• BANNER-time-management-nuovo.png
  • BANNER-mastermind.png
  • osmcoin promo
  • valentini desktop
  • giro in mongolfiera desktop
  • guru jobs
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • polidori
  • bella vita cinzia
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • medical
  • desktop barbagallo
  • BANNER-osmcoin.png
  • barbagallo mobile
  • BANNER-virtual-coac.png
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner medical mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • guru mobile
  • carlo partipilo
  • giro in mong mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • barbagallo mobile
  • polidori
  • sogi
  • banner-mobile-mastermind.png
  • sogi
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • Valentini mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png

Le spese che puoi portare in detrazione nella tua dichiarazione dei redditi

Segui Sonia Canal
( 1 Followers )
X

Segui Sonia Canal

E-mail :*

La dichiarazione dei redditi può sembrare un labirinto di documenti e cifre, ma dietro a tutto questo si celano tante opportunità per risparmiare e ottenere vantaggi fiscali. Le spese detraibili sono quelle che puoi sottrarre dal tuo reddito imponibile, riducendo così l’imposta da pagare. Vediamo insieme quali sono queste spese che possono alleggerire il peso delle tasse e aiutarti a mantenere più soldi in tasca.

Dichiarazione dei redditi personali. Cos’è?

La dichiarazione dei redditi personali è un documento che devi compilare ogni anno per comunicare al fisco italiano i tuoi redditi, le spese deducibili e le tasse da pagare. Questo documento ti consente di calcolare l’ammontare delle tasse che devi versare o il rimborso a cui hai diritto.

Chi deve presentare la dichiarazione dei redditi

In base alle disposizioni fiscali attuali in Italia, i parametri minimi per dover presentare la dichiarazione dei redditi variano in base alla tipologia di reddito e alla situazione familiare. Ecco una panoramica generale dei parametri minimi per l’anno fiscale 2022 (i parametri potrebbero subire variazioni negli anni successivi):

  1. Lavoratori dipendenti. Se sei un lavoratore dipendente e non hai altri redditi, sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi solo se il tuo reddito annuo supera i 15.000 euro lordi.
  2. Lavoratori autonomi e professionisti. Se sei un lavoratore autonomo o un professionista, indipendentemente dalla presenza di altri redditi, sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi se il tuo reddito annuo supera i 4.800 euro lordi.
  3. Redditi da locazione (affitti). Se hai redditi derivanti dalla locazione di immobili, sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi se il reddito annuo supera i 4.800 euro lordi.
  4. Altri redditi. Per redditi provenienti da altre fonti, come interessi bancari, dividendi o rendite, sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi se il reddito complessivo annuo supera i 4.800 euro lordi.

Da notare che questi sono i parametri minimi generali, ma esistono diverse eccezioni, deduzioni, detrazioni e situazioni specifiche che possono influire sull’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi. Inoltre, se hai redditi da diverse categorie, è necessario considerare il reddito complessivo per determinare se supera la soglia di obbligo.

Documenti per la dichiarazione dei redditi

Prima di iniziare a compilare la dichiarazione, raccogli tutti i documenti necessari. Questi possono includere:

  1. Modello 730 o Modello Redditi PF: Scegli il modulo corretto in base alla tua situazione lavorativa. Il Modello 730 è per i dipendenti, mentre il Modello Redditi PF è per i liberi professionisti o coloro che hanno redditi diversi dal lavoro dipendente.
  2. CUD o Certificazione Unica dei redditi: Questo documento viene fornito dal tuo datore di lavoro e indica i redditi percepiti durante l’anno fiscale.
  3. Altri documenti finanziari: Raccogli tutti i documenti relativi ad altre fonti di reddito, come affitti, interessi bancari o dividendi.

Quali sono le spese che puoi portare in detrazione

Ecco una tabella che definisce alcune delle spese detraibili nella dichiarazione dei redditi in Italia, (trovi l’elenco completo nel sito dell’Agenzia delle Entrate Tabella detrazioni completa) con la percentuale minima di detrazione e le regole da seguire:

