• BANNER-mastermind.png
  • bella vita cinzia
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • guru jobs
  • BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-osmcoin.png
  • osmcoin promo
  • carlo partipilo
  • medical
  • polidori
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • polidori
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • sogi
  • banner medical mobile
  • sogi
  • guru mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • osmcoin promo mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • carlo partipilo
  • banner mobile cinzia bonfrisco

Empowerment delle risorse umane: Il cuore della cultura aziendale di BE Srl

Empowerment delle risorse umane
Segui Francesca Turriciano
( 12 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*

Cosa significa empowerment delle risorse umane? 

Ce lo spiega Sara Renossi, CEO di BE Beauty-Experience che crede fermamente nel valore delle persone e nel loro potenziale illimitato. 

Con una crescita esplosiva che ha visto l’azienda passare da 8 a oltre 44 dipendenti in soli tre anni, BE Beauty-Experience si distingue come un esempio di eccellenza nel settore dell’estetica professionale. Ma per Sara e suo fratello Matteo, il successo va oltre il mero profitto; si tratta di creare un ambiente in cui ogni Beauty Expert può prosperare e realizzare il proprio potenziale.

Questa intervista ci offre un’opportunità unica per esplorare il segreto dietro il successo straordinario di BE Beauty-Experience e per scoprire come la loro dedizione alle risorse umane abbia contribuito a plasmare non solo la crescita aziendale, ma anche il benessere e la realizzazione personale dei loro collaboratori.

Perché secondo noi è una Best Place To Work?

Ricordiamo i parametri di valutazione:

  1. Possibilità di crescita rapida di guadagno e carriera
  2. Bel clima
  3. Formazione offerta
  4. Caratteristiche specifiche distintive

Caratteristiche che rendono BE Srl una “Best Place To Work”

Turnover: Alla BE Srl, ci impegniamo a mantenere un basso turnover attraverso politiche di gestione del personale orientate al rispetto e alla valorizzazione dei nostri collaboratori. Pur avendo dovuto affrontare separazioni legate al lavoro, manteniamo uno sforzo costante per creare un ambiente lavorativo stabile e gratificante per tutti.

Clima: Promuoviamo la collaborazione attraverso attività più classiche come il team building e momenti di socializzazione, come le cene con i membri del team. Adottiamo anche degli approcci più creativi per motivare i collaboratori. Se, ad esempio, un centro ha le statistiche in calo, facciamo il “balletto del fatturato”; ovvero andiamo nello store in difficoltà la mattina e mettiamo della musica per cambiare il mood. 

Stipendio: Riconosciamo il valore del nostro team e offriamo un piano incentivi personalizzato per le estetiste, con l’obiettivo di motivarle e supportarle nella realizzazione dei loro obiettivi professionali, inclusa l’opportunità di aprire un centro in franchising. Lo stipendio è basato sul ruolo, sulle competenze e sulle performance individuali, con la possibilità di crescita nel tempo. Una persona che entra da noi in media all’inizio guadagna 1200-1300 netto per poi crescere in base al ruolo. Ci concentriamo sull’empowerment delle risorse umane e siamo fieri di premiare il successo, come nel caso della nostra startup manager che ha raggiunto un guadagno mensile significativo grazie al suo impegno e alla sua capacità.

Formazione: Investiamo nell’evoluzione professionale dei nostri collaboratori attraverso un piano di carriera strutturato e trasparente. Operiamo secondo principi meritocratici, dove il talento e l’impegno vengono riconosciuti e premiati. Promuoviamo la crescita interna, come nel caso della nostra collaboratrice che sarà promossa a socio dopo un solo anno di servizio.

Che cos’ha fatto l’imprenditore che lo distingue da tutti gli altri?

BeSRL

Ciò che credo abbia veramente distinto me come imprenditrice e la BE Srl dagli altri è stato il nostro approccio centrato sulle persone.

