• osmcoin promo
  • augurale desktop
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • gh garda dektop
  • valentini desktop
  • BANNER-mastermind.png
  • polidori
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • carlo partipilo
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • bella vita cinzia
  • BANNER-virtual-coac.png
  • desktop barbagallo
  • gh dubai desk
  • BANNER-osmcoin.png
  • guru jobs
  • medical
  • giro in mongolfiera desktop
  • giro in mong mobile
  • guru mobile
  • banner medical mobile
  • gh dubai mob
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • sogi
  • augurale mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • gh Garda
  • polidori
  • carlo partipilo
  • sogi
  • banner-mobile-mastermind.png
  • Valentini mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • barbagallo mobile

IL Re è nudo. Apri gli occhi: la lobby economico-politico-militare che governa l’Unione Europa e tutti gli Stati Occidentali

Segui Paolo Ruggeri
( 23 Followers )
X

Segui Paolo Ruggeri

E-mail :*

di Paolo Ruggeri

La Vigilia di Natale del 1974 avevo sette anni e, mentre aspettavo contento che arrivasse Babbo Natale, l’immagine di mio fratello che portava dei pacchi regalo nel cortile durante il pomeriggio, per me agì come un cambio di paradigma. Ne parlai con i miei genitori che mi rassicurarono: “Ma no, dai, stai tranquillo, Babbo Natale esiste, erano solo dei suoi pacchi…” ma quell’immagine non svanì più dalla mia mente. Avevo visto qualcosa che non potevo dimenticare e che contraddiceva tutto quello che mi era stato raccontato e in cui avevo creduto fino a quel momento. Il Re era nudo: Babbo Natale non esisteva. 

La guerra scatenata da Israele nella striscia di Gaza e in Palestina come ritorsione degli attacchi del 7 ottobre 2023 da parte di Hamas, con oltre 20.000 palestinesi uccisi e 54.000 feriti, di cui si ritiene che il 70% siano donne e bambini  https://www.infodata.ilsole24ore.com/2023/12/27/le-vittime-nella-striscia-di-gaza-dopo-81-giorni-di-conflitto/?refresh_ce=1, ha avuto lo stesso effetto per molti dei cittadini occidentali: ci ha mostrato in tutto il suo orrore l’operazione di pulizia etnica messa in atto dallo Stato di Israele.

Premetto che io sono un amico degli israeliani, e li ho a più volte difesi (vedi per esempio in questo articolo https://imprenditore.info/israele-palestina-iran-che-cosa-accade-davvero-in-medio-oriente/), ma questo ammontare di devastazione e distruzione – una città praticamente rasa al suolo, bambini denudati e presi prigionieri https://www.rainews.it/maratona/2023/12/israele-a-hezbollah-nasrallah-prossimo-obiettivo-a-gaza-21110-morti-8800-bambini-5195e18b-30b6-429b-a5d4-e2492fd0a63d.html , unito alle impunite ruberie da parte di alcuni coloni israeliani che letteralmente si appropriano di terreni e case di proprietà di palestinesi https://www.infopal.it/coloni-sradicano-e-rubano-decine-di-ulivi-nel-sud-di-betlemme/ – ci  ha mostrato, senza alcun dubbio, una faccia terribile e inquietante dello Stato di Israele: fermo restando il loro diritto a difendersi, stanno commettendo un’opera di pulizia etnica nei confronti della popolazione palestinese.

Di fronte a scene tanto evidenti di crimini di guerra qualsiasi lettore si sarebbe aspettato una ferma reazione e presa di posizione da parte dell’Unione Europea, ferme condanne nel Consiglio di Sicurezza dell’Onu, sanzioni economiche nei confronti di Israele da parte di Stati Uniti e UE e, invece… IL NULLA! Nessuna ferma presa di posizione, nessuna sanzione economica, i tentativi di condanna o di imporre una tregua promossi all’interno del Consiglio di Sicurezza dell’ONU bloccati dal voto contrario dei Paesi dell’Unione Europea o, addirittura, dal veto degli Stati Uniti d’America. https://unric.org/it/gli-stati-uniti-mettono-il-veto-alla-risoluzione-su-gaza-che-chiedeva-un-immediato-cessate-il-fuoco-umanitario/#:~:text=Photo%2FLoey%20Felipe-,Gli%20Stati%20Uniti%20mettono%20il%20veto%20alla%20risoluzione%20su%20Gaza,della%20situazione%20catastrofica%20di%20Gaza.