Tipologia di SpesaPercentuale Minima di DetrazioneRegole da Seguire
Spese Mediche19% – 27%– Le spese devono riguardare cure mediche, farmaci, visite specialistiche, interventi chirurgici, protesi e dispositivi medici. È necessario conservare le ricevute o le fatture mediche per comprovare le spese. Sono ammesse solo le spese sostenute per sé stessi, il coniuge e i familiari a carico. Non sono detraibili le spese coperte da assicurazioni o rimborsate da enti pubblici o privati.
Spese Odontoiatriche19% – 27%– Le spese devono riguardare cure odontoiatriche e protesi dentali. È necessario conservare le fatture o le ricevute per comprovare le spese. Sono ammesse solo le spese sostenute per sé stessi, il coniuge e i familiari a carico. Non sono detraibili le spese coperte da assicurazioni o rimborsate da enti pubblici o privati.
Spese per l’Istruzione19% – 27%– Le spese devono riguardare l’istruzione pre-scolastica, scolastica, universitaria, post-laurea e la formazione professionale. Sono detraibili le rette scolastiche e le spese per l’acquisto di libri di testo e materiali didattici. È necessario conservare le ricevute o le fatture che comprovano le spese. Sono ammesse solo le spese sostenute per sé stessi, il coniuge e i figli a carico.
Spese per la Casa50% – 65%– Le spese devono riguardare interventi di ristrutturazione, riqualificazione energetica o acquisto di mobili ed elettrodomestici. È necessario rispettare i requisiti specifici e conservare le fatture e la documentazione relativa ai lavori. La detrazione può essere richiesta su un arco di tempo massimo di 10 anni. La percentuale di detrazione varia in base al tipo di intervento effettuato.
Affitto Prima CasaFino al 19%– L’agevolazione è limitata ai titolari di redditi fino ai 30.987,41 euro, ma riguarda tutti i contratti stipulati per l’abitazione principale, ed è riconosciuta per tutte le tipologie e le durate del contratto, compresi i contratti di durata transitoria che rientrano nella categoria dei contratti a canone concordato.  È necessario conservare la documentazione che attesti l’affitto pagato. La detrazione non può essere richiesta se si usufruisce dell’agevolazione per l’acquisto prima casa o se si possiede un’altra abitazione.
Famiglie NumeroseImporto variabile– Le famiglie con almeno 3 figli a carico hanno diritto a una detrazione maggiorata. L’importo della detrazione varia in base al numero di figli a carico. È necessario rispettare i requisiti specifici per considerare i figli a carico. La detrazione viene calcolata automaticamente nella dichiarazione dei redditi in base ai dati forniti.
Spese FunerarieFino al 10%– Sono detraibili le spese sostenute per funerali e sepoltura. È necessario conservare le fatture o i documenti che comprovano le spese. La detrazione è calcolata su un importo massimo stabilito dalla legge. La detrazione può essere richiesta solo per il defunto o per una persona a carico.
Previdenza ComplementareImporto variabile– Sono detraibili le contribuzioni versate a fondi pensione complementare o forme di previdenza integrativa. È necessario conservare la documentazione che attesti le contribuzioni effettuate.  La detrazione è calcolata su un importo massimo stabilito dalla legge. La detrazione viene calcolata automaticamente nella dichiarazione dei redditi in base ai dati forniti.
Bonus Verde50% – 65%– La detrazione si applica alle spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica degli edifici.  È necessario rispettare i requisiti specifici per ottenere la detrazione.  La percentuale di detrazione varia in base al tipo di intervento effettuato.  La detrazione viene richiesta attraverso la compilazione di specifici moduli.
Bonus Mobili50% – 65%– La detrazione si applica alle spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici.  È necessario rispettare i requisiti specifici per ottenere la detrazione.  La percentuale di detrazione varia in base all’importo delle spese sostenute.  La detrazione viene richiesta attraverso la compilazione di specifici moduli.
Bonus RenziImporto variabile– La detrazione si applica in base al reddito complessivo del contribuente.  L’importo della detrazione varia in base a specifici scaglioni di reddito  È necessario rispettare i requisiti specifici per ottenere la detrazione. La detrazione viene calcolata automaticamente nella dichiarazione dei redditi in base ai dati forniti.
  • Facciamo un esempio per chiarire meglio

Supponiamo di avere un affitto mensile di 400 euro per la nostra casa e di essere in grado di beneficiare della detrazione fiscale per le spese di locazione. In Italia, la detrazione fiscale per l’affitto viene calcolata applicando una percentuale sul canone di locazione pagato.

Attualmente, la percentuale di detrazione per l’affitto è del 19%. Ciò significa che possiamo detrarre il 19% del canone di locazione annuo dalla nostra imposta sul reddito.

