• BANNER-imp.info-nuovo.png
  • guru jobs
  • osm artigiani piu utili
  • osmcoin promo
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • BANNER-mastermind.png
  • medical
  • bella vita cinzia
  • BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • BANNER-osmcoin.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

Come ottenere finanziamenti per la tua azienda: una guida semplificata

ottenere finanziamenti
Segui Simona D alessandro
( 0 Followers )
X

Segui Simona D alessandro

E-mail :*

Se sei un imprenditore o un proprietario di un’azienda, potresti trovarti nella necessità di ottenere finanziamenti per far crescere la tua attività o superare momenti difficili. 

I finanziamenti possono essere la chiave per il successo aziendale, ma il processo per ottenerli può sembrare complicato. In questa guida semplificata, esploreremo come ottenere finanziamenti per la tua azienda in modo chiaro e accessibile.

Passo 1: Valutare le tue esigenze finanziarie

Prima di cercare finanziamenti, devi avere una chiara comprensione delle tue esigenze finanziarie, devi conoscere il tuo cosiddetto “fabbisogno finanziario”. Chiediti quanto denaro ti serve, come lo utilizzerai e quanto tempo ci vorrà per ripagarlo. Prepara un piano finanziario dettagliato per aiutarti a comunicare in modo efficace con i potenziali finanziatori.

Ecco un esempio di come potrebbe apparire un piano finanziario semplificato:

Voce di SpesaImporto (in Euro)ScopoDurata del Prestito
Acquisto Attrezzature50.000 €Espansione5 anni
Copertura Spese Correnti30.000 €Liquidità2 anni
Sviluppo Software20.000 €Innovazione3 anni
Totale100.000 €

Passo 2: Conoscere le opzioni di finanziamento

Esistono diverse opzioni di finanziamento disponibili, ciascuna con le proprie caratteristiche e i propri vantaggi. Ecco una panoramica delle principali opzioni di finanziamento per un’impresa:

  1. Prestiti Bancari

I prestiti bancari sono offerti da banche e istituti finanziari. Possono essere a breve termine o a lungo termine. Sono una fonte di finanziamento tradizionale e stabile.

Caratteristiche: Richiedono spesso una buona storia creditizia e possono avere tassi di interesse variabili o fissi.

  1. Finanziamenti Governativi e finanziamenti agevolati

Alcuni governi ed enti pubblici offrono programmi di finanziamento per le imprese, che possono includere agevolazioni fiscali, sovvenzioni o garanzie sui prestiti, per promuovere lo sviluppo economico, l’innovazione, l’occupazione o altri obiettivi specifici.

Caratteristiche: Le condizioni variano a seconda del programma e dell’Ente che li eroga.

  1. Investitori Privati

Gli investitori privati, come Business Angels o Venture Capitalist, investono denaro in cambio di una quota di proprietà o di un ritorno sugli investimenti.

Caratteristiche: Possono fornire non solo finanziamenti ma anche esperienza e reti di contatti.

  1. Crowdfunding 

Il crowdfunding coinvolge la raccolta di piccole somme di denaro da un grande numero di persone attraverso piattaforme online.

Caratteristiche: Può essere utilizzato per raccogliere fondi per progetti specifici o in cambio di prodotti o servizi futuri.

  1. Finanziamenti Alternativi

Queste fonti includono il leasing (affitto di attrezzature), il factoring (cedimento del credito commerciale) e altre soluzioni personalizzate.

Caratteristiche: Possono essere adatte a esigenze specifiche dell’azienda.

  1. Emissione di Azioni o Obbligazioni

Le aziende possono raccogliere fondi emettendo azioni o obbligazioni. Le azioni rappresentano una quota di proprietà, mentre le obbligazioni sono prestiti che devono essere rimborsati con interessi.

Caratteristiche: L’emissione di azioni può diluire la quota di proprietà esistente, mentre le obbligazioni comportano obblighi di rimborso.

  1. Autofinanziamento

L’autofinanziamento implica l’uso dei profitti generati dall’azienda per finanziare le sue attività.