Per cominciare, abbiamo adottato una politica di flessibilità degli orari che riflette il nostro impegno nel prendere in considerazione le esigenze individuali dei nostri collaboratori. L’anno scorso, abbiamo avuto tre neo mamme che sono tornate al lavoro solo cinque mesi dopo il parto. Questo perché abbiamo creato un ambiente in cui le persone sanno di poter contare sulla nostra comprensione e supporto.

Inoltre, sto lavorando attivamente a introdurre un percorso di meditazione per i nostri collaboratori. Riconosco l’importanza della salute mentale e credo che la pratica della meditazione possa essere estremamente benefica per il benessere complessivo del team.

La possibilità di ingresso nelle quote societarie è un’altra iniziativa che ritengo particolarmente significativa. Voglio che i miei collaboratori si sentano coinvolti nel successo dell’azienda e che abbiano l’opportunità di condividere i benefici della crescita dell’azienda.

Inoltre, abbiamo sviluppato un piano di carriera personalizzato per ogni collaboratore. Voglio che ogni persona nella nostra azienda abbia la possibilità di crescere e svilupparsi professionalmente in base alle proprie aspirazioni e capacità.

Infine, promuoviamo attivamente l’unità e la collaborazione attraverso diverse attività di team building. Credo che un team coeso e motivato sia fondamentale per il successo dell’azienda e per il benessere individuale.

Quali sono state secondo te le azioni di successo nel campo delle HR che ti hanno permesso di fare la differenza?

Ciò che ritengo abbia veramente fatto la differenza nel campo delle risorse umane per la BE Srl è stato il mio coinvolgimento diretto nel processo di selezione. Personalmente conduco i colloqui iniziali, vedendoli come un’opportunità non solo per valutare i candidati, ma anche per vendere la nostra azienda e la sua cultura.

Una volta che una persona entra a far parte del nostro team, ci assicuriamo che si senta accolta e integrata fin dal primo giorno. Prepariamo un welcome kit personalizzato, che include una lettera di benvenuto scritta dalla sua store manager e un pacchetto di benvenuto contenente informazioni sul piano di carriera, sulla formazione e campioni di prodotti per aiutarli a sentirsi parte della famiglia.

Organizziamo anche una mezza giornata di affiancamento con la store manager e poi applichiamo uno schema di apprendimento che include formazione, controllo (anche se in certi momenti può quasi sembrare fastidioso ai collaboratori) e risultati (perché quando le persone ottengono una vittoria, dimenticano la fatica provata). 

Altra cosa fondamentale è mostrare un vero interesse per le persone e abbattere ogni pregiudizio. So che se ne parla spesso, ma tra conoscere questo concetto e metterlo in pratica a volte ci sta una grande differenza. Ognuno può attraversare momenti di difficoltà e quando ciò accade è importante affrontarli con empatia e comprensione, anziché ignorare il problema. Ciò richiede un approccio aperto e genuino nel cercare di comprendere le sfide individuali e supportare i membri del team quando ne hanno bisogno.

In che modo ha impattato il clima aziendale in rapporto alla produttività dei membri del team e la crescita aziendale?

Empowerment delle risorse umane

Il clima aziendale ha un impatto diretto sulla produttività dei membri del team e sulla crescita aziendale e io credo che sia direttamente proporzionale al fatturato. 

Quando analizzo i dati di uno store, ancor prima di andare a vedere che succede, so già dov’è il problema. Spesso i problemi non riguardano tanto le competenze tecniche delle persone, quanto piuttosto la loro motivazione e coinvolgimento.
Ti faccio un esempio tangibile di come il clima aziendale influisca sulla produttività, ovvero il nostro risultato a dicembre 2023. Nonostante avessimo perso una persona non allineata ai nostri valori, siamo riusciti comunque a superare l’obiettivo di fatturato che ci eravamo dati di 60.000€ e tutto questo con una persona in meno.


Quali sono i tuoi consigli per gli altri imprenditori?

