo millennio. Una capacità che noi donne abbiamo la responsabilità di trasferire ed espandere nella cultura aziendale. Al fine di trasformare non soltanto i risultati delle nostre organizzazioni, ma anche l’intera società…

Continua a leggere
Diventare imprenditrice: “perché no?!”
Impresa e Donna

Diventare imprenditrice: “perché no?!” 

A volte le cose accadono e basta. A volte le opportunità si presentano alla porta senza darti alcun appuntamento.

Saperle cogliere, però, non è così banale, né scontato. Bisogna essere nel posto giusto al momento giusto e soprattutto con il mood giusto.
Sì perché quando un treno passa, se non hai l’entusiasmo per esplorare nuove mete… è tutto inutile!

È questa la storia di Silvia Caminati, una giovane imprenditrice emiliana, titolare dell’Osteria Dei Girasoli, un ristorante curato e accogliente, situato a pochi passi dal centro di Sassuolo.

Una ragazza dai modi gentili, con il sorriso di chi ha capito bene quanto valore abbia la vita.

Un’imprenditrice che non si aspettava di diventarlo, ma che ha avuto il coraggio di provare la gioia di incoronare un grande sogno.

Continua a leggere