• BANNER-imp.info-nuovo.png
  • BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-mastermind.png
  • BANNER-osmcoin.png
  • valentini desktop
  • carlo partipilo
  • polidori
  • guru jobs
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • medical
  • gh dubai desk
  • osmcoin promo
  • giro in mongolfiera desktop
  • bella vita cinzia
  • desktop barbagallo
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • polidori
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • Valentini mobile
  • osmcoin promo mobile
  • sogi
  • gh dubai mob
  • barbagallo mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • sogi
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • guru mobile
  • carlo partipilo
  • banner medical mobile
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • giro in mong mobile

Bible to Business: gestione del personale e leadership; versetto 27:17, Proverbi 11:14, 12:4-5

leadership
Segui Francesca Turriciano
( 14 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*

La gestione del personale e la leadership sono aspetti fondamentali che delineano il successo di qualsiasi impresa. L’intreccio tra princìpi spirituali e prassi aziendali è un terreno intrigante da esplorare, un crocevia dove antichi insegnamenti possono illuminare la moderna gestione aziendale.

Oggi ne parliamo con Giuseppe Arata, relatore di The Bible Company, CEO presso OSM Medical, responsabile Sicilia presso OSM Dental e Consulente presso OSM – Open Source Management. La sua esperienza pluriennale in diverse sfaccettature dell’azienda e il suo impegno nel tradurre i princìpi biblici in strategie di gestione lo rendono un punto di riferimento per coloro che cercano di fondere fede e business in un’unica visione coesa.

Arata condividerà la sua prospettiva unica su come questi insegnamenti millenari possano essere tradotti in strategie efficaci per guidare un’organizzazione con saggezza e compassione. Continua a leggere e scopri come la saggezza antica possa guidarci nel nostro percorso imprenditoriale moderno.

Come tradurresti la forgiatura reciproca di Proverbi 27:17 nei rapporti professionali all’interno di un’azienda?

“Come il ferro con il ferro si aguzza, così l’uomo affina il volto dell’amico.”

Quando rifletto sulla metafora del “ferro con il ferro”, penso all’importanza di muoversi in accordo con la persona di fronte a noi. In un contesto aziendale, questo significa collaborare e accordarsi, riconoscendo che, talvolta, è necessario affrontare questioni spinose o correggere rotte errate. 

Così l’uomo che ama suo fratello a volte usa il ferro per aiutarlo, si mette nei suoi panni e cerca di capirlo, non lo giudica. 

La riprensione, un concetto spesso presente nella Parola di Dio, deve essere vista non come un giudizio dannoso, ma come un atto d’amore. Come un amico che aiuta a vedere cosa non sta funzionando bene, la correzione è un elemento chiave per la crescita individuale e collettiva.

Come si legge in Proverbi 27:5:

“Meglio riprensione aperta, che amore nascosto”.

Troppo spesso trascuriamo di manifestare apertamente l’amore e la stima verso i nostri collaboratori e solo quando qualcuno lascia l’azienda ci rendiamo conto di quanto lo stimassimo. Questo sottolinea l’importanza di esprimere regolarmente gratitudine e affetto, contribuendo a creare un ambiente di lavoro più sano e solidale.

Mi colpisce anche il parallelo con la relazione tra l’umanità e il divino. La concezione di Dio che offre precetti anziché giudicare sottolinea l’importanza di guidare gli altri verso il miglioramento piuttosto che condannarli. Nell’ambito professionale, questo si traduce nell’aiutare i colleghi a comprendere e superare le sfide, cercando di mettersi nei loro panni e guidarli con empatia.

Il versetto Proverbi 11:14 menziona la mancanza di consiglio come causa della rovina. Come si può applicare questa saggezza alle decisioni aziendali?

“Dove mancano i consigli, i popoli cadono; dove è molta la gente che consiglia, vi è la vittoria.”

Riflettendo su questo antico detto di re Salomone, emergono paralleli interessanti che possono guidare i leader moderni.

