• guru jobs
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • medical
  • osmcoin promo
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • BANNER-osmcoin.png
  • BANNER-mastermind.png
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • bella vita cinzia
  • osm artigiani piu utili
  • BANNER-virtual-coac.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

HR manager, il tuo DUE in azienda

Segui Aline Improta
( 7 Followers )
X

Segui Aline Improta

E-mail :*

Alla scoperta di questa figura GURU delle Risorse Umane con Federica Meletti di GURU Jobs!

Questo mese, nella rubrica Azioni di successo nella Gestione d’Azienda parleremo di un argomento accennato più volte nel corso di questi mesi che rappresenta la chiave del successo per la crescita di qualsiasi azienda: le Risorse Umane.

Nello scenario imprenditoriale attuale, le aziende sono sempre più consapevoli dell’importanza di una “gestione” efficace delle risorse umane. La gestione delle risorse umane si è molto evoluta negli ultimi venti anni, passando da compiti prettamente amministrativi ad attività strategiche fondamentali e necessarie per il successo di un’azienda.

La gestione delle risorse umane viene definita come l’insieme dei processi che mirano a reclutare, assumere, impiegare e occuparsi dei dipendenti di un’azienda.
In questo contesto, il ruolo dell’HR Manager (Responsabile delle Risorse Umane) diventa fondamentale. L’HR Manager è una figura importante, responsabile di coordinare e gestire le risorse umane all’interno dell’organizzazione, svolgendo un ruolo cruciale nel garantire il benessere e la crescita dell’azienda.
Il livello di specializzazione e i tipi di compiti di HR Manager differiscono a seconda dell’impresa, delle dimensioni dell’azienda e della divisione del lavoro interno.

Chi si occupa di Risorse Umane deve avere una serie di conoscenze e competenze fondamentali, senza le quali non può occuparsi dell’organizzazione strategica del lavoro, della selezione e della gestione del personale. Un’azienda in crescita che punta a svilupparsi ha l’esigenza (o meglio necessità) di reclutare o individuare al suo interno una persona che sposi i valori e le mete dell’azienda a cui affidare la responsabilità della componente più importate dell’organizzazione: il CAPITALE UMANO.

Ed è proprio per questa grande responsabilità che l‘HR Manager rappresenta il numero DUE in azienda per un imprenditore. Al di là delle “hard skills”, che possono essere apprese attraverso la formazione e l’esperienza, un HR Manager di talento ha delle soft skills spesso innate (ma che possono essere coltivate e migliorate) che riguardano le abilità relazionali e di comunicazione con le persone.

Le competenze di un HR Manager sono fondamentali per plasmare la cultura aziendale e creare un ambiente di lavoro positivo e inclusivo. Ecco alcune tra le più importanti:

  • Integrità e Etica: essere un modello di integrità e comportamento etico all’interno dell’organizzazione.
  • Comunicazione Empatica: essere in grado di ascoltare attivamente i collaboratori e comprendere le loro esigenze, preoccupazioni e punti di vista.
  • Leadership Carismatica: essere in grado di guidare, influenzare e motivare il team.
  • Gestione del Cambiamento: essere in grado di gestire il cambiamento all’interno dell’organizzazione e aiutare i collaboratori ad adattarsi alle nuove sfide.
  • Negoziazione e Mediazione: Essere in grado di negoziare con successo e mediatore in situazioni di conflitto tra dipendenti o tra dipendenti e la direzione.
  • Capacità di sviluppo delle risorse: incentivare la crescita professionale dei collaboratori consentendo loro di prendere decisioni e di assumersi responsabilità.
  • Orientamento al Cliente Interno: ascoltare i bisogni dei collaboratori e fare in modo che si sentano valorizzati.
  • Problem Solving: essere in grado di affrontare e risolvere i problemi in modo autonomo.
  • Gestione del Tempo e delle Priorità: essere in grado di gestire il tempo in modo efficiente e stabilire le giuste priorità per raggiungere gli obiettivi aziendali.

Avere un DUE in azienda, non significa però prendere totalmente le distanze dalle tue persone e lasciare che da solo guidi la tua organizzazione, ci sono delle cose che non puoi delegare anche se assumi un HR Manager:

  • La mission e i valori dell’azienda.
  • La relazione umana con i tuoi collaboratori.
  • La scelta di persone che potrebbero fare una grande differenza per l’azienda.
  • L’essere attivo in prima persona nel cercare di pescare talenti he potrebbero far fare un balzo in avanti all’azienda.
  • Le decisioni economiche sono le tue così come la decisione di assumere risorse umane chiave.

“Il manager non è un ideatore di strategie brillanti, ma è un cacciatore di uomini capaci…”
(Paolo Ruggeri)

Quindi, partendo proprio da questo obiettivo, ecco l’importanza di avere un grande cacciatore di talenti: il tuo HR Manager!