Caratteristiche: Non richiede debiti o quote di proprietà cedute, ma può richiedere più tempo per accumulare i fondi necessari.

  1. Capitali Propri

Questa opzione coinvolge l’investimento dei proprietari o dei soci nell’azienda.

Caratteristiche: I proprietari mantengono il controllo completo dell’azienda, ma devono impegnare i propri fondi.

La scelta dell’opzione di finanziamento dipende dalle esigenze specifiche dell’azienda, dalla sua situazione finanziaria e dalla strategia di crescita. Spesso, le imprese ricorrono ad una combinazione di queste opzioni per soddisfare le proprie esigenze finanziarie.

Passo 3: Preparare la documentazione

La documentazione necessaria per ottenere finanziamenti può variare notevolmente a seconda del tipo di finanziamento che stai cercando e dell’istituzione o dell’organizzazione che lo fornisce. Tuttavia, esistono alcune informazioni e documenti comuni che spesso sono richiesti quando si cerca di ottenere finanziamenti. Ecco una lista generica di documenti che potresti dover preparare:

  1. Business Plan: Un piano d’affari completo è spesso richiesto per dimostrare la tua idea imprenditoriale e come intendi utilizzare i fondi. Questo dovrebbe includere una descrizione dettagliata dell’azienda, il tuo modello di business, le previsioni finanziarie, le strategie di marketing e altro ancora.
  2. Dichiarazione finanziaria personale: Potresti dover fornire una dichiarazione finanziaria personale che mostri il tuo patrimonio netto personale, comprese le attività e le passività.
  3. Documenti economici, patrimoniali e finanziari dell’azienda: Se hai già un’azienda in funzione, dovrai fornire bilanci, stato patrimoniale, flussi di cassa e conti dei profitti e perdite degli ultimi anni.
  4. Documenti fiscali: Potrebbe essere richiesto di fornire le tue dichiarazioni dei redditi personali o dell’azienda degli ultimi anni.
  5. Garanzie collaterali: Alcuni finanziamenti richiedono garanzie o collaterali, come beni immobiliari, veicoli o altri asset. Sarà necessario fornire la documentazione relativa a questi asset.
  6. Documenti legali: Potrebbe essere richiesta la documentazione legale relativa alla tua azienda, come l’atto costitutivo, il contratto sociale, le licenze commerciali e altri documenti pertinenti.
  7. Proiezioni finanziarie: Dovrai preparare proiezioni finanziarie realistiche per dimostrare come utilizzerai i fondi e come prevedi che l’azienda crescerà e genererà reddito.
  8. Curriculum vitae: Potresti dover presentare il tuo curriculum vitae o quello delle persone chiave del tuo team per dimostrare la tua esperienza e competenza nel settore.
  9. Riferimenti esterni: Alcuni finanziatori possono richiedere riferimenti e referenze professionali o personali che possano attestare la tua affidabilità e competenza.

Passo 4: Predisporre la domanda di finanziamento

Una volta che hai scelto la fonte di finanziamento più adatta alle tue esigenze, presenta la tua richiesta seguendo le istruzioni fornite dalla fonte di finanziamento. Potresti dover incontrare il fornitore dei finanziamenti per discutere la tua richiesta e rispondere alle domande.

Passo 5: Valutare le offerte

Quando ricevi offerte di finanziamento, valutale attentamente. Considera i tassi di interesse, le condizioni di rimborso e le conseguenze in caso di mancato pagamento. Assicurati di comprendere pienamente i termini dell’accordo prima di accettare qualsiasi offerta.

Passo 6: Utilizzare responsabilmente i fondi

Una volta ottenuto il finanziamento, utilizzalo in modo responsabile per il motivo dichiarato nel tuo piano finanziario. Tieni traccia delle spese e rispetta i termini di rimborso.

Passo 7: Monitorare (costantemente) e rivedere

Periodicamente, monitora la tua situazione finanziaria e rivedi il piano finanziario. Assicurati di rimanere in regola con i pagamenti e valuta se hai bisogno di finanziamenti aggiuntivi per il futuro.