In un periodo storico in cui i re avevano il potere di fare ciò che volevano, il richiamo all’ascolto della moltitudine di consigli assume un significato profondo. Al contrario dei governi democratici, dove il potere è distribuito tra molte voci, i re dovevano fare affidamento sulla saggezza di consiglieri, esperti e membri della comunità per prendere decisioni informate. 

Questo principio può essere applicato anche nel contesto aziendale contemporaneo.

Per gli imprenditori moderni, ascoltare la moltitudine di consigli significa accogliere una varietà di prospettive e punti di vista. Così come Gesù interagiva con diverse persone, compresi bambini, prostitute e ladri, l’imprenditore dovrebbe cercare consigli da una gamma diversificata di fonti. La diversità di opinioni e esperienze può arricchire la comprensione di una situazione e portare a decisioni più solide.

In un ambiente aziendale, la mancanza di consigli o l’ignorare prospettive varie può portare a una sorta di “caduta”, intesa come la rovina o il fallimento di un’impresa. Al contrario, l’abitudine di coinvolgere e ascoltare la moltitudine di consigli può portare a una “vittoria” nell’arena commerciale, consentendo di adottare strategie più informate e di gestire le sfide in modo più efficace.

Nel contesto aziendale, come interpreti Proverbi 12:4-5, che sottolinea il valore di una moglie virtuosa e i pensieri dell’uomo laborioso?

“4 La donna virtuosa è la corona del suo signore, ma quella che fa vergogna è come putredine nelle sue ossa. 5 I pensieri dei giusti sono giustizia; i consigli degli empi sono astuzia.”

La menzione della “donna virtuosa” sottolinea un importante cambiamento di prospettiva. Come si può vedere anche nei versetti che seguono, la donna non è solo vista come moglie, ma come una persona in grado di intraprendere azioni significative e di emergere per le proprie capacità. 

Proverbi‬ ‭31:10‭-‬31‬ ‭NR06‬‬: 

[10] Una donna virtuosa chi la troverà? Il suo pregio sorpassa di molto quello delle perle. [11] Il cuore di suo marito confida in lei, ed egli non mancherà mai di provviste. [12] Lei gli fa del bene, e non del male, tutti i giorni della sua vita. [13] Si procura lana e lino e lavora gioiosa con le proprie mani. [14] È simile alle navi dei mercanti: fa venire il suo cibo da lontano. [15] Si alza quando ancora è notte, distribuisce il cibo alla famiglia e il compito alle sue serve. [16] Posa gli occhi sopra un campo e lo acquista; con il guadagno delle sue mani pianta una vigna. [17] Si cinge di forza i fianchi e fa robuste le sue braccia. [18] Sente che il suo lavoro rende bene; la sua lucerna non si spegne la notte. [19] Mette la mano alla rocca e le sue dita maneggiano il fuso. [20] Tende le palme al misero e porge le mani al bisognoso. [21] Non teme la neve per la sua famiglia, perché tutta la sua famiglia è vestita di lana rossa. [22] Si fa dei tappeti, ha vesti di lino finissimo e di porpora. [23] Suo marito è rispettato alle porte della città, quando si siede tra gli anziani del paese. [24] Fa delle tuniche e le vende, e delle cinture che dà al mercante. [25] Forza e dignità sono il suo manto, e lei non teme l’avvenire. [26] Apre la bocca con saggezza e ha sulla lingua insegnamenti di bontà. [27] Sorveglia l’andamento della sua casa e non mangia il pane di pigrizia. [28] I suoi figli si alzano e la proclamano beata, e suo marito la loda, dicendo: [29] «Molte donne si sono comportate da virtuose, ma tu le superi tutte!» [30] La grazia è ingannevole e la bellezza è cosa vana; ma la donna che teme il Signore è quella che sarà lodata. [31] Datele del frutto delle sue mani, e le opere sue la lodino alle porte della città.  

