• medical
  • desktop barbagallo
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • giro in mongolfiera desktop
  • BANNER-mastermind.png
  • osmcoin promo
  • polidori
  • augurale desktop
  • bella vita cinzia
  • gh garda dektop
  • guru jobs
  • BANNER-virtual-coac.png
  • gh dubai desk
  • valentini desktop
  • carlo partipilo
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • BANNER-osmcoin.png
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • gh dubai mob
  • augurale mobile
  • sogi
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • polidori
  • guru mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • barbagallo mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • osmcoin promo mobile
  • sogi
  • banner-mobile-mastermind.png
  • gh Garda
  • Valentini mobile
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • giro in mong mobile
  • banner medical mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png

Come affrontare un’ispezione fiscale in Italia

ispezione fiscale
Segui Riccardo Pulvirenti
( 2 Followers )
X

Segui Riccardo Pulvirenti

E-mail :*

L’ispezione fiscale può essere un momento stressante per gli imprenditori con aziende in Italia. Tuttavia, con la giusta preparazione e una comprensione chiara dei diritti e obblighi, è possibile affrontarla con successo. 

L’attività di controllo della Guardia di Finanza costituisce una fase delicata del complesso rapporto tra Fisco e contribuente e deve confrontarsi con alcuni fondamentali diritti quali, inviolabilità del domicilio, segreto professionale, ecc. Questo significa che i poteri di indagine sono utilizzabili nei limiti previsti dalla legge ed in particolare dalle norme contenute nella L. 27 luglio 2000, n. 212 (c.d. Statuto dei diritti del contribuente).

In questo articolo, ti forniremo consigli pratici su come comportarsi durante un’ispezione fiscale, quali attività i verificatori possono o non possono svolgere, le verifiche da effettuare prima di firmare un atto e come evitare contestazioni errate.

10 STEP + 1 da compiere prima, durante e dopo un’ispezione fiscale

1. Mantieni organizzata la documentazione 

La preparazione inizia con la documentazione. Mantieni tutti i documenti fiscali dell’azienda organizzati e facilmente accessibili. Questo include fatture, registri contabili, dichiarazioni dei redditi, contratti e documenti aziendali rilevanti. Una documentazione ben organizzata dimostra trasparenza e può semplificare il processo di verifica.

2. Delega un consulente fiscale

Ti consiglio di delegare un consulente fiscale per farti assistere e/o rappresentare durante le fasi della verifica, per affrontare l’ispezione con maggiore serenità. Questi professionisti possono comunicare direttamente con i verificatori, garantendo che i tuoi diritti vengano rispettati e che le procedure siano condotte correttamente.

3. Fai rispettare i tuoi diritti

Sai di avere diritti durante un’ispezione fiscale? Ad esempio, hai il diritto di essere informato sui motivi dell’ispezione, di essere assistito da un consulente fiscale o legale e di non rispondere a domande in modo affrettato o inaccurato, di richiedere che l’esame dei documenti venga effettuato presso gli uffici dei verificatori o del professionista che ti assiste e di formulare osservazioni delle quali sarà data atto nel verbale redatto. Utilizza questi diritti per garantire una verifica equa e precisa.

4. Verifica le autorizzazioni del Verificatore

Prima di consentire al verificatore di iniziare l’ispezione, verifica le sue credenziali e assicurati che abbia un mandato valido per condurre la verifica. Un verificatore autorizzato dovrebbe presentare una lettera di incarico ufficiale.

5. Regola tempo e frequenza delle verifiche

L’ispezione fiscale, ove eseguita presso la sede dell’imprenditore, deve essere condotta durante le normali ore lavorative e nei giorni feriali, con modalità tali da arrecare minor fastidio possibile allo svolgimento delle attività aziendali. Se i verificatori richiedono di effettuare verifiche al di fuori di questi orari, sei autorizzato a rifiutare e concordare un appuntamento più conveniente. Sappi che la verifica non può superare i 30 giorni lavorativi, tuttavia tale termine è prorogabile di ulteriori 30 giorni in casi di particolare complessità, ma solo con valida motivazione espressa dal dirigente dell’ufficio che esegue la verifica.

6. Controlli consentiti e proibiti

Durante un’ispezione fiscale, i verificatori hanno il diritto di esaminare documenti, registri contabili e intervistare i dipendenti. Tuttavia, non hanno il diritto di perquisire te e i tuoi dipendenti o di richiedere accesso a luoghi non pertinenti l’attività aziendale, così come in locali adibiti ad uso promiscuo, se non previa adeguata autorizzazione della Procura della Repubblica. 