Ho intervistato Federica Meletti, Direttore Commerciale di Guru Jobs, società di Open Source Management che si occupa di fornire agli imprenditori strumenti per essere autonomi nella gestione, ricerca e selezione dei collaboratori.

Chi è e cosa fa un HR Manager o Responsabile delle Risorse Umane?

Ricerca e selezione dei talenti da attirare in azienda

Uno dei compiti principali dell’HR Manager è quello di attrarre e selezionare i migliori talenti per l’azienda. Questo processo richiede una conoscenza approfondita delle competenze richieste per i diversi ruoli, nonché la capacità di identificare i candidati più adatti. L’HR Manager svolge un ruolo cruciale nel garantire che l’azienda abbia le risorse umane necessarie per raggiungere i suoi obiettivi e mantenere un vantaggio competitivo nel mercato.

Responsabile della formazione

L’HR Manager è responsabile anche dello sviluppo e della formazione dei collaboratori all’interno dell’organizzazione e gioca un ruolo chiave nel pianificare e implementare programmi di formazione efficaci, che consentono ai dipendenti di crescere e progredire nella loro carriera.

Gestione e monitoraggio delle Perfomance dei collaboratori

La gestione delle prestazioni dei dipendenti è un altro aspetto fondamentale del ruolo dell’HR Manager. Monitorare e valutare le prestazioni dei dipendenti, fornire feedback costruttivo e riconoscimento per il lavoro ben fatto, può contribuire a mantenere un alto livello di motivazione e coinvolgimento. L’HR Manager svolge un ruolo cruciale nel creare un ambiente di lavoro positivo, in cui i dipendenti si sentono valorizzati e motivati a dare il massimo.

Gestione dei conflitti e delle relazioni interne

Nel corso della vita aziendale e nella sua quotidianità, ci sono innumerevoli situazioni in cui c’è bisogno di essere presenti per i propri collaboratori per ascoltare le singole esigenza di ognuno o in altri casi per gestire eventuali conflitti o tensioni tra di loro. Non ti piacerebbe non essere tu in prima persona a dover gestire ogni singola situazione? L’HR Manager svolge un ruolo importante nelle relazioni con e tra i collaboratori nonché di mediazione e gestione dei conflitti. Risolvere i conflitti in modo tempestivo ed equo può aiutare a mantenere un clima di lavoro armonioso e a preservare le relazioni interne.
L’HR Manager, inoltre, lavora anche per promuovere la cultura aziendale e i suoi valori e si assicura che ogni membro dell’organizzazione sia in etica verso le responsabilità del suo ruolo e i valori dell’azienda.

Sostenere il benessere dei collaboratori

L’HR Manager è anche responsabile del benessere dei collaboratori. Promuovere un ambiente di lavoro sano e sicuro, offrire programmi di benessere e supporto psicologico può contribuire a migliorare la soddisfazione delle persone e a ridurre il turnover aziendale. L’HR Manager svolge un ruolo fondamentale nel garantire che le politiche, le procedure e le pratiche aziendali siano in linea con le esigenze e il benessere dei collaboratori.

Come scegliere l’HR Manager giusto per la propria azienda?

Il ruolo dell’HR Manager necessita delle caratteristiche umane spiccate prima elencate che la tecnica non può sostituire. Queste devono essere conosciute prima dell’inserimento. Si tratta di un ruolo delicatissimo, nonché grande boost per la crescita aziendale. Tutto parte da un mix di valori, entusiasmo e amore per le relazioni che insieme fanno svoltare un’azienda. La selezione parte da questo!

Qual è il mindset di un grande Manager delle Risorse Umane?

Il mindset giusto è fatto di entusiasmo, empatia ed etica lavorativa. Quando siamo orientati alla crescita dell’individuo come valido membro della comunità, non stiamo solo migliorando l’azienda ma anche l’individuo come padre di famiglia, come amico, come fratello e così via.

Perché è il numero DUE in azienda?

È la spalla dell’imprenditore nonché il filtro con il collaboratore. Molto spesso l’imprenditore per come è culturalmente visto e per la mole di attività che deve svolgere, non è sempre l’interlocutore corretto con cui il collaboratore vorrebbe parlare. L’HR manager condivide gioie e dolori dei collaboratori e al tempo stesso ha una visione a 360 gradi delle dinamiche aziendali. Questo fa si che sia un valido osservatore del panorama aziendale e fidato consigliere per l’imprenditore.

Ci raccontate un caso di successo di un’azienda cliente che ha vissuto una grande crescita inserendo questa figura nell’organizzazione?