Questo concetto si traduce per me in mia moglie Claudia, la quale, nonostante le sfide come due gravidanze in tre anni, l’acquisto di casa e l’organizzazione del nostro matrimonio, ha dimostrato di essere un pilastro nella mia vita e nel nostro contesto lavorativo.

L’aspetto significativo è la possibilità per la donna di risplendere di luce propria, un riconoscimento delle sue capacità individuali che vanno oltre il tradizionale ruolo coniugale. Claudia è un esempio vivente di questa idea, con il suo impegno e il suo successo nel superare record anche mentre affrontava tantissime altre sfide nella sfera privata.

Conclusioni

Oggi abbiamo esplorato le profonde connessioni tra princìpi spirituali e leadership con Giuseppe Arata. La lezione più preziosa emersa è che il successo non si raggiunge solo attraverso strategie aziendali astute, ma anche abbracciando la saggezza intrinseca di antichi insegnamenti.

In questo spirito di apprendimento e crescita, ti invitiamo a partecipare al corso di Giuseppe sulle Risorse Umane, “Diventa il leader che hai sempre voluto avere!” che si terrà il 25 e 26 gennaio a Palermo. Un’opportunità di approfondire queste lezioni, imparare nuove strategie e trasformare la tua leadership. 

Per informazioni scrivi a: info@osmmedical.it

Su cosa vorresti che scrivessimo? Manda una mail a redazione@imprenditore.info per farcelo sapere

Segui Francesca Turriciano
( 14 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • Valentini mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • sogi
  • polidori
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobile-mastermind.png
  • giro in mong mobile
  • guru mobile
  • banner medical mobile
  • barbagallo mobile
  • sogi
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • gh dubai mob
  • carlo partipilo
  • osmcoin promo mobile

Francesca Turriciano

Sono una copywriter. E mi ritengo veramente “fortunata” perché per lavoro posso “giocare” con le parole ogni giorno. Ma non solo. Posso dare sfogo a tutto ciò che amo: leggere, soddisfare la mia curiosità infinita e vivere una vita “piena”. Sì, perché il lavoro del copywriter non si ferma alla scrittura. Ogni parola che scrivo è solo la punta dell'iceberg di un mondo ricco di idee, emozioni e visioni. In effetti la scrittura ha creato “un prima e un dopo” nella mia vita ed è stata la chiave che ha aperto la porta alla mia vera essenza. Quando ho lasciato entrare la creatività, ho dato il via a un circolo virtuoso che ha portato nuova energia e tanti stimoli interessanti. È stato come un risveglio che mi ha catapultato in una nuova dimensione, fatta di scoperte sempre diverse, avventure straordinarie e storie da raccontare. Oggi sono qui per condividere questo pezzetto di viaggio insieme ad altri lettori che, come me, sono appassionati della vita e dei suoi infiniti racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

gratitudine
Intelligenza Spirituale

La potenza della gratitudine per imprenditori e manager- con Brunella Velasquez

La gratitudine è un concetto potente, capace di trasformare la vita sia a livello personale che professionale. Ne parlo con Brunella Velasquez

Continua a leggere
anima dei bambini
Intelligenza Spirituale

Nutrire l’anima dei bambini: La visione di Anna Aulico

Come possiamo davvero nutrire l’anima dei bambini se non preserviamo ciò che hanno dentro? La scuola insegna tante materie, ma chi si preoccupa di trasmettere la conoscenza di sé ai bambini? 

In questa intervista, esploriamo il tema della spiritualità nell’infanzia con Anna Aulico.

Continua a leggere
amore e disciplina
Intelligenza Spirituale

Il potere dell’amore e della disciplina: strategie per un management efficace – con Elisabetta Comite

Come trovare il giusto equilibrio tra amore e disciplina per assicurarti di mettere in atto politiche di management efficace? 

Ne parlo con Elisabetta Comite

Continua a leggere