Per calcolare il risparmio fiscale, dobbiamo moltiplicare il canone di locazione annuo per la percentuale di detrazione. Nel nostro caso, il calcolo sarebbe il seguente:

400 euro (canone mensile) * 12 mesi = 4.800 euro (canone annuo) 4.800 euro (canone annuo) * 19% (percentuale di detrazione) = 912 euro

Quindi, grazie alla detrazione fiscale sull’affitto di 400 euro al mese, possiamo risparmiare 912 euro sulla nostra imposta sul reddito.

La dichiarazione dei redditi può sembrare un compito complesso, ma conoscere le spese detraibili ti permette di ottenere vantaggi fiscali e risparmiare sulla tua imposta. 

Le spese mediche, l’istruzione, la casa e il sostegno alle famiglie numerose sono solo alcune delle spese che possono essere detratte. Ricorda di conservare le ricevute e i documenti necessari per dimostrare le spese sostenute. Consultare un commercialista o fare riferimento alle informazioni ufficiali fornite dall’Agenzia delle Entrate Schede informative detrazioni dichiarazione dei redditi può aiutarti a capire meglio le detrazioni e massimizzare i benefici fiscali. 

Prenditi il tempo necessario per rivedere le spese sostenute durante l’anno e goditi i vantaggi che la dichiarazione dei redditi può offrirti!

Sonia Canal

COO Partner d’Impresa

Segui Sonia Canal
( 1 Followers )
X

Segui Sonia Canal

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • Valentini mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • sogi
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • barbagallo mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • carlo partipilo
  • giro in mong mobile
  • polidori
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • guru mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • sogi
  • osmcoin promo mobile

Sonia Canal

Sonia Canal è una consulente di lunga esperienza ed è attualmente COO di Partner D'Impresa Srl. Vive a Vittorio Veneto, nella provincia di Treviso, insieme al marito Ivan e ha due figlie. Di recente è diventata nonna di Edoardo. Nel corso della sua carriera, Sonia ha ricoperto incarichi di grande responsabilità in diverse attività commerciali, portandole a incrementi costanti di fatturato. Il suo percorso professionale ha avuto inizio nel 1990 come responsabile presso un’attività commerciale, portandola ad avere incrementi notevoli di fatturato. Dal 2003, quando ha iniziato una collaborazione presso la SPA di famiglia. Qui ha assunto ruoli importanti, come quello di responsabile del personale e di certificazione ISO 9001. Successivamente, dal 2010 al 2012, ha diretto un centro polifunzionale che comprendeva 10 attività commerciali, ristoranti e locali di intrattenimento. Dal 2015, Sonia ha intrapreso una collaborazione come consulente aziendale presso Open Source Management (OSM). Grazie alla sua competenza e dedizione, è diventata capo area e manager all'interno dell'azienda. Nel 2020, ha iniziato a dedicarsi a Partner D'Impresa, una rete di professionisti specializzati in diverse aree, come legale, fiscale, consulenza del lavoro, privacy e sicurezza, e finanza agevolata. Sonia ha raggiunto ottimi risultati con questa iniziativa. Sonia Canal è una persona che crede fermamente nei valori etici e mette in pratica questi principi nel coordinamento dei professionisti all'interno di Partner D'Impresa. L'obiettivo comune è quello di perseguire una missione importante: ottenere la soddisfazione economica e la protezione patrimoniale di 100.000 imprenditori, che abbiano creato aziende leader sul mercato, sostenibili dal punto di vista ambientale e conformi alle normative di legge. Con il suo impegno e la sua competenza, Sonia Canal lavora per aiutare gli imprenditori a realizzare i loro obiettivi, fornendo loro consulenza professionale e supporto, nel rispetto dei valori etici e delle leggi vigenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

responsabilità degli amministratori
Risparmio Fiscale

Responsabilità degli amministratori: come gestire il rischio d’impresa

Matteo Zelli ci guida attraverso le complesse sfaccettature delle responsabilità che gli amministratori aziendali affrontano quotidianamente e ci spiegherà quali precauzioni possono essere prese.

Continua a leggere
difesa patrimoniale
Risparmio Fiscale

Strategie di difesa patrimoniale contro le crisi 

La difesa patrimoniale è una priorità costante per gli imprenditori, soprattutto in periodi di incertezza economica. Ne parlo con Manuel Verde.

Continua a leggere
diritti e doveri nel lavoro
Risparmio Fiscale

Diritti e doveri nel lavoro: equilibrio necessario

Il concetto di equilibrio tra diritti e doveri nel lavoro è fondamentale per promuovere una cultura aziendale sostenibile e responsabile, specialmente nell’ambito degli ESG (Ambiente, Società e Governance). 

Continua a leggere