Di fronte a scene come queste, dove i bambini vengono massacrati e l’Unione Europea non fa nulla, qualsiasi persona intelligente non può che notare – in modo evidente – come i nostri Governi Occidentali, così come le principali testate giornalistiche, ci propinino costantemente un sacco di balle, una versione della storia che probabilmente favorisce una certa lobby economico-politico-militare e che è questa lobby, INVARIABILMENTE, a dettare legge, a dire che cosa è giusto e che cosa è sbagliato, chi è uno “stato democratico” o chi “uno stato terrorista”, solamente sulla base di puri interessi economico-politico-militari. Il Re, appunto, è nudo.

La stessa lobby economico-politico-militare che, per esempio, dichiarava i vaccini anti-Covid come sicuri e garantiti e li imponeva ai cittadini – privando del lavoro e del diritto di viaggiare chiunque non accettasse di farsi inoculare – ma che poi, seconde diverse testimonianze di politici altolocati, in diversi casi si rifiutava di sottoporsi essa stessa al vaccino (vedi queste voci su Macron https://twitter.com/flagauloise/status/1579310140234559488?s=46&t=CSWmhsgDE0V6QLK9uHBg-A) e che poi è stata smentita addirittura dal Procuratore Generale del Texas che ha citato Pfizer in giudizio per “atti falsi, fuorvianti e ingannevoli” circa l’efficacia e la sicurezza del vaccino Covid https://www.cdt.ch/news/il-texas-fa-causa-a-pfizer-335909.

La stessa lobby economico -politico-militare che ha impedito all’Ucraina e alla Russia di firmare un accordo di pace a marzo 2022 a Istanbul, in quanto per loro era più conveniente che la guerra continuasse al fine di indebolire la Russia e al fine di svuotare i magazzini di armamenti occidentali così da generare lucrativi nuovi contratti per le aziende militari occidentali https://emigrazione-notizie.org/?p=42196

La stessa lobby economico-politico-militare che tiene in prigione, da ormai quasi dieci anni, l’unico che in alcune occasioni era riuscito a smascherarla, Julian Assange, che è in prigione, senza processo, da quasi cinque anni nella prigione di Belmarsh in Inghilterra. 

Questa lobby controlla tutto: controlla l’Unione Europea che non può evitare di schierarsi a favore dell’alleato americano, anche quando quest’ultimo fa saltare il gasdotto che ci porta il gas russo in Europa a condizioni favorevoli e ci impone il Gas LPG americano a prezzi superiori – anche se questo non aiuta le nostre industrie. La UE che DEVE indignarsi per i bombardamenti russi sull’Ucraina definendoli un atto terroristico ma NON PUÒ attaccare o definire allo stesso modo i bombardamenti Israeliani su Gaza. La UE che deve accettare il vaccino Covid americano e renderlo obbligatorio a tutti i cittadini dell’Unione…

Controlla anche tutti i singoli governi Europei (se si fa eccezione per alcuni Paesi quali Ungheria e, più recentemente, la Slovacchia) che, mentre si riempiono la bocca di “valori”, di “democrazia” e di “giustizia”, devono sempre e comunque ingoiare il rospo e schierarsi dalla parte dell’alleato USA. Non ci si possono spiegare altrimenti posizioni come quelle della Meloni che nel 2014 chiedeva a gran voce di togliere le sanzioni alla Russia e di non fare entrare l’Ucraina nell’Unione Europea https://emigrazione-notizie.org/?p=42196 per poi fare un completo e totale voltafaccia una volta salita al Governo.

Questa lobby controlla sicuramente anche il Congresso degli Stati Uniti d’America che, a prescindere da quale Presidente sia al potere, ha sempre e comunque una predisposizione per difendere le posizioni dello Stato d’Israele, anche quando sono – appunto – indifendibili.

Questa lobby controlla anche l’informazione nel mondo occidentale. Non è un segreto che Black Rock, il celebre fondo di investimenti, assieme alla sua controllata Vanguard, controllino il:

  • 18% di Fox News
  • 16% di CBS
  • 13% di COMCAST, che a sua volta possiede NBC, MSNBC, CNBC e SKY media group
  • 12% di Disney, che a sua volta possiede ABC News
  • 12% di CNN  

Tra il 10% e il 14% di Gannett group che controlla oltre 250 giornali negli USA, tra cui USA Today. Quote importanti di partecipazione in Alphabet (Google), Apple, Meta (Facebook), IBM e Microsoft

Praticamente TUTTA l’informazione. Non è un caso che la censura di Facebook o di Google sia sempre e comunque a senso unico. E dove non arrivano gli azionisti delle società di controllo, sicuramente ci arrivano CIA, FBI e NSA che – come dimostrato dallo scandalo Twitter Files –hanno decine di collaboratori attivi e in posti di comando all’interno di ogni Social Network https://www.middleeasteye.net/big-story/twitter-files-social-networks-subsidiary-fbi-cia-how  

