• BANNER-mastermind.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • bella vita cinzia
  • osmcoin promo
  • guru jobs
  • BANNER-virtual-coac.png
  • polidori
  • gh dubai desk
  • gh garda dektop
  • valentini desktop
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • giro in mongolfiera desktop
  • augurale desktop
  • BANNER-osmcoin.png
  • desktop barbagallo
  • medical
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • carlo partipilo
  • augurale mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • guru mobile
  • gh dubai mob
  • Valentini mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • sogi
  • polidori
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • barbagallo mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • osmcoin promo mobile
  • giro in mong mobile
  • banner medical mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • carlo partipilo
  • sogi
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • gh Garda

Il tuo tempo aumenta quando impari a prenderti cura di te

Prenditi cura di te per avere più tempo per te!
Segui Claudia Bosi
( 12 Followers )
X

Segui Claudia Bosi

E-mail :*

“Mamma, perché se tu sei il capo, devi andare tutti i giorni a lavorare?”

Spesso e volentieri i bambini, con grande naturalezza, riescono a farci riflettere sulle cose importanti della vita. Sono capaci di mettere in discussione le tue certezze, le tue migliori e peggiori abitudini. Ti colgono impreparata, ti mettono di fronte alla realtà dei fatti in una manciata di secondi. Così, semplicemente facendoti una domanda. 

Questo è ciò che ho pensato, fin dalle prime battute della chiacchierata che ho avuto il piacere di fare qualche giorno fa con Giulia Longato sull’imprenditoria femminile. Lei è titolare di Stampoplast. (https://www.stampoplast.it/), un’azienda che si occupa di produrre stampi per materiali plastici su misura, prendendosi cura dell’ambiente, da ben 50 anni. Giulia si occupa di coordinare vari reparti, come ama dire lei “ha le mani in pasta un po’ dappertutto”: dalla logistica alla produzione, dall’area risorse umane a quella amministrativa. 

Ha visto l’azienda del padre crescere e lei stessa è cresciuta insieme all’azienda. Dopo un lungo periodo di gavetta, è riuscita a farsi amare da ognuno dei suoi collaboratori, passando da essere “la figlia del capo” ad essere una vera leader, un grande punto di riferimento per moltissime persone dentro e fuori l’azienda. E la cosa non mi stupisce affatto, perché Giulia, con il suo modo di fare non può che essere da esempio per molte donne che fanno impresa

Oltre a gestire un’azienda con più di sessanta collaboratori, infatti, Giulia è anche mamma straordinaria di due bellissimi bambini di tredici e undici anni. “Spesso il vero problema di una madre imprenditrice” – mi racconta – “non è il tempo che manca, ma è il senso di colpa che ti affligge quando i tuoi figli ti guardano dritto negli occhi e ti dicono che tu non ci sei, perché sei sempre al lavoro”. 

Mentre ascolto queste parole, d’un tratto comprendo quanto, troppo spesso, confondiamo tra loro problemi e soluzioni. 

Il vero problema non è il tempo che non è mai abbastanza. 

Giulia mi parla dell’importanza di organizzarsi e della necessità di efficientare il proprio time management quando sei una mamma imprenditrice, ma al contempo mi dice anche un’altra cosa: tu sei in grado di prenderti la responsabilità del tuo tempo, nella misura in cui decidi di farti carico delle tue emozioni e del tuo benessere. 

Quando dovevo stare fuori di casa per dedicarmi alla mia formazione personale e manageriale, stavo malissimo. Mi sentivo un’egoista. Poi però ho capito una cosa: in quei due giorni lontana da casa e dai miei figli, curavo la mia energia, la mia positività, la mia creatività. Quando tornavo ero così presente a me stessa e così felice che a giovarne non ero soltanto io, ma anche e soprattutto i miei figli. Lì ho capito che essere una brava mamma e una brava imprenditrice non aveva a che fare con la quantità di tempo che passavo in azienda o a casa. Ho capito che il mio ‘successo’ come mamma e come imprenditrice era, invece, direttamente proporzionale alla mia capacità di mantenere vivo il mio entusiasmo, di prendermi cura di me e del mio stato emotivo”. 

Questa consapevolezza ha portato di conseguenza Giulia a migliorare la gestione del suo tempo. La prima cosa che consiglia di fare alle sue colleghe donne, mamme e imprenditrici, è quella di aprire la propria agenda e di scrivere nero su bianco tutte le occasioni importanti dell’anno: le recite di fine anno, i compleanni, i vari saggi o partite. Quelle sono cose a cui tu non puoi mancare, sono inderogabili. Subito dopo le giornate che tassativamente dovrai bloccare in agenda riguardano te e la tua formazione personale, quei momenti in cui tu sei la vera e unica protagonista. 

Si perché a volte ce ne dimentichiamo, ma prima di essere professionisti, genitori o figli, noi tutti siamo persone. “La mia arma vincente, che nel tempo ho affinato sempre meglio, è stata coinvolgere i miei figli nelle mie cose di lavoro, di renderli partecipi di ciò che mi accade, cercando di trasferire loro che non sono solo ‘la mamma’, ma sono una persona, che ha bisogno di vedere le sue amiche proprio come loro, che ha dei compiti da svolgere proprio come loro, che ha delle difficoltà quotidiane da superare proprio come loro e tante cose nuove da studiare e imparare proprio come loro”. 

I bambini queste cose le capiscono, forse anche meglio degli adulti, e a volte il trucco è più semplice di quanto si creda. Basta ricordarselo! Il problema non è il tempo che non hai, ma la quantità di bene che hai deciso di volerti. Più ti prendi cura di te, meno avrai problemi di tempo. Più ti prendi cura di te e più riuscirai a curarti anche degli altri. 

