• guru jobs
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • bella vita cinzia
  • BANNER-osmcoin.png
  • osm artigiani piu utili
  • medical
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • osmcoin promo
  • BANNER-mastermind.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

Come registrare il marchio dell’azienda

marchio
Segui Francesca Turriciano
( 12 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*

Registrare il marchio è uno degli aspetti cruciali per il successo e la tutela di un’azienda. 

Il marchio di un’azienda è spesso il suo biglietto da visita, il simbolo tangibile della sua identità e reputazione sul mercato. La registrazione di tale marchio è un passo cruciale per garantire la protezione legale contro la contraffazione e per stabilire un terreno solido su cui costruire la presenza e l’immagine del marchio.

Oggi ne parliamo in maniera approfondita con Nina Iacuzzo, che sarà la nostra guida attraverso le sfide e le opportunità di questo processo. 

Nina ricopre il ruolo di CFO (Chief Financial Officer) nel gruppo OSM – Open Source Management, dove prende decisioni finanziarie chiave. La sua formazione parte dalla giurisprudenza, con una specializzazione in diritto amministrativo. 

In questo articolo condividerà la sua esperienza e ci darà consigli preziosi sulla registrazione dei marchi.

Affronteremo argomenti fondamentali, dall’importanza della registrazione del marchio alle sfide globali che le aziende possono incontrare. Inoltre, esploreremo come il panorama in continua evoluzione della tecnologia e dei media ha influenzato la protezione dei marchi e come le imprese possono navigare con successo in questo ambiente.

  • Perché è così importante registrare un marchio per l’azienda? Quali vantaggi offre?

Il marchio rappresenta in maniera identitaria un’impresa e i suoi prodotti e deve essere originale, nuovo, lecito e veritiero. La registrazione per le aziende è fondamentale per diversi motivi, poiché offre una serie di vantaggi chiave che contribuiscono alla protezione e al successo dell’impresa.

  1. Tutela del know-how e dei prodotti commercializzati

Questo significa che l’investimento fatto nell’ideazione e nello sviluppo di prodotti o servizi sarà legalmente riconosciuto e protetto.

  1. Divieto di utilizzo da parte di terzi

La registrazione del marchio conferisce a te, come proprietario, il diritto esclusivo di utilizzarlo nel contesto commerciale specifico per cui è stato registrato. Ciò significa che terzi non possono fare uso del tuo marchio senza il tuo consenso.

  1. Opposizione e differenziazione per categoria

La registrazione avviene in categorie specifiche. Questo consente di vincere opposizioni e contestazioni durante l’interlocutoria se hai un marchio simile ad un altro esistente, ma lo hai registrato in categorie diverse.

  • Quali sono i passi fondamentali che un imprenditore dovrebbe seguire per avviare il processo di registrazione del marchio?

Per avviare il processo di registrazione del marchio, un imprenditore dovrebbe seguire alcuni passi fondamentali. Ecco gli step:

  1. Verifica dell’originalità del marchio

Prima di tutto, è essenziale verificare che il marchio che si desidera registrare non sia già esistente. Questa fase di ricerca aiuta a evitare possibili conflitti con marchi già registrati e garantisce l’originalità del proprio marchio.

  1. Determinazione della tipologia di marchio e delle categorie di registrazione

Scegli in quali categorie vuoi registrare il tuo marchio e la sua tipologia.

  • Logo: Un’immagine distintiva (come il logo di Coca Cola) che identifica il marchio.
  • Denominativo: Solo parole o lettere che compongono il nome del marchio.
  • Marchio misto: Una combinazione di parole e immagini.
  1. Scelta dell’ambito geografico

Devi decidere se vuoi registrare il tuo marchio a livello nazionale, europeo o internazionale. Questa scelta dipenderà dalla tua strategia commerciale e dalla tua presenza geografica.

Una volta completate le fasi di verifica e decisione sulle categorie e l’ambito geografico, puoi avviare il processo di registrazione. Questo coinvolge la presentazione della domanda di registrazione presso l’ufficio competente e il pagamento dell’F24 relativo.

La registrazione del marchio ha una durata limitata. Tipicamente, la prima registrazione è valida per 10 anni. È importante essere consapevoli della scadenza e pianificare eventuali rinnovi per mantenere la protezione del marchio.

