• guru jobs
  • bella vita cinzia
  • BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-mastermind.png
  • BANNER-osmcoin.png
  • osmcoin promo
  • osm artigiani piu utili
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • medical
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

Gli incentivi aziendali: una leva strategica per il successo dell’azienda

Segui Aline Improta
( 7 Followers )
X

Segui Aline Improta

E-mail :*

Espandi la tua azienda con gli incentivi: zero costi, grandi risultati. Un’intervista a Paolo Ruggeri

Nello scenario iper competitivo di oggi, le aziende cercano costantemente modi per crescere attraendo e trattenendo i migliori talenti. In questo processo, gli incentivi aziendali giocano un ruolo fondamentale poiché offrono vantaggi a costo zero e ricompense tangibili per le risorse che sono spinte al raggiungimento di obiettivi e risultati.

Quando le persone sanno che possono essere ricompensati per il loro lavoro di qualità e per il raggiungimento degli obiettivi, trovano una maggiore motivazione per fare del loro meglio. Ed è per questo che gli incentivi aziendali possono davvero migliorare la produttività e i risultati dell’azienda.

Gli incentivi creano un senso di sfida alimentando la passione e l’entusiasmo nel lavoro.

Investire in programmi di incentivi efficaci è un modo per dimostrare ai collaboratori che il loro lavoro è riconosciuto e apprezzato e permette di creare così un ambiente di lavoro stimolante e gratificante. Gli incentivi aziendali non solo portano benefici a livello individuale, ma contribuiscono anche al successo complessivo dell’azienda. Scopriamo come con Paolo Ruggeri.

Quali sono i vantaggi che derivano dall’incentivazione delle risorse?

Io credo che per un imprenditore sia più facile ottenere la ricchezza se divide ANTICIPO il bottino con i loro collaboratori, proprio come facevano i condottieri dei tempi antichi. Vi faccio un esempio. Oggi ho affidato la gestione di un piccolo complesso abitativo di mia proprietà a un property manager. Questa è una palazzina che ha bisogno di numerosi interventi di manutenzione/ammodernamento. Gli ho assegnato un budget e gli ho detto che, ferma restando la qualità, tutto quello che spendavamo meno rispetto al budget lo dividevamo a metà. Ecco che ho diviso con lui la ricchezza futura: a questo punto è molto più facile, soprattutto se metto in campo anche gli altri elementi della motivazione, che assieme si riesca ad arrivare ai risultati.

L’esempio fatto da Paolo ci fa comprendere due importanti leve che entrano in gioco: motivazione e aumento della produttività e di conseguenza dei risultati.

I collaboratori che crescono, che sono motivati e che guadagnano bene parlano bene del proprio lavoro ed è facile che, tramite il passaparola, ci portino altre risorse umane di valore. Ben presto diventeremo agli occhi dei potenziali candidati un’azienda che fa guadagnare bene le persone e questo ci porterà altri candidati di valore.

Si possono incentivare tutti i ruoli? Se si, come?

Tutti i ruoli forse è complicato, ma la maggior parte dei ruoli decisamente sì.

Alcune domande ci aiuteranno:

A) Qual è il risultato che vorrei che quella persona ottenesse maggiormente?
Esiste un modo – un po’ come fa autogrill quando vuole spingere i gratta e vinci o i biglietti della lotteria italia – che posso usare per legare un piccolo obiettivo economico a quel tipo di azione specifica? Ovviamente questa deve essere una cosa a tempo. Ma aiuta a far radicare l’abitudine.

B) Esiste un risultato economico che questa persona potrebbe aiutarmi ad ottenere ma che in qualche modo – perché non è motivata, perché non l’ho coinvolta, perché non lo sente prioritario etcc – non sta ottenendo? Come potrei fare per “dividere in anticipo il bottino con lei” di modo che ora ci si concentri?

C) A che condizione questa persona si ACCENDEREBBE? Che cosa le farebbe “uscire il fumo dal naso”? Che tipo di gioco o obiettivo?

Come ha funzionato la strategia degli incentivi nelle tue aziende?

Io, Andrea Condello e Sandra Goracci abbiamo sempre incentivato le persone. Penso sempre che il denaro vero che perdo è quello che potrei guadagnare ma che non sto guadagnando in quanto non ho coinvolto bene le persone. Se un mio corso potrebbe avere 100 partecipanti paganti, per esempio, e ne avesse solo 80, io perderei gli utili di quei 20 mancanti. Dunque mi chiedo: come posso fare a dividere quella ricchezza potenziale con alcuni collaboratori motivati a cui piacerebbe possederla? Ed è cosi che riempio i corsi.

Come stabilire la percentuale giusta di incentivazione in base al business? E al ruolo?

Come ho detto prima, è possibile incentivare la maggior parte dei ruoli in base al risultato che il suo ruolo deve produrre.

Per mettere la basi dell’incentivazione , sono sempre necessari questi elementi:

• Organigramma
• Risultati che vuoi ottenere dal ruolo
• Lista delle Key Person ( persone chiave dell’azienda )
• Marginalità prodotti/servizi
• Statistiche di performance (es. del venduto per agenti/commerciali)

Esistono due tipi di incentivazioni: economica e societaria. Le incentivazioni economiche sono strumenti tangibili, a breve termine e potenti per motivare e premiare i collaboratori. Le incentivazioni societarie, invece, hanno un percorso un po’ più lungo, si tratta di risultati importanti, ma non solo. Esattamente come gli incentivi economici, anche quelli societari si basano su un meccanismo meritocratico ma nascono anche da altre prospettive legate al valore e al talento della persona. Poniti domande del tipo:
Esiste un progetto nuovo, parallelo alla tua impresa, che potresti sviluppare con un tuo collaboratore? Vorresti che i tuoi collaboratori diventassero parte integrante del capitale della tua impresa?