Azienda di arredamento veneta – ARREDISSIMA

Dal 1995, dodici negozi sono stati gestiti con inserimenti organici dalla direzione stessa. Nel 2020, in piena pandemia, una HR Manager – ELISA VALENTINI – si è fatta avanti vedendo una realtà affascinante e con molto potenziale guidata da due imprenditori illuminati, OTTAVIO SARTORI e FRANCO RINALDI che in un momento di grande difficoltà hanno deciso di investire coraggiosamente andando contro ogni previsione . Si è partiti quindi dalla necessità di sviluppare il personale esistente e procedere all’apertura di nuovi negozi con l’inserimento di nuove risorse.

In questi tre anni sono stati aperti dodici nuovi showroom, con l’inserimento di circa 670 nuove persone con almeno dieci differenti ruoli. 

Ad oggi l’azienda, grazie anche a questa figura, è sempre in selezione continua, cià le permette di intercettare fin da subito i talenti. Arredissima ha inoltre istituito un’Academy interna per la formazione di personale specializzato e la crescita dei propri collaboratori, introducendo il sistema di welfare aziendale per incentivare e aumentare ulteriormente la retention dei collaboratori presenti.

Che cos’è HR Strategy ?

HR Strategy è un percorso di formazione dedicato a specialisti delle risorse umane che vogliono migliorare le proprie capacità di programmazione, delega, comunicazione e motivazione del team.

Il percorso HR Strategy ospita ogni anno i massimi esperti nella gestione del personale e della crescita aziendale provenienti dal mondo di OSM (Open Source Management) che condividono metodi e strumenti pratici per gestire strategicamente le risorse umane, valorizzare i talenti, risolvere i conflitti e ottenere prestazioni eccezionali.

Scopri il corso HR Strategy

clicca qui

GURU JOBS

La serie di questo mese:

a cura di Aline Improta

Segui Aline Improta
( 7 Followers )
X

Segui Aline Improta

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile
Avatar photo

Aline Improta

La scrittura è fin da piccola il mio grande amore. Giornalista pubblicista dal 2010, negli ultimi dieci anni, ho riversato la mia passione in un altro settore: il marketing. Dopo anni a scrivere per le aziende, ritorno all'anima che c'è dietro ognuna di loro: gli imprenditori e tutte le persone che vivono in quell'ecosistema. Vi starete chiedendo come... Sono Editor e Ghostwriter per Engage Editore. la prima casa editrice italiana che pubblica libri dedicati agli imprenditori scritti da imprenditori. Amo le persone e credo che in ognuna di esse ci sia una luce da tirare fuori e una bellissima storia da raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Azioni Vincenti nella Gestione di Impresa Storie di Imprenditori

La responsabilità sociale delle imprese nella lotta alla fuga dei talenti dall’Italia: la campagna di rientro in Patria dell’azienda campana PLC-City

Parlando di mete che fanno la differenza per le aziende, per il futuro e per il nostro Paese, non possiamo non parlare dell’importanza della responsabilità sociale delle imprese verso i giovani. Le aziende e gli imprenditori di ogni regione, giocano un ruolo fondamentale e cruciale per bloccare questo fenomeno. La responsabilità sociale delle imprese nella lotta alla fuga dei talenti dall’Italia è la meta che davvero può fare la differenza per il futuro del nostro Paese. Dalla Campania che arriva la grande notizia di un’azienda che si è contraddistinta come esempio di eccellenza non solo nel suo settore, ma anche in termini di impegno sociale per il territorio: PLC city .

Continua a leggere
Azioni Vincenti nella Gestione di Impresa Storie di Imprenditori

Costruisci qualcosa di più grande con il tuo business: supporta uno scopo nobile e realizzerai mete oltre l’immaginabile

Nel mondo degli affari, l’obiettivo principale di molte aziende è spesso quello di generare profitti e crescere costantemente. Tuttavia, c’è un movimento in crescita tra gli imprenditori che mirano a costruire qualcosa di più grande con i loro business, integrando uno scopo nobile nella loro attività. In questo articolo, conosceremo un realtà che ispira il cambiamento grazie alla sua missione nobile: lo Studio Massaiu del dottor Giuseppe Massaiu.

Continua a leggere
Azioni Vincenti nella Gestione di Impresa

Il potere delle mete nell’espansione aziendale, dal sogno all’impresa

Molti di noi hanno un sogno imprenditoriale, un’idea che brucia dentro di noi e che desideriamo trasformare in realtà. Ma come si passa dal sogno alla realizzazione?
“If you can dream it, you can do it”, “Se puoi sognarlo, puoi farlo” diceva il Walt Disney, fondatore dell’omonima azienda. Ecco il potere delle mete: trasformare un sogno imprenditoriale in una realtà tangibile.In questa intervista, conosceremo meglio Paolo Valentini, Socio di OSM Triveneto e scopriremo come è possibile passare dal sogno all’impresa!

Continua a leggere