• guru jobs
  • carlo partipilo
  • gh dubai desk
  • BANNER-osmcoin.png
  • bella vita cinzia
  • medical
  • BANNER-mastermind.png
  • gh garda dektop
  • augurale desktop
  • BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • valentini desktop
  • osmcoin promo
  • polidori
  • giro in mongolfiera desktop
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • desktop barbagallo
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • giro in mong mobile
  • barbagallo mobile
  • sogi
  • augurale mobile
  • carlo partipilo
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • gh Garda
  • polidori
  • Valentini mobile
  • osmcoin promo mobile
  • gh dubai mob
  • banner medical mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • sogi
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • guru mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png

Costruire il tuo Piano B, dal libro “UNA LEZIONE DA 50 MILIONI” di Ivan Cervellin

Segui Aline Improta
( 7 Followers )
X

Segui Aline Improta

E-mail :*

Intervista a Ivan Cervellin

L’incertezza è una parte inevitabile della vita e accettarla è il primo passo per prepararsi agli imprevisti.

Nella vita, è importante avere un piano B: un’alternativa o una strategia di riserva nel caso in cui il piano originale non si realizzi come previsto. La vita è piena di incertezze e imprevisti che possono mettere in discussione la nostra condizione. La vita stessa è in costante evoluzione e spesso ci troviamo di fronte a cambiamenti inaspettati.

Adottare un mindset di apprendimento ci permette di trarre insegnamenti dalle esperienze negative e di trovare nuove soluzioni. Ogni tempesta può essere un’opportunità per sviluppare nuove competenze, acquisire una maggiore consapevolezza di noi stessi e rafforzarci. Essere pronti agli imprevisti significa anche essere preparati finanziariamente.

Ivan Cervellin lo sa bene e ha deciso di condividere la sua esperienza personale come uomo e imprenditore in un libro “UNA LEZIONE DA 50 MILIONI” pubblicato con Engage Editore.

Nella prefazione del libro, Paolo Ruggeri, scrive:

Ivan è una persona eclettica, poliedrica, che sa navigare situazioni complicate e trovare soluzioni, un individuo che sa reinventarsi e che ha esperienza imprenditoriale da vendere, quella vera però, non quella guadagnata unicamente nei corsi di formazione. Però per me Ivan rimarrà sempre, più di ogni altra cosa, la persona che rappresenta l’ONORE e la correttezza.

Paolo Ruggeri

Esperto in marketing e formazione di risorse umane, Ivan è una guida per coloro che aspirano a realizzare grandi sogni.
Nel suo libro, ci racconta come trasformare il fallimento in un trampolino di lancio verso il successo, vedendo il fallimento non come un punto finale del percorso, ma come un passaggio essenziale nell’ordine naturale della vita. Avere un PIANO B per Ivan significa strategia ma soprattutto avere una mentalità aperta. Solo l’apertura nel vedere oltre e non rimanere bloccato nel problema ci permette di sfruttare le opportunità che possono presentarsi e di trovare nuove strade per raggiungere i nostri obiettivi.

Ivan, qual è secondo te il principale problema che impedisce alle persone di prosperare o che causa il fallimento di aziende?

La mancanza di una cultura finanziaria forte: l’italiano medio è destinato a diventare povero. Vi porto un esempio:

Supponiamo che un anno fa tu abbia hai acquistato un alloggio per la tua famiglia dal valore di 200.000 euro. In contanti hai investito 50.000 euro e hai poi chiesto un mutuo da 150.000. Fino a un anno fa, quando i tassi veleggiavano fra lo 0 e lo 0,8%, pagavi un rata di 550 euro al mese, circa un affitto. Nel giro di un anno, la tua rata è volata a 970 euro al mese. Alla fine dei 25 anni non pagherai 15.500 euro di interessi, come quando hai stipulato il mutuo 12 mesi fa, ma ne pagherai 140.000! Il tuo stipendio, se sei un dipendente pubblico o privato, non cresce né crescerà di 5 punti percentuali all’anno.

Questa è l’economia su cui vogliamo appoggiare il nostro futuro? Se la risposta è NO, è necessario avere fin da subito un Piano B. E se fino a 15/16 anni fa in Italia il Piano B era l’immobiliare, oggi non lo è più. 

DIETRO A OGNI ESPERIENZA NEGATIVA C’È SEMPRE UNA POSSIBILITÀ DI MIGLIORAMENTO E UN’OPPORTUNITÀ DI CAMBIAMENTO POSITIVA

Ivan cervellin

Ho analizzato ciò che è andato storto, ho individuato gli errori e li ho usati per migliorarmi. Ricorda: la capacità di adattarsi alle circostanze e di regolarsi in risposta ai fallimenti è essenziale. 

Cosa è accaduto a te senza Piano B?