  • Quali sono gli errori più comuni che le aziende commettono durante il processo di registrazione del marchio? Come possono evitarli?

Durante il processo di registrazione del marchio, le aziende possono incappare in errori che potrebbero compromettere la solidità della protezione del marchio. Ecco alcuni degli errori più comuni:

  1. Mancata verifica di originalità

Non verificare attentamente se il marchio è già in uso da parte di altre aziende.

  1. Marchio forte e debole

Scegliere un nome comune o difficile da ricordare, compromettendo la forza distintiva del marchio.

  1. Cambiare il marchio

Valutare attentamente la decisione di cambiare il marchio, assicurandosi che ci siano motivi validi e forti, come la necessità di superare ostacoli legali o preservare l’identità distintiva dell’azienda. Evitare cambiamenti arbitrari che potrebbero compromettere la coerenza del brand.

  • In che modo l’evoluzione della tecnologia e dei media influisce sulla protezione del marchio? 

La facilità con cui le informazioni possono essere condivise online ha aumentato il rischio di contraffazione. La registrazione del marchio diventa un mezzo efficace per prevenire che altri utilizzino un marchio simile o affine, evitando confusione tra i consumatori.

In contesti altamente competitivi, dove marchi simili o concorrenti cercano di catturare la stessa fetta di mercato, la registrazione del marchio fornisce una base legale solida per contrastare situazioni di potenziale violazione e proteggere l’investimento aziendale nella costruzione del proprio marchio.

Sebbene sia possibile difendersi legalmente senza la registrazione del marchio, attraverso il concetto di “marchio di fatto”, la registrazione semplifica notevolmente il processo. Senza registrazione, l’azienda deve dimostrare l’uso effettivo e continuato del marchio per poter far valere i propri diritti, un processo più complesso e meno sicuro.

Ti faccio un esempio per chiarire meglio, il caso Starbucks vs Starpreya.

Qui siamo in presenza di uno scontro tra Davide e Golia tra due aziende operanti nello stesso settore: Starbucks, gigante mondiale del caffè di Seattle, ed Elpreya, una società sudcoreana relativamente piccola che vende caffè con il marchio Starpreya, un nome derivato dalla Dea nordica Freja.

Elpreya iniziò la sua attività nel 1999, lo stesso anno in cui Starbucks aprì il suo primo negozio sudcoreano. Entrambi i marchi presentavano il marchio avvolto intorno a un cerchio verde ed un personaggio femminile al centro, bianco su sfondo nero. E soprattutto, entrambi vendono caffè. Difficile, in questo caso, pensare ad un plagio involontario.

Starbucks ha denunciato la piccola società sudcoreana per violazione del copyright, ma il tribunale della proprietà intellettuale coreano non fu della stessa opinione, sostenendo che i marchi erano troppo diversi per essere confusi.

Certo, si può discutere sul grado di imparzialità del tribunale. Nel 2011, con l’aiuto dell’agenzia Lippincott, Starbucks ha subito un restyling del proprio logo che ha reso il suo marchio ancora più distintivo e particolare.

Quando nasce un conflitto tra marchi registrati, le figure che dovranno decidere a chi dare ragione (nel caso che riporto i due tribunali) procedono alla valutazione del rischio di confusione; esaminano cioè vari parametri allo scopo di definire:

1. Il grado di somiglianza tra i due marchi.

2. Se i marchi sono stati registrati nella stessa classe di prodotti.

3. Se sussiste un reale rischio di confusione per un consumatore.

  • Quali sono i costi associati alla registrazione di un marchio e come possono le piccole imprese affrontare questo aspetto in modo efficiente?

La registrazione di un marchio comporta diversi costi che possono variare in base alle scelte più congeniali, cosa che richiede una valutazione attenta da parte delle imprese, specialmente per quelle di dimensioni più contenute.

Un elemento che incide sul costo sono le tasse di registrazione che dipendono dal mercato prescelto, quindi se italiano, europeo o internazionale. La scelta dell’ambito geografico influenzerà notevolmente i costi associati.

Poi il numero di classi merceologiche. Ad esempio, se si desidera proteggere il marchio per una vasta gamma di prodotti o servizi, ciò comporterà un aumento dei costi. 