Ecco alcuni consigli che vorrei condividere con gli altri imprenditori:

  • Investi nella tua crescita personale e spirituale: Lavorare su te stesso è fondamentale per guidare con successo la tua azienda. La crescita personale e spirituale ti aiuta a sviluppare una mentalità forte, a gestire lo stress e le sfide con maggiore equilibrio e a mantenere una prospettiva positiva anche nei momenti difficili.
  • Scegli le persone con cui lavori attentamente: Collabora solo con persone con cui ti sentiresti a tuo agio ad andare a cena. 
  • Mantieni sempre aperta la tua ricerca di talenti: Anche quando pensi di avere un organico completo, continua a essere in modalità di selezione. Questo ti permette di accogliere i veri campioni anche quando non sembra di aver bisogno di nuove risorse. Perché?  Perché il campione il lavoro se lo inventa! Con le persone medie ci stai 6 mesi prima che riescano effettivamente a ripagare l’investimento, mentre con un collaboratore bravo in 1 mese in genere riesce già a fare la differenza.
  • Zero compromessi: Non fare compromessi quando si tratta di mantenere l’equilibrio tra produttività e ambiente lavorativo sano. Anche se un dipendente è altamente produttivo, se crea malumori o disfunzioni nel team, ricorda che potrebbe avere un impatto veramente negativo sull’azienda nel lungo termine.

Scopri di più su Beauty Experience

Conosci altre aziende Best Place To Work?
Segnalacele, scrivi alla redazione!

redazione@imprenditore.info

Vuoi inviare la tua candidatura per lavorare in una delle
aziende protagoniste della rubrica?

Invia una e-mail a info@gurujobs.it con il tuo CV!

Segui Francesca Turriciano
( 12 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • polidori
  • carlo partipilo
  • sogi
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • guru mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • sogi
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png

Francesca Turriciano

Sono una copywriter. E mi ritengo veramente “fortunata” perché per lavoro posso “giocare” con le parole ogni giorno. Ma non solo. Posso dare sfogo a tutto ciò che amo: leggere, soddisfare la mia curiosità infinita e vivere una vita “piena”. Sì, perché il lavoro del copywriter non si ferma alla scrittura. Ogni parola che scrivo è solo la punta dell'iceberg di un mondo ricco di idee, emozioni e visioni. In effetti la scrittura ha creato “un prima e un dopo” nella mia vita ed è stata la chiave che ha aperto la porta alla mia vera essenza. Quando ho lasciato entrare la creatività, ho dato il via a un circolo virtuoso che ha portato nuova energia e tanti stimoli interessanti. È stato come un risveglio che mi ha catapultato in una nuova dimensione, fatta di scoperte sempre diverse, avventure straordinarie e storie da raccontare. Oggi sono qui per condividere questo pezzetto di viaggio insieme ad altri lettori che, come me, sono appassionati della vita e dei suoi infiniti racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

best place to work
Best Place To Work

Il sapore del successo: Come Paolo e Sandro Maritani hanno trasformato la loro pasticceria in una Best Place To Work

Qual è la storia che porta la Pasticceria Maritani a diventare una Best Place To Work? Attraverso la coesione e la determinazione.

Continua a leggere
smart working
Best Place To Work

Clima aziendale e smart working come driver del successo aziendale: il caso di OTO agency

In che misura le politiche HR come lo smart working influiscono sul successo di un’azienda? Come si gestisce un team che eroga i servizi e vende da remoto? Oggi ne ho parlato con Giorgio Ghisalberti, CEO della OTO Agency.

Continua a leggere
Best Place To Work

Paolo Rosa e il suo gruppo di pizzerie Papeo: dall’amore per la pizza a quello per le persone

L’amore per le persone di Paolo, non si è tradotto solo nella sua capacità di anticipare le esigenze e i gusti dei clienti, ma soprattutto nel dare vita ad un’azienda “umana” attenta al valore e al benessere di chi ne fa parte, motivo per cui Papeo si è contraddistinta e ha meritato il riconoscimento di Best Place To Work.
Ho chiesto a Paolo (co-fondatore, assieme alla moglie Antonella) per condividere con noi le sue azioni di successo nella gestione delle risorse umane che hanno reso il loro gruppo un luogo dove le persone sono felici di lavorare.

Continua a leggere