Ottenere finanziamenti: 3 errori fatali da evitare

Ottenere finanziamenti per la tua azienda può sembrare una sfida, ma seguendo questi passaggi e cercando le opzioni giuste, puoi aumentare le tue possibilità di successo.

Ricorda, però, che i pericoli sono dietro l’angolo ed è necessario evitare alcuni errori fatali.

  1. Indebitarsi in modo eccessivo

Questo comporta una serie di rischi e conseguenze negative per un’azienda. Ecco cosa comporta indebitarsi troppo:

  • Oneri finanziari elevati: Un alto livello di indebitamento significa che dovrai pagare interessi significativi sul prestito. Questi interessi possono ridurre i profitti dell’azienda e influire negativamente sulla sua redditività.
  • Difficoltà nel rimborso: Con un debito elevato, può diventare difficile soddisfare gli obblighi di pagamento mensili. Questo può portare a ritardi nei pagamenti o addirittura al mancato pagamento del debito, causando problemi finanziari e legali.
  • Perdita di flessibilità finanziaria: L’indebitamento elevato limita la flessibilità finanziaria dell’azienda. Potresti non essere in grado di investire in opportunità commerciali redditizie o di affrontare situazioni di emergenza.
  • Pressione sulle risorse aziendali: Un alto livello di indebitamento richiede una parte significativa delle entrate aziendali per il rimborso del debito. Questo può limitare la capacità dell’azienda di reinvestire profitti in crescita o miglioramenti operativi.
  • Riduzione del punteggio di credito: Un’elevata quantità di debito aziendale può influire negativamente sul punteggio di credito dell’azienda, rendendo più difficile ottenere finanziamenti futuri o ottenere tassi di interesse favorevoli.
  • Stress finanziario: Un alto livello di indebitamento può causare stress finanziario per i proprietari dell’azienda, influenzando negativamente la loro qualità della vita e la loro salute finanziaria personale.
  • Rischio di default: Se l’azienda non è in grado di onorare i pagamenti del debito, potrebbe essere soggetta a azioni legali da parte dei creditori, che possono cercare di recuperare il denaro attraverso procedimenti giudiziari.
  1. Richiedere finanziamenti per pagare altri debiti

Si tratta di una pratica conosciuta come “rifinanziamento del debito” e si sostanzia nell’utilizzo di un nuovo prestito per coprire debiti esistenti, trasferendo essenzialmente il debito da una fonte all’altra. Questo può offrire un certo sollievo temporaneo, poiché puoi semplificare il pagamento con un solo prestito e un solo fornitore, ma spesso si dimostra una strategia miope. Gli aspetti negativi da considerare sono:

  • Aumento del debito complessivo: Anche se sembra una soluzione temporanea, in realtà stai aumentando il tuo debito totale, il che può essere rischioso se non affronti anche le cause sottostanti del tuo debito.
  • Rischio di continuare a spendere male: Se usi il consolidamento del debito come un modo per liberare il tuo limite di credito o continuare a spendere in modo irresponsabile, potresti finire con un debito ancora maggiore.
  • Impegno finanziario a lungo termine: Estendendo il periodo di rimborso, potresti finire per pagare il debito per un periodo più lungo, il che potrebbe comportare un costo complessivo più elevato, nonostante i tassi di interesse inferiori.
  • Rischio di dover fornire ulteriori garanzie: Se avevi offerto garanzie per i vecchi debiti (ad esempio, beni immobili o attività aziendali), il “rifinanziamento” potrebbe comportare la richiesta di ulteriori garanzie nel caso in cui tu non fossi in grado di onorare il nuovo prestito.
  1. Richiedere finanziamenti senza conoscere la propria marginalità aziendale 

La marginalità si riferisce alla capacità dell’azienda di generare un profitto o una differenza positiva tra le entrate e le spese. Se un’azienda non ha margini positivi o ha margini troppo bassi quando richiede un finanziamento, ciò comporta una serie di rischi e conseguenze negative, tra cui:

