• guru jobs
  • medical
  • osmcoin promo
  • BANNER-mastermind.png
  • bella vita cinzia
  • BANNER-osmcoin.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • BANNER-virtual-coac.png
  • polidori
  • carlo partipilo
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • mazzotta desktop
  • sogi
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • polidori
  • sogi
  • mazzotta
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • guru mobile
  • banner medical mobile
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-OSMCOIN.png

Bible To Business: Il potere della fede crede in ciò che ancora non c’è: Ebrei 11:1, Matteo 17:20, Proverbi 3:5-6, 2 Corinzi 5:7

fede
Segui Francesca Turriciano
( 13 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*

Cosa significa “potere della fede”? E cosa c’entra questa idea legata alla spiritualità con il business?

È un argomento che potrebbe sembrare fuori luogo nel contesto dell’imprenditoria, ma ciò che scopriremo è che la fede, intesa come fiducia in qualcosa di più grande di noi stessi, può essere una fonte di forza e ispirazione incredibile. 

La Bibbia, da millenni, ha fornito non solo conforto spirituale, ma anche guida per coloro che cercano successo e realizzazione. Ecco perché abbiamo deciso di approfondire questa tematica e lo faremo insieme a Brunella Velasquez, studiosa appassionata della Bibbia e relatrice di The Bible Company

Se sei un imprenditore aperto e coraggioso, pronto a sfidare i pregiudizi e gli stereotipi, questo è il posto giusto per te. Scoprirai che integrare la fede nei tuoi affari non solo può portare gratificazione spirituale, ma anche offrire vantaggi tangibili nel raggiungere i tuoi obiettivi professionali.

Ebrei 11:1 parla del sostegno delle cose sperate e della dimostrazione di realtà di cose che non si vedono. In che modo la fede può influenzare la visione e le azioni di un imprenditore?

Ebrei 11:1 (CEI): “Ora la fede è fondamento delle cose che si sperano, prova di realtà di cose che non si vedono.”

La fede vuol dire CREDERE in qualcosa di più grande che ancora non si è materialmente manifestato.

Secondo me avere fede, nel caso di un imprenditore, significa credere nella realizzazione di qualcosa di più grande. Quando si è agli inizi nell’avvio di un’attività in fase di start up; oppure se si tratta di un attività in essere, sempre e comunque servirà la fede in quello che si vuole realizzare. 

Come si fa a credere in qualcosa ancora non visto? 

Perché prima ancora è stata presa una decisione.

Per me la fede è applicare ciò che Dio mi insegna attraverso la sua parola. E per tenere a mente ciò che mi insegna, devo essere perseverante. 

Credere in Dio e agire considerandolo nella mia vita, richiede impegno e costanza. Significa nutrirmi ogni giorno di ciò che mi insegna e dedicare attenzione al nostro rapporto. 

Se nel mio quotidiano considero Dio nelle mie scelte e mi impegno per seguire ciò che mi insegna, devo applicare il tutto credendo in Lui: questo significa per me fede.

Dal momento che riconosco Dio nella mia vita, allora non posso che coinvolgerlo in ogni aspetto, compresi i miei sogni e obiettivi. 

Se ho ben in chiaro il perchè ho creato il mio progetto imprenditoriale, quale sia il segno che io voglio lasciare su questa terra, quali step intermedi fare, ecc.. lo step successivo è agire ma avendo sempre la fede in ciò che faccio.

La fede dà forza e certezze, questo viene trasmesso all’esterno e con questa sicurezza le persone vicine faranno meno fatica a seguirti in quello che fai.

Se segui i comandamenti di Dio e sei ubbidiente in ciò che ti insegna la Bibbia, allora la fede diventa uno degli strumenti più potenti che possano esistere in questo mondo per raggiungere non solo quello che speravi, ma addirittura qualcosa di più grande.

Bisogna seguire la Sua guida ed essere pazienti, avendo la convinzione che qualcosa di grande arriverà.

Matteo 17:20 afferma che con fede anche piccola come un granello di senape, è possibile spostare le montagne. Come si traduce questa prospettiva nella mentalità imprenditoriale?

Matteo 17:20 (CEI): “E Gesù disse loro: «Per la vostra incredulità. In verità vi dico: se avrete fede come un granellino di senape, direte a questo monte: “Spostati di qua là”, ed esso si sposterà, e nulla vi sarà impossibile».”

Gesù mi sprona ad avere fede nel Padre, anche in piccola parte ma di iniziare a farlo. 

Per chi fa impresa e riconosce Dio nella sua vita è importante considerare questo aspetto. 

Come faccio ad avere fede in qualcosa o in qualcuno? 

Tendenzialmente perchè mi fido di quella persona. 

E come faccio a fidarmi quella persona? 

Perché l’ho conosciuta, ho creato un rapporto, ci sentiamo spesso, la vivo incontrandola spessa oppure sentendola frequentemente..ecc

Ecco, come faccio ad avere fede in Dio, se in fondo non dedico attenzione al nostro rapporto nel quotidiano? 

Magari hai avuto un incontro con Dio, ma poi l’incontro è rimasto fermo nel passato. Magari non c’è una comunicazione costante, un sentirsi spesso.

Bisogna correre ai ripari subito. 

Per chi porta avanti un’impresa e crede in Dio, è fondamentale partire da lì, dal rapporto quotidiano che sta instaurando con il Signore. 

Anche da un contatto che è piccolo quanto un granello di senapa. Semina nella terra fertile, accudisci il tuo seme e fallo germogliare.  

La fede richiede pazienza e soprattutto perseveranza. 

Così come Dio ha pazienza verso ogni persona, allo stesso tempo questa dovrebbe essere applicata da ognuno di noi verso gli altri, verso i collaboratori. 

Credi e abbi fede nei tuoi uomini. 