7. Proteggi cassetti, casseforti e PC con password

È importante sapere che i verificatori, senza autorizzazione del contribuente o del Procuratore della Repubblica, non possono aprire plichi sigillati, borse, cassetti, casseforti, mobili e ripostigli chiusi a chiave. È utile sapere che i computer sono considerati alla stregua di plichi sigillati, quindi in mancanza di espressa autorizzazione non potranno venire accesi.  Assicurati che questi dispositivi siano adeguatamente protetti e che non vengano aperti senza una base legale valida.

8. Mantieni la calma e rispondi con professionalità

Durante l’ispezione, rimani calmo e rispondi alle domande con professionalità. Evita risposte evasive o conflittuali. Se non conosci una risposta, è meglio ammetterlo piuttosto che fornire informazioni errate.

9. Coopera e comunica con il consulente che ti assiste

Comunica regolarmente con il tuo consulente legale o fiscale durante l’ispezione. Questo professionista può aiutarti a prendere decisioni informate e a garantire che l’ispezione si svolga correttamente.

10. Verifiche prima di firmare un atto

Prima di firmare qualsiasi atto o verbale, leggilo attentamente e chiedi spiegazioni se necessario. Assicurati che le informazioni riportate siano corrette e rappresentino accuratamente quanto è stato discusso durante l’ispezione. Se noti errori o inesattezze, chiedi che vengano corretti prima di firmare. Ricordati che hai il diritto di formulare osservazioni e rilievi che devono essere verbalizzati.

11. Pianifica per il futuro

Dopo l’ispezione fiscale, valuta le implicazioni delle scoperte e delle eventuali sanzioni. Collabora con il tuo consulente fiscale per pianificare il futuro, apportare correzioni se necessario e stabilire strategie per evitare problemi fiscali futuri.

Seguendo i consigli che ti ho dato oggi, potrai contribuire a garantire che l’ispezione sia condotta correttamente e che le informazioni siano presentate in modo accurato. Ricorda che l’obiettivo principale è garantire una verifica equa e precisa che rispetti la legge e i tuoi diritti come imprenditori.

E non esitare a cercare assistenza legale o fiscale qualificata come quella offerta dai Partner D’Impresa quando ne hai bisogno, poiché può essere la chiave per proteggere la tua azienda e i tuoi interessi.

Riccardo Pulvirenti

Partner D’Impresa Fiscal Catania

Segui Riccardo Pulvirenti
( 2 Followers )
X

Segui Riccardo Pulvirenti

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • sogi
  • gh dubai mob
  • sogi
  • osmcoin promo mobile
  • guru mobile
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner medical mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • gh Garda
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • polidori
  • Valentini mobile
  • giro in mong mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • barbagallo mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • carlo partipilo
  • augurale mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco

Riccardo Pulvirenti

Riccardo Pulvirenti, nato nel 1974, è un consulente fiscale che esercita a Catania sin dal 1992. Nel 1999 è diventato socio di uno studio multidisciplinare che si occupa di consulenza fiscale, legale e del lavoro per aziende e privati. Iscritto all’Albo dei Consulenti del Lavoro di Catania, ha maturato una esperienza trentennale nella consulenza aziendale specializzandosi nella tematica fiscale con una attenzione particolare agli aspetti legali-societari, nonchè in ambito tributario, contabile e finanziario. Nel 2022 ha abbracciato il progetto Partner d’Impresa ed è il referente fiscal PDI per l’area di Catania. Il suo obbiettivo è quello di essere il consulente strategico delle imprese, per aiutarle nella loro crescita aziendale in termini sia economici che finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

successione aziendale
Risparmio Fiscale

Pianificare la successione aziendale

Affrontare correttamente la successione aziendale rappresenta un passo strategico per garantire la prosperità a lungo termine di un’impresa.

In questa edizione della rubrica Risparmio Fiscale di imprenditore.info, ne parliamo con Fabio Speranza di Partner d’Impresa.

Continua a leggere
crisi aziendali
Risparmio Fiscale

Strategie per la gestione delle crisi aziendali

Le crisi aziendali sono eventi che ogni impresa può affrontare nel corso della sua esistenza. Comprendere le cause e sviluppare strategie efficaci per gestirle è fondamentale per la sopravvivenza e il successo a lungo termine. 

Continua a leggere
contratti di lavoro
Risparmio Fiscale

Redigere contratti di lavoro conformi – con Fabio Trotta

Come redigere contratti di lavoro conformi? Oggi ne parlo con Fabio Trotta di Partner d’Impresa

Continua a leggere