Incentivare le persone fino a dare loro l’opportunità di diventare soci. Superare le idee virus e Casi di successo.

Cerco di far guadagnare bene le persone che collaborano con me. Ogni tanto, in questo processo, qualcuno viene da me e mi dice: “Paolo, senti, io voglio avere successo e diventare ricco o benestante. Sono disposto a lavorare H24, dimmi tu che cosa devo fare e io lo faccio.” Quando mi si presenta una persona del genere, io so che ho una perla tra le mani e se la gestisco bene posso portare lei a grandi guadagni e l’azienda a crescere moltissimo. Con queste persone faccio un piano di crescita formativa, un piano di crescita economica e alla lunga gli metto degli obiettivi che, una volta raggiunti, le permetteranno di diventare socie dell’azienda. Io non posso permettermi di perdere persone di questo tipo. Se sono riuscito ad aprire diverse aziende è proprio perché facendo diventare socie le persone davvero abili, poi finisce che sono loro ad occuparsi dell’azienda e io posso delegare e dedicarmi ad altro.

Come ci ha spiegato Paolo in questa risposta, gli incentivi aziendali svolgono un ruolo chiave nell’attrarre e trattenere i migliori talenti sul mercato del lavoro. Le persone sono naturalmente attratte da aziende che offrono opportunità di crescita e sviluppo professionale, oltre a ricompense tangibili. Tra questi talenti possono esserci i tuoi futuri soci, persone con cui cospirare insieme per creare nuovi business o espandere il tuo. Quindi, a fine anno, quando ti fermerai a scrivere gli obiettivi per il 2024, pensa ai talenti che hai in azienda o quelli che vorresti attrarre e:

1) Stabilisci qual è il GRANDE obiettivo che vorresti fosse raggiunto.
2) Stabilisci un compenso per la persona, in parte fisso, in parte variabile di modo che possa guadagnare abbastanza bene.
3) Stabilisci il livello nel quale potrebbe essere socia.

Un ringraziamento speciale a Paolo, un grande leader che con la sua visione imprenditoriale ha aiutato centinaia di persone a realizzare i propri sogni.

Aline improta

Leggi i precedenti articoli della serie di questo mese:

Ecco qui i link:

Seleziona Raggiungere il successo imprenditoriale nelle aziende familiari: come trovare l’equilibrio tra affari di cuore e il business
Regolare un’organizzazione: STATUTO, PATTI PARASOCIALI E POLICY
Massimizzare il successo imprenditoriale: l’importanza del Time Management e dell’Organizzazione
Le analisi del sangue per un’impresa: il controllo di gestione

a cura di Aline Improta

Segui Aline Improta
( 7 Followers )
X

Segui Aline Improta

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile
Avatar photo

Aline Improta

La scrittura è fin da piccola il mio grande amore. Giornalista pubblicista dal 2010, negli ultimi dieci anni, ho riversato la mia passione in un altro settore: il marketing. Dopo anni a scrivere per le aziende, ritorno all'anima che c'è dietro ognuna di loro: gli imprenditori e tutte le persone che vivono in quell'ecosistema. Vi starete chiedendo come... Sono Editor e Ghostwriter per Engage Editore. la prima casa editrice italiana che pubblica libri dedicati agli imprenditori scritti da imprenditori. Amo le persone e credo che in ognuna di esse ci sia una luce da tirare fuori e una bellissima storia da raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Azioni Vincenti nella Gestione di Impresa Storie di Imprenditori

La responsabilità sociale delle imprese nella lotta alla fuga dei talenti dall’Italia: la campagna di rientro in Patria dell’azienda campana PLC-City

Parlando di mete che fanno la differenza per le aziende, per il futuro e per il nostro Paese, non possiamo non parlare dell’importanza della responsabilità sociale delle imprese verso i giovani. Le aziende e gli imprenditori di ogni regione, giocano un ruolo fondamentale e cruciale per bloccare questo fenomeno. La responsabilità sociale delle imprese nella lotta alla fuga dei talenti dall’Italia è la meta che davvero può fare la differenza per il futuro del nostro Paese. Dalla Campania che arriva la grande notizia di un’azienda che si è contraddistinta come esempio di eccellenza non solo nel suo settore, ma anche in termini di impegno sociale per il territorio: PLC city .

Continua a leggere
Azioni Vincenti nella Gestione di Impresa Storie di Imprenditori

Costruisci qualcosa di più grande con il tuo business: supporta uno scopo nobile e realizzerai mete oltre l’immaginabile

Nel mondo degli affari, l’obiettivo principale di molte aziende è spesso quello di generare profitti e crescere costantemente. Tuttavia, c’è un movimento in crescita tra gli imprenditori che mirano a costruire qualcosa di più grande con i loro business, integrando uno scopo nobile nella loro attività. In questo articolo, conosceremo un realtà che ispira il cambiamento grazie alla sua missione nobile: lo Studio Massaiu del dottor Giuseppe Massaiu.

Continua a leggere
Azioni Vincenti nella Gestione di Impresa

Il potere delle mete nell’espansione aziendale, dal sogno all’impresa

Molti di noi hanno un sogno imprenditoriale, un’idea che brucia dentro di noi e che desideriamo trasformare in realtà. Ma come si passa dal sogno alla realizzazione?
“If you can dream it, you can do it”, “Se puoi sognarlo, puoi farlo” diceva il Walt Disney, fondatore dell’omonima azienda. Ecco il potere delle mete: trasformare un sogno imprenditoriale in una realtà tangibile.In questa intervista, conosceremo meglio Paolo Valentini, Socio di OSM Triveneto e scopriremo come è possibile passare dal sogno all’impresa!

Continua a leggere