E infine l’assistenza di un professionista esperto che può semplificare il processo, ma va considerata come un costo aggiuntivo. Sebbene sia possibile gestire autonomamente la pratica, la consulenza di un esperto riduce il rischio di errori costosi e può essere un investimento valido.

In termini pratici, i costi di registrazione iniziano generalmente da circa 250 euro per un marchio italiano individuale. Tuttavia, questa cifra può variare considerevolmente in base alle esigenze specifiche dell’azienda. Ad esempio, la decisione di operare su più classi merceologiche o in diversi paesi avrà un impatto diretto sui costi totali.

Per approfondire l’argomento leggi il nostro blog: Le agevolazioni ottenibili registrando il marchio: Esploriamo i benefici, costi e i vantaggi per l’individuo e l’azienda.

  • Infine, quale consiglio chiave daresti a un imprenditore che sta considerando la registrazione del marchio per la sua azienda?

Il consiglio chiave che darei a un imprenditore che sta considerando la registrazione del marchio per la sua azienda è il seguente: comprendi che la registrazione del marchio è fondamentale per garantire l’efficacia del tuo marketing.

La registrazione del marchio non è solo un atto formale, ma un investimento strategico che consolida la tua identità aziendale. Proteggere il tuo marchio significa proteggere gli sforzi di marketing che stai facendo per costruire la tua presenza sul mercato ed è fondamentale per tutelare l’identità dell’azienda o del prodotto.

Attraverso i consigli preziosi di Nina Iacuzzo, abbiamo imparato che la registrazione del marchio va ben oltre la mera conformità legale. Si tratta di una protezione dell’identità unica della vostra azienda, cosa che crea un terreno solido su cui costruire una presenza distintiva nel mercato.

Dietro ad ogni logo c’è una storia unica, una reputazione, e un impegno tangibile. La registrazione del marchio non è solo un adempimento formale, ma una strategia chiave per la crescita e la protezione della vostra impresa.

Segui Francesca Turriciano
( 12 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

Francesca Turriciano

Sono una copywriter. E mi ritengo veramente “fortunata” perché per lavoro posso “giocare” con le parole ogni giorno. Ma non solo. Posso dare sfogo a tutto ciò che amo: leggere, soddisfare la mia curiosità infinita e vivere una vita “piena”. Sì, perché il lavoro del copywriter non si ferma alla scrittura. Ogni parola che scrivo è solo la punta dell'iceberg di un mondo ricco di idee, emozioni e visioni. In effetti la scrittura ha creato “un prima e un dopo” nella mia vita ed è stata la chiave che ha aperto la porta alla mia vera essenza. Quando ho lasciato entrare la creatività, ho dato il via a un circolo virtuoso che ha portato nuova energia e tanti stimoli interessanti. È stato come un risveglio che mi ha catapultato in una nuova dimensione, fatta di scoperte sempre diverse, avventure straordinarie e storie da raccontare. Oggi sono qui per condividere questo pezzetto di viaggio insieme ad altri lettori che, come me, sono appassionati della vita e dei suoi infiniti racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

normativa fiscale
Risparmio Fiscale

Miniserie sulla legge di bilancio 2024: novità della normativa fiscale

Con la miniserie sulla legge di bilancio 2024 continuiamo ad esplorare le implicazioni che interessano gli imprenditori italiani e in questa puntata, ci concentreremo su un aspetto cruciale: le novità della normativa fiscale.

Continua a leggere
Legge di bilancio 2024 - immobiliare
Risparmio Fiscale

Miniserie sulla Legge di Bilancio 2024: le Opportunità per gli Imprenditori nel Settore Immobiliare

In questo articolo, esamineremo insieme a Simona D’Alessandro di Partner d’Impresa le principali novità che riguardano il settore immobiliare e ti forniremo una panoramica dettagliata delle misure che potrebbero impattare le tue operazioni e le tue strategie aziendali. 

Continua a leggere
successioni societarie in famiglia
Risparmio Fiscale

Come organizzare le successioni societarie in famiglia

Ti sei mai chiesto come gestire con successo le successioni societarie in famiglia? Ne parliamo con il Dott. Sergio Ceccotti.

Continua a leggere