Ho vissuto sulla mia pelle cosa significa non avere un Piano B, quando a seguito della crisi del 2008 Cerfim, la mia precedente azienda del valore di 50 milioni di euro ha iniziato la sua scivolata verso il fallimento. Le banche non guardarono in faccia a nessuno: né alle micro imprese, né alle aziende come Cerfim che erano clienti da sempre e mantenevano in vita più di 100 famiglie. Se prima di allora la Cerfim si era trovata al posto giusto nel momento giusto, da quel giorno era nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Ho cercato di salvare più persone possibili, a cominciare dai clienti e dai dipendenti. Posso dire che, parola del curatore, è stato uno dei pochissimi fallimenti in Italia in cui gli amministratori non hanno ricevuto avvisi di garanzia penali. Avevo salvato tutto quello che era salvabile, ma io e la mia famiglia abbiamo dovuto ricominciare da zero. Nel 2015 navigando in un oceano di sacrifici, rinunce e lacrime compiamo il primo passo verso la risalita.

Una sera di quell’anno vengo rapito da un documentario sul Costa Rica e dico subito a Sonia: “lì è il posto in cui andremo!” Lei mi guardò e passò oltre.

Nel 2019 l’ho visitato per la prima volta e ne sono subito rimasto stregato, così decisi di firmare il primo contratto di collaborazione con la società Flor de Pacifico. Da quel momento, sono definitivamente rinato.

Leggi l’articolo Costa Rica: investimenti e luoghi da sogno

Come è nato il tuo Piano B?

Ho iniziato a costruire il mio Piano B durante la pandemia da Covid-19, vedendo anche quanto stava capitando sulla libertà personale. Mia moglie e io ci siamo interrogati se questo Paese, il nostro Paese, potesse essere ancora la soluzione futura per le nostre vite. Abbiamo subito concordato che, no, non lo sarebbe stato. Ci siamo dunque “resi liquidi”, vendendo quella che era la nostra possibilità immobiliare, tranne la prima casa sulla quale non grava alcun mutuo. 

Una parte del denaro l’ho investito in criptovalute, altro in conti correnti di piccolo taglio in diverse monete estere, perché in caso di necessità sia sempre a portata di mano, e una parte l’ho tenuta in contanti. Altra parte l’ho investita in Costa Rica seguendo questo disegno: togliere denaro dall’Europa per portarlo in un Paese emergente con una grande stabilità politica e immetterlo in un settore che conosco, l’immobiliare.

I nuovi traguardi li ho raggiunti grazie anche alla mia compagna di vita.
Circondati dunque di persone che ti supportino, che ti aiutino a trovare la strada per la risalita proprio come ha fatto Sonia con me. Cercale, non mollare mai fino a quando non le avrai trovate. Saranno una chiave di volta importante per pensare in grande.

Oggi la mia libertà è totale. Sto lavorando per divertimento, sto dedicando il mio tempo a formare le persone, a dare un aiuto sociale a quegli imprenditori che vogliono fare il salto di qualità. Posso permettermi di passeggiare con i miei cani, visitare i miei clienti e amici quando voglio e infine trovarmi insieme a Sonia, quando ne abbiamo voglia, in giro per l’Italia o in Costa Rica.

Perché il Costa Rica?

Perché questo Paese? Tanto per cominciare…

  • Stabilità Politica e Economica
  • Incentivi Fiscali e Regolamenti Favorevoli
  • Posizione Geografica Strategica
  • Biodiversità e Sostenibilità
  • Qualità della Vita e Infrastrutture
  • Pura Vida

Nel 2012 la Costa Rica si è classificata al primo posto nella classifica degli Stati più felici del mondo.

Ha un’energia diversa, unica. C’è la gioia di vivere l’estate tutto l’anno, la “Pura Vida“.
Quello che mi ha subito colpito, oltre alle bellezze naturali, è stato proprio il loro concetto di “Pura Vida”. Oltre a essere un augurio, che ti viene rivolto da chiunque per le strade, può essere la risposta alla domanda: “come stai oggi?”
È un modo di pensare, di vivere, un modo che si traduce anche nei brindisi. È qualcosa che ti entra dentro, è una specie di caleidoscopio di energie.

Io mi trovo nella famosa “Costa d’Oro“, al nord ovest del paese, definita come la migliore zona di tutto il Costa Rica, ricca di attrazioni naturali, spiagge bellissime, vita mondana e anche tranquillità.

Il Costa Rica è un paese tanto bello quanto poco conosciuto, se vuoi vivere circondato dalla natura, in modo sano e libero, questo è il paese giusto per te!

Se pensi che sia un Paese dimenticato da Dio dove puoi comprare le case a un costo irrisorio, mi spiace deluderti, non è così. Il Paese è ben consapevole della sua forza nonostante l’assenza di petrolio
e materie prime.
Le ricchezze più grandi sono il vivere e il benessere naturale. Per questo motivo ne sono attratte persone che vogliono riscoprire se stesse e tornare al vero “io”.

Ivan Cervellin – “UNA LEZIONE DA 50 MILIONI”

Sono rinato, amo la mia vita figlia di un fallimento che mi ha insegnato tanto.

Come costruire il proprio piano B?