Governi, informazione, aziende quotate, politici… tutti, o quasi, sono come dei burattini al soldo, o sotto la direzione, di questa incredibile lobby. E, dove anche un politico etico decidesse di mantenere la propria integrità schierandosi – davvero in questo caso – dalla parte dei valori, della giustizia o dell’onestà, la stampa e le forze in gioco lo renderebbero una sorta di pariah o di grande escluso, ridicolizzandolo o rendendolo irrilevante. È stato il caso, per esempio, di Luc Montagner, uno dei più importanti scienziati del nostro tempo per il suo importante lavoro sull’AIDS, ma con posizioni contrarie al vaccino Covid, descritto come un alcolizzato e arteriosclerotico https://www.lindipendente.online/2023/04/07/covid-bassetti-dovra-risarcire-gli-eredi-del-premio-nobel-luc-montagnier/  , o anche il caso di Novak Djokovic che, per aver esercitato il suo sacrosanto diritto di decidere in modo autonomo per la propria salute e il proprio diritto di sostenere una posizione contraria, è stato addirittura affiancato dalla stampa nostrana ai criminali di guerra https://www.fanpage.it/sport/tennis/nuovo-scandalo-per-djokovic-in-foto-con-lex-militare-del-genocidio-di-srebrenica/.    

La lobby economico-politico-militare che controlla il nostro mondo occidentale ha dei veri e propri valori che la guidano;

  1. Che la posizione degli Stati Uniti in politica estera è SEMPRE corretta, anche quando stesse invadendo un altro Paese.
  2. Che chiunque rifiuti di concedere risorse economiche o diritti di passaggio agli Stati Uniti, così come chiunque non sposi e supporti la sua politica estera, debba essere considerato uno Stato Canaglia, un dittatore che sottopone la popolazione a terribili vessazioni, e quindi sanzionato e punito.
  3. Che chiunque si schieri contro gli interessi economici di una società statunitense allineata alla lobby, debba ricevere atti di ritorsione economica, anche se questi vanno contro le regole del commercio mondiale, e anche se chi si fosse mosso in tal senso, fosse un’azienda di un Paese alleato. 
  4. Che la Cina, la Russia, l’Iran e qualsiasi Paese non allineato o oppositore degli Stati Uniti abbia sempre e comunque torto.
  5. Che lo Stato di Israele abbia sempre e comunque ragione e che abbia il diritto di vivere nelle terre dei Palestinesi, anche se queste sono state espropriate, e di bombardare e di compiere altri atti terroristici preventivi nei Paesi confinanti se questo serve a garantire la sua sicurezza.  
  6. Che chiunque voglia gettare luce sulle azioni di questa lobby, o si opponga ad essa o ai suoi piani, debba essere isolato e punito, come è stato fatto con Julian Assange, con le centinaia di scienziati bannati dai social per la loro posizione sul Covid o sospesi dalla pratica medica, con chi ai tempi si opponeva all’invasione dell’Iraq, o come si sta tentando di fare oggi con Elon Musk per il suo voler garantire la libertà di parola su Twitter/X https://www.nytimes.com/2023/12/18/technology/x-twitter-european-union-investigation.html

A parte i Paesi non allineati, nemico di questa lobby è chiunque, come anche il sottoscritto, decida di prendere una posizione divergente.  Politici. imprenditori, giornalisti, o personalità dello sport e del mondo dello spettacolo, NON POSSONO permettersi – se non rischiando la propria carriera – di assumere una posizione che vada contro questa forte associazione di poteri.

Fermo restando il diritto fondamentale alla democrazia che va sempre esercitato, votare un politico piuttosto che un altro, agli occhi di questa situazione cambia poco. Lo abbiamo visto con come è finito Berlusconi (che, ferme restando le sue magagne, aveva il grande peccato di essere amico sia di Putin che di Gheddafi, due grandi oppositori della Lobby), con il Movimento 5 Stelle che “doveva aprire il parlamento come una scatoletta di tonno” ma che poi è stato portato a più miti consigli… , con la Meloni che, non appena eletta, si è immediatamente schierata sulle posizioni dell’alleato americano, a prescindere se fossero utili al nostro Paese. In campagna elettorale possono dire ciò che vogliono. Quando verranno eletti, però, dovranno adeguarsi alla linea di partito. E la linea di partito non è quella del partito politico di origine ma quella del Kraken, della lobby economico, politico, militare.