  • Tassi di interesse più elevati: Anche se riesci a ottenere un finanziamento con margini ridotti, potresti essere soggetto a tassi di interesse più elevati. Questo è dovuto al fatto che gli investitori e le banche considerano il finanziamento ad alto rischio quando i margini di profitto sono stretti.
  • Aumento della pressione finanziaria: Un finanziamento aggiuntivo senza margini sufficienti può aumentare la pressione finanziaria sull’azienda. Sarà più difficile soddisfare gli obblighi di rimborso del debito, il che può portare a ritardi nei pagamenti e a problemi finanziari.
  • Rischio di insolvenza: Se l’azienda ha margini negativi o troppo stretti e assume ulteriori debiti, può aumentare il rischio di insolvenza. L’azienda potrebbe non essere in grado di coprire nemmeno le spese operative di base, portando a problemi finanziari gravi.
  • Riduzione della capacità di investire: Margini stretti limitano la capacità dell’azienda di investire in nuovi progetti, espansione o miglioramenti operativi. Questo può ostacolare la crescita e la competitività dell’azienda.
  • Difficoltà nell’attirare investitori o finanziatori: Gli investitori di capitale di rischio o altri finanziatori esterni potrebbero essere riluttanti a investire in un’azienda con margini di profitto limitati. Ciò può rendere più difficile l’accesso a ulteriori fonti di finanziamento.
  • Strain sulle risorse aziendali: Un’azienda con margini stretti potrebbe dover destinare una parte significativa delle entrate al rimborso del debito, lasciando meno risorse disponibili per altre attività aziendali, come l’assunzione di personale o l’acquisto di attrezzature.

Per evitare questi rischi, è importante pianificare attentamente qualsiasi indebitamento aziendale, valutando con attenzione la capacità di rimborso e garantendo che il finanziamento sia utilizzato per investimenti che generano un ritorno positivo. Inoltre, mantenere un equilibrio tra il debito e il patrimonio netto dell’azienda è fondamentale per garantire una gestione finanziaria sana e sostenibile.

Per questo, non dimenticare di consultare esperti finanziari o consulenti aziendali quando necessario per prendere decisioni informate e di circondarti di professionisti che sappiano fornirti la giusta assistenza legale e/o fiscale qualificata come quella offerta dai Partner D’Impresa, al fine di proteggere al massimo la tua azienda e i tuoi interessi.

Buona fortuna con il tuo percorso verso il finanziamento aziendale!

Simona D’Alessandro

Partner d’impresa fiscal Pescara

Segui Simona D alessandro
( 0 Followers )
X

Segui Simona D alessandro

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • guru mobile
  • osmartigiani piu utili mobile

One thought on “Come ottenere finanziamenti per la tua azienda: una guida semplificata”

  1. Buongiorno sono interessato a sviluppare una collaborazione per i miei clienti e per la mia azienda… se cortesemente mi inviate le referenze per contattarVi ringrazio anticipatamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

normativa fiscale
Risparmio Fiscale

Miniserie sulla legge di bilancio 2024: novità della normativa fiscale

Con la miniserie sulla legge di bilancio 2024 continuiamo ad esplorare le implicazioni che interessano gli imprenditori italiani e in questa puntata, ci concentreremo su un aspetto cruciale: le novità della normativa fiscale.

Continua a leggere
Legge di bilancio 2024 - immobiliare
Risparmio Fiscale

Miniserie sulla Legge di Bilancio 2024: le Opportunità per gli Imprenditori nel Settore Immobiliare

In questo articolo, esamineremo insieme a Simona D’Alessandro di Partner d’Impresa le principali novità che riguardano il settore immobiliare e ti forniremo una panoramica dettagliata delle misure che potrebbero impattare le tue operazioni e le tue strategie aziendali. 

Continua a leggere
successioni societarie in famiglia
Risparmio Fiscale

Come organizzare le successioni societarie in famiglia

Ti sei mai chiesto come gestire con successo le successioni societarie in famiglia? Ne parliamo con il Dott. Sergio Ceccotti.

Continua a leggere