Se ti interessa il campo immobiliare, studia i Paesi dove c’è ancora la possibilità di avere la rivalutazione del tuo alloggio. Quali possono essere? Quelli emergenti dell’America Latina e dell’Africa, dove c’è stabilità politica. Se non hai sufficiente liquidità, sei obbligato a rimanere in Italia. Sistema le tue riserve e aspetta che passi la tempesta, ci vorranno almeno cinque, sei anni prima di tornare ad acquistare immobili nel nostro Paese.

Mentre lavori con passione alla tua missione, ricorda che non sei solo in questo mondo: hai una famiglia, hai un gruppo di persone per cui sei il primo responsabile. Per questo è fondamentale avere sempre un Piano B nella speranza di non usarlo mai.

Un lezione da 50 milioni – Ivan Cervellin

Avere un piano B richiede anche di sviluppare la resilienza, ovvero la capacità di affrontare le difficoltà e di rimanere forti nonostante le avversità.
Resistere, persistere e pianificare un percorso di riserva nel business che ti permetterà di proteggere te e la tua azienda da ogni imprevisto.

Come è nata l’idea di scrivere un libro sull’argomento?

Dopo 40 anni di carriera voglio restituire ciò che l’Universo mi ha donato: un grosso bagaglio di conoscenze ed esperienze. Un bagaglio che ho cercato di convertire nelle pagine di un libro affinché possa essere per gli imprenditori una guida già da domani. Ho scritto il mio primo libro per aiutare i piccoli imprenditori e i liberi professionisti nell’impresa di fare impresa.

Scopri “UNA LEZIONE DA 50 MILIONI” su Amazon, clicca qui!

Non aver paura del fallimento, fallire fa parte dell’ordine naturale della vita. Qualsiasi cosa capiti, non mollare mai!

Le tue strategie possono cambiare, ma il tuo obiettivo deve rimanere lo stesso. Io volevo ricostruirmi una vita, riscattarmi, dimostrare a tutti che era fallita la ditta, non l’uomo. La perseveranza è ciò che porta al successo a lungo termine. Sono così passato dal cercare auto a noleggio all’aeroporto di Venezia a guidare una nuova, fiammante Tesla Model S. Da credermi un “buono a nulla”, sono diventato uomo in missione, lavoro per una grande azienda, ho collaboratori vincenti e ho scritto il mio primo libro.

Ivan Cervellin – “UNA LEZIONE DA 50 MILIONI”

NON MOLLARE MAI!

Ivan Cervellin
COO Flor de Pacifico

Sito web Flor de Pacifico

Vuoi approfondire Come investire in Costa Rica?
Leggi le interviste sulla Rubrica Investimenti di Ivan Cervellin

Investimenti immobiliari all’estero: possedere direttamente o tramite una società?
Immobili in Costa Rica? Ivan Cervellin ci racconta tutti i vantaggi dell’investimento
Costa Rica: investimenti e luoghi da sogno


Vuoi saperne di più?

Lascia i tuoi contatti per ottenere una consulenza gratuita direttamente con Ivan:

Segui Aline Improta
( 7 Followers )
X

Segui Aline Improta

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • gh Garda
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • guru mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • gh dubai mob
  • osmcoin promo mobile
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • augurale mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner medical mobile
  • barbagallo mobile
  • giro in mong mobile
  • polidori
  • sogi
  • sogi
  • Valentini mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
Avatar photo

Aline Improta

La scrittura è fin da piccola il mio grande amore. Giornalista pubblicista dal 2010, negli ultimi dieci anni, ho riversato la mia passione in un altro settore: il marketing. Dopo anni a scrivere per le aziende, ritorno all'anima che c'è dietro ognuna di loro: gli imprenditori e tutte le persone che vivono in quell'ecosistema. Vi starete chiedendo come... Sono Editor e Ghostwriter per Engage Editore. la prima casa editrice italiana che pubblica libri dedicati agli imprenditori scritti da imprenditori. Amo le persone e credo che in ognuna di esse ci sia una luce da tirare fuori e una bellissima storia da raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

consulenza finanziaria indipendente
Investimenti

Consulenza finanziaria indipendente – Cos’è e perché serve? – con Gianluca Barbagallo

Nell’intervista di oggi, esploreremo insieme a Gianluca Barbagallo di Prometeo investing il mondo della consulenza finanziaria indipendente: cos’è, perché è essenziale, e quali sono i principali servizi offerti da un consulente autonomo.

Continua a leggere
estetica
Storie di Imprenditori

Marco Postiglione: 20 anni di successi nell’estetica

Oggi mi racconta la sua storia Marco Postiglione, una figura di riferimento per la formazione in ambito marketing per l’estetica.

Continua a leggere
capitalizzare il patrimonio
Investimenti

Come capitalizzare il patrimonio?

Per un imprenditore, sapere come capitalizzare il patrimonio è essenziale per assicurare una crescita continua e sostenibile alla sua attività.

Oggi ne parliamo con Felipe Orrego.

Continua a leggere