Spesso ci lamentiamo di non avere tempo e poi passiamo dei weekend interi chiusi in casa di fronte alla televisione. Beh, io penso che sia molto meglio trascorrere anche solo due ore insieme, ma cercando di costruire ricordi felici indelebili nelle nostre menti. Ecco perché da un po’ di tempo a questa parte ogni inizio mese cerco di scoprire quali sono le iniziative della mia città e porto i miei figli a vedere qualcosa di nuovo!

Non è vero che abbiamo poco tempo: la verità è che ne perdiamo molto.

Seneca

Segui Claudia Bosi
( 12 Followers )
X

Segui Claudia Bosi

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • Valentini mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • barbagallo mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner medical mobile
  • guru mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • polidori
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • carlo partipilo
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • sogi
  • gh dubai mob
  • gh Garda
  • sogi
  • augurale mobile
  • giro in mong mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • osmcoin promo mobile
Avatar photo

Claudia Bosi

Editor e Ghost Writer per Engage Editore. Dopo anni di studi di Filosofia sono approdata nel mondo del lavoro e sono riuscita a fare di un dono la mia professione, grazie al contributo di persone illuminate capaci di vedere oltre un semplice curriculum. Io amo le storie delle persone, indago fra sogni ed esperienze vissute. Penso che la scrittura e la lettura siano armi potentissime che l'essere umano ha a disposizione. Le cose essenziali per crescere, comunicare, apprendere e ricordare. In quest'arte c'è la vita e il senso di ogni grande sviluppo e scoperta, è lo specchio dell'anima che riflette l'umanità tutta. Con le parole scritte si rivoluziona il mondo, ci si apre agli altri, si scopre qualcosa di sé, si lascia una traccia indelebile da qui all'eternità.

2 thoughts on “Il tuo tempo aumenta quando impari a prenderti cura di te

  1. Tutto verissimo
    Condivido ogni parola
    Sto vivendo Esperienze simili a questa stupenda donna ,Giulia conosciuta tempo fa mentre studiavamo insieme… il nostro tempo per noi non ha valore.

    1. Il tempo per noi è il tempo più prezioso anche per gli altri!
      Grazie mille Sciaula per questa tua condivisione.
      Noi donne insieme possiamo fare la differenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come vibrare ad alte frequenze e ascoltare la verità del nostro corpo
Impresa e Donna

Come vibrare ad alte frequenze e ascoltare la verità del nostro corpo 

“A volte quando siamo colmi di situazioni complesse, cariche delle dure prove a cui la vita ci ha messo di fronte, se non abbiamo la consapevolezza di quello che ci sta accadendo sprofondiamo nell’ombra della rabbia e del rancore. Ci ritroviamo in un angolo a rimuginare sulle ingiustizie che stiamo vivendo, chiudendoci in noi stesse per la paura che continuare ad aprirci al mondo possa recarci ulteriore dolore. 

Il nostro corpo così inizia ad assimilare una goccia di veleno dopo l’altra, ci trasforma fino al punto da non riconoscere più la nostra immagine riflessa nello specchio. Sì perché il nostro corpo è una spugna e di tutto ciò che ci mettiamo dentro, lui ne fa tesoro. Sia in positivo che in negativo. Il nostro corpo infatti è una verità immensa: decide, parla e, se non viene ascoltato o assecondato, somatizza ogni cosa.”

È iniziata così la mia chiacchierata con Sabrina Belhor, giovane imprenditrice siciliana, titolare del centro benessere Elisir. Il suo centro non è solo un posto in cui ricercare la propria bellezza esteriore, ma anche e soprattutto un luogo in cui poter ridonare equilibrio al rapporto tra mente, corpo ed emozioni.

Continua a leggere
Leadership femminile: una risposta alle sfide (aziendali e non) del nuovo millennio 
Impresa e Donna

Leadership femminile: una risposta alle sfide (aziendali e non) del nuovo millennio 

Perché a volte è così complesso correggere un collaboratore quando commette un errore?
Perché talvolta troviamo difficile prendere una decisione?
Perché spesso, nonostante tutti i nostri sacrifici e tutte le nostre buone intenzioni, ci capita di non ottenere i risultati che volevamo?

Tutte queste domande potrebbero sembrarti sconnesse o molto lontane tra loro. A ben guardare però sono tutte collegate da un filo rosso: la tua capacità di riconoscere e gestire le tue emozioni.

Una capacità tipica dei leader del nuovo millennio. Una capacità che noi donne abbiamo la responsabilità di trasferire ed espandere nella cultura aziendale. Al fine di trasformare non soltanto i risultati delle nostre organizzazioni, ma anche l’intera società…

Continua a leggere
Diventare imprenditrice: “perché no?!”
Impresa e Donna

Diventare imprenditrice: “perché no?!” 

A volte le cose accadono e basta. A volte le opportunità si presentano alla porta senza darti alcun appuntamento.

Saperle cogliere, però, non è così banale, né scontato. Bisogna essere nel posto giusto al momento giusto e soprattutto con il mood giusto.
Sì perché quando un treno passa, se non hai l’entusiasmo per esplorare nuove mete… è tutto inutile!

È questa la storia di Silvia Caminati, una giovane imprenditrice emiliana, titolare dell’Osteria Dei Girasoli, un ristorante curato e accogliente, situato a pochi passi dal centro di Sassuolo.

Una ragazza dai modi gentili, con il sorriso di chi ha capito bene quanto valore abbia la vita.

Un’imprenditrice che non si aspettava di diventarlo, ma che ha avuto il coraggio di provare la gioia di incoronare un grande sogno.

Continua a leggere