E allora che cosa si può fare? È importante, innanzi tutto, APRIRE GLI OCCHI e comprendere che cosa sta DAVVERO succedendo. Poi smettere di credere nella versione che ci è fornita dai media, ma approfondire anche su media alternativi e metterla in discussione. Sostenere e dare supporto a chi sta mantenendo in vita la libertà di informazione, come per esempio Elon Musk che, mentre potrebbe godere di importanti e lucrativi contratti se si allineasse ai desiderata del potere, è soggetto ad attacchi da tutte le parti per il suo desiderio di mantenere Twitter una piattaforma libera e non soggetta a censura. E, da ultimo, cercare di diffondere queste informazioni a più persone possibili.

Sarà una battaglia impegnativa ma in gioco c’è molto ma molto di più di quello che possiamo pensare in questo momento.  Per quanto possa sembrare altrimenti, oggi, quasi nessuno di noi può più esercitare la sua funzione democratica. Non ce ne siamo accorti ma una potente entità si è accaparrata tutto il potere del mondo.

Il Re è nudo: oggi qualsiasi persona intelligente, come accadde a me nel 1974, ha davanti a sé un’immagine EVIDENTE che mostra che qualcosa non va nella storia che ci viene raccontata tutti i giorni dai media e dai Governi Occidentali.

Possiamo continuare a credere in Babbo Natale o capire che qualcosa di più profondo sta accadendo nel mondo e darci da fare, assieme, per provare ad influenzarlo.

“Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla”.

Martin Luther King

Paolo Ruggeri

Segui Paolo Ruggeri
( 23 Followers )
X

Segui Paolo Ruggeri

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • giro in mong mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • sogi
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • sogi
  • gh dubai mob
  • gh Garda
  • Valentini mobile
  • polidori
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • barbagallo mobile
  • guru mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • augurale mobile
  • banner medical mobile
  • osmcoin promo mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png

Paolo Ruggeri

Paolo A. Ruggeri è un imprenditore che gestisce numerose aziende in diversi paesi nel mondo. Socio fondatore di OSM, società Italiana di consulenza che aiuta gli imprenditori a comunicare con i dipendenti, a far crescere il loro business e ritrovare la motivazione in azienda, con più di quindici sedi distribuite in Europa, Stati Uniti, Canada, Russia e Medio Oriente. Inoltre, dirige o possiede partecipazioni in aziende in svariati altri settori intorno al mondo, dall'immobiliare all'Editoria, dalla consulenza per l'internazionalizzazione d'impresa al marketing e alla ristorazione.

2 thoughts on “IL Re è nudo. Apri gli occhi: la lobby economico-politico-militare che governa l’Unione Europa e tutti gli Stati Occidentali

  1. Complimenti Paolo, articolo stupendo. Da leggere in tutte le piazze e in tutte le scuole.
    Buon anno
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shein e Temu mettono a nudo il capitalismo
Scenari ed Analisi Economiche

Shein e Temu mettono a nudo il capitalismo

Segui Matteo Gardelli ( 6 Followers ) X Segui Matteo Gardelli E-mail :* Segui Matteo Gardelli Smetti di seguire Matteo Gardelli Shein e Temu mettono a nudo il capitalismo. Non è un ossimoro ma quanto sta succedendo in questi mesi. I due colossi asiatici, che spopolano fra i giovanissimi (anche) per i vestiti, mostrano senza […]

Continua a leggere
Il nuovo asse milionario India-Russia
Scenari ed Analisi Economiche

Il nuovo asse milionario India-Russia

Segui Matteo Gardelli ( 6 Followers ) X Segui Matteo Gardelli E-mail :* Segui Matteo Gardelli Smetti di seguire Matteo Gardelli Il nuovo asse milionario India-Russia. A maggio Nuova Delhi ha importato una quantità record di petrolio da Mosca. Parliamo di circa 2,1 milioni di barili al giorno. La cifra è stata raggiunta grazie agli […]

Continua a leggere
La corsa all'oro della Cina fa paura
Scenari ed Analisi Economiche

La corsa all’oro della Cina fa paura

Segui Matteo Gardelli ( 6 Followers ) X Segui Matteo Gardelli E-mail :* Segui Matteo Gardelli Smetti di seguire Matteo Gardelli La corsa all’oro della Cina fa paura. Mentre l’Italia taglia i fondi per la ricerca, all’ombra della Grande Muraglia si ragiona diversamente. Il nostro Paese è 18° su 27, all’interno dell’Unione Europea, per percentuale […]

Continua a leggere