Proverbi 3:5-6 esorta a fidarsi del Signore con tutto il cuore e a non appoggiarsi alla propria comprensione. Come può un imprenditore applicare questa saggezza nel processo decisionale aziendale?

Proverbi 3:5-6 (CEI): “Confida nel Signore con tutto il cuore, non appoggiarti sul tuo discernimento; in ogni tua via pensa a lui, ed egli appianerà i tuoi sentieri.”

La saggezza arriva perché applico l’umiltà nel sapere che chiunque è unico e speciale in quello che fa, ricordando sempre che sopra c’è qualcuno che ne sa di più, Dio.

Dal lato imprenditoriale, vedo quanto sia importante per chi è alla guida di un’azienda, avere l’umiltà nel capire quante cose deve ancora migliorare. 

Per questo è molto importante che l’imprenditore faccia un percorso di formazione, che studi e si metta in discussione in tutto ciò che fa all’interno della sua azienda.

Dio mi dice: “non sei perfetta..confida in me”

Altro pensiero su cui rifletto è a quanto mi sento serena e accolta nel sapere che per quante responsabilità io posso avere, non sono sola ma Dio è con me. 

2 Corinzi 5:7 afferma che “camminiamo per fede, non per vista”. Quali sono i rischi e i vantaggi di basare le decisioni imprenditoriali su una visione di fede anziché su dati tangibili e evidenze concrete?

2 Corinzi 5:7 (CEI): “Poiché camminiamo per fede, non per vista.”

Penso che se un individuo crede in Dio, non cammina “per vista” cioè per quello che riesce a vedere, cioè a toccare con mano. Ma avendo la Bibbia, Dio ci dà gli strumenti necessari per navigare avendo la bussola che ci conduce verso la strada giusta.

Non importa se c’è nebbia, se si vede poco.. “poiché camminiamo per fede” 

Diverso da sentire di avere fortuna oppure lasciando alla sorte ciò che accade.

La Fede richiede un’azione, un movimento da parte nostra che ci porta ad attivare l’assoluta convinzione che le cose secondo la volontà di Dio sono più che perfette.

Allo stesso modo, rifletto su quanto sia importante per il titolare di un’azienda, dare gli strumenti (procedure, mansionari, policy) ai propri collaboratori per operare sereni e sicuri in quello che fanno, mettendo ad ognuno di loro in condizione di vincere.

Conclusioni

Grazie a Brunella abbiamo visto come la fede possa trasformare la nostra mentalità imprenditoriale. Ciò che emerge da questa conversazione è un approccio che va oltre la mera razionalità e si basa sulla fiducia in qualcosa di più grande di noi stessi.

Nell’ambito imprenditoriale, la fede diventa una risorsa preziosa, una fonte di forza e ispirazione che può guidare le nostre azioni e influenzare positivamente il modo in cui gestiamo le nostre imprese e i nostri collaboratori.

La fede ci insegna a credere nelle nostre speranze e nei nostri sogni, anche quando le montagne sembrano insormontabili. Tuttavia, l’adozione di una prospettiva basata sulla fede non è priva di sfide. È un impegno che richiede pazienza, perseveranza e un costante rinnovamento della nostra relazione con Dio. Ma i vantaggi che ne derivano – una maggiore serenità, una visione orientata verso il futuro e una guida divina nelle decisioni – valgono ampiamente la sfida.

Su cosa vorresti che scrivessimo? Manda una mail a redazione@imprenditore.info per farcelo sapere

Segui Francesca Turriciano
( 13 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • osmcoin promo mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • polidori
  • sogi
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner medical mobile
  • carlo partipilo
  • sogi
  • banner-mobile-mastermind.png
  • guru mobile
  • mazzotta

Francesca Turriciano

Sono una copywriter. E mi ritengo veramente “fortunata” perché per lavoro posso “giocare” con le parole ogni giorno. Ma non solo. Posso dare sfogo a tutto ciò che amo: leggere, soddisfare la mia curiosità infinita e vivere una vita “piena”. Sì, perché il lavoro del copywriter non si ferma alla scrittura. Ogni parola che scrivo è solo la punta dell'iceberg di un mondo ricco di idee, emozioni e visioni. In effetti la scrittura ha creato “un prima e un dopo” nella mia vita ed è stata la chiave che ha aperto la porta alla mia vera essenza. Quando ho lasciato entrare la creatività, ho dato il via a un circolo virtuoso che ha portato nuova energia e tanti stimoli interessanti. È stato come un risveglio che mi ha catapultato in una nuova dimensione, fatta di scoperte sempre diverse, avventure straordinarie e storie da raccontare. Oggi sono qui per condividere questo pezzetto di viaggio insieme ad altri lettori che, come me, sono appassionati della vita e dei suoi infiniti racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

intuizione
Intelligenza Spirituale

Come affidarsi all’intuizione per prendere le decisioni aziendali in modo efficace – con Gaetano Balsamo

Cosa significa davvero essere liberi e affidarsi all’intuizione per prendere decisioni aziendali efficaci?

Ne parlo con Gaetano Balsamo, imprenditore di successo e fondatore di Spiritual Economics.

Continua a leggere
avversità
Intelligenza Spirituale

Affrontare avversità e cattive notizie

Come trasformare le avversità in opportunità di crescita e guarigione? Ti invito a continuare questa emozionante intervista con Teresa Laviola per scoprirlo.

Continua a leggere
conflitti in azienda
Intelligenza Spirituale

3 consigli per gestire i conflitti in azienda seguendo la Bibbia

Perché un imprenditore dovrebbe dedicare il suo tempo a comprendere come gestire i conflitti in azienda attraverso un approccio ispirato a princìpi biblici? Lo scopriamo con Brunella Velasquez.

Continua a leggere