• BANNER-virtual-coac.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • BANNER-mastermind.png
  • mazzotta desktop
  • bella vita cinzia
  • osmcoin promo
  • polidori
  • BANNER-osmcoin.png
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • medical
  • guru jobs
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner medical mobile
  • sogi
  • osmcoin promo mobile
  • polidori
  • carlo partipilo
  • mazzotta
  • guru mobile
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • sogi
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png

Allena i poteri della visione e determinazione con Ameriga Giannone

visione e determinazione
Segui Francesca Turriciano
( 13 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*

Visione e determinazione sono due qualità che non solo determinano il successo nell’arena imprenditoriale, ma si rivelano anche pilastri nella ricerca di equilibrio interiore e crescita personale.  

Ecco dove entra in gioco Ameriga Giannone con il suo approccio unico allo yoga.

Ameriga ha superato sfide che molti avrebbero considerato impossibili. A soli 17 anni, sognava di vivere in tutti i continenti, una visione che molti consideravano semplicemente irrealizzabile. Ma Ameriga non si è mai fermata di fronte agli sguardi degli scettici. E non solo ha realizzato quel sogno, ma ha anche intrapreso viaggi avventurosi attraverso l’Asia, sfidato le convenzioni tecnologiche dell’epoca, e ha dimostrato una forza interiore sorprendente quando, non troppo tempo fa, ha perso e successivamente ritrovato il suo amato cane in seguito a una ricerca incessante. 

Questa stessa visione e determinazione l’ha portata a guidare ritiri trasformativi, Yoga Retreats & Teacher Trainings in Sicilia | Ameriga Giannone (mindbodyalchemy.org), dove condivide con gli altri l’arte dello yoga e l’importanza di seguire la propria verità. Ameriga insegna a sé stessa e ai suoi studenti che la forza dell’immaginazione e la passione possono aprire le porte a mondi che molti nemmeno osano sognare. 

Oggi ci offre un prezioso insight sul suo percorso e ci racconta la sua esperienza che potrà essere d’ispirazione per tutte quelle persone che ambiscono a oltrepassare i propri limiti.

  • La tua storia è un grande esempio sull’importanza della perseveranza e anche gli imprenditori, come è successo a te, spesso incontrano ostacoli che sembrano insormontabili. Quali consigli daresti loro per superarli?

Capisco perfettamente le sfide che gli imprenditori possono incontrare. Anche io, infatti, sono stata un’imprenditrice. Ho gestito, insieme al mio compagno, una struttura di B&B e centro yoga in Sicilia per ben 7 anni. Tuttavia, il 2021 ha segnato un periodo molto difficile: la fine della nostra storia ha coinciso con la perdita per me dell’impresa. In soli due mesi, mi sono trovata a dover affrontare la realtà di ripartire da zero.

È in questi momenti che ho trovato rifugio e forza nell’arrampicata. Questa disciplina mi ha insegnato ad affrontare e superare i miei limiti, ricordandomi che gli unici veri ostacoli sono quelli che portiamo dentro di noi. Mi ricordo di un particolare momento in cui, arrampicandomi, ero arrivata a 20 metri di altezza. Guardando intorno, tutto mi sembrava così lontano e piccolo. Quando sono scesa, ho avuto una nuova prospettiva: anche le difficoltà che stavo affrontando, le chiamate con gli avvocati, i problemi, tutto mi appariva ridimensionato.

Ecco perché oggi nei miei retreat, lavoro molto sulla prospettiva: è come un’arrampicata metaforica, dove aiuto gli altri a vedere le loro sfide da una nuova altezza, facendogli realizzare che ogni problema, ogni “sfiga”, può essere un passaggio per una trasformazione profonda e un cambiamento di visione sulla propria esistenza. Ogni ostacolo, quindi, diventa un’opportunità per crescere e evolvere.

  • Spesso vieni descritta appunto come un’insegnante di yoga “non convenzionale” in grado di portare gli studenti al livello successivo della pratica e ispirare profonde riflessioni sulla propria vita. Qual è il principio che ritieni sia essenziale per chi cerca profonde riflessioni e crescita personale?

Sì, spesso mi definiscono un’insegnante di yoga “non convenzionale”, e credo che ciò derivi dalla mia continua ricerca e dalla mia dedizione all’integrazione di profonde riflessioni nella pratica dello yoga. La mia visione della crescita personale è fortemente ispirata alle filosofie orientali. Il concetto di “samskara” è particolarmente rilevante per me. Questi sono, in sostanza, i condizionamenti della mente, gli schemi che ci influenzano nel modo in cui percepiamo la realtà.

Un esempio che spesso cito per illustrarne l’impatto è un esperimento che ho letto riguardo ai topi. In questo esperimento, una topolina è stata esposta a un’esperienza traumatica con l’acqua. Sorprendentemente, la sua progenie mostrava anch’essa una paura innata dell’acqua, nonostante non avesse mai vissuto quell’esperienza traumatica. Questo suggerisce che noi non siamo solo il prodotto delle nostre esperienze personali, ma portiamo anche le memorie e i traumi dei nostri antenati.

Ecco dove lo yoga e le tecniche di respirazione entrano in gioco. Credo fermamente che, attraverso queste pratiche, siamo in grado di “scardinare” queste memorie radicate, liberando mente e corpo da vecchi condizionamenti e traumi. 

  • Raccontando la storia del tuo cane smarrito, hai usato una citazione di Paulo Coelho che dice: “Credi in ciò che desideri così tanto che tutto l’Universo cospira per farlo accadere”. Come può una persona mantenere questa fede, soprattutto nei momenti difficili?

Quando ho perso il mio cane, ho vissuto i sei giorni più difficili e angoscianti della mia vita. È importante comprendere il legame speciale che avevamo: l’ho salvato quando era appena nato e l’ho allattato con il biberon; era l’unico sopravvissuto di cinque cuccioli. Un giorno, mentre ero in viaggio, lui, spaventato dai fuochi d’artificio, è scappato dalla casa di un’amica dove lo avevo lasciato in custodia. Non appena ho realizzato che non sarebbe tornato da solo, ho immediatamente acquistato un biglietto per tornare e cercarlo.

Con una determinazione implacabile, ho stampato 200 volantini e offerto una ricompensa di 1000 euro. Ho fatto volare droni e l’ho cercato giorno e notte, praticamente senza fermarmi a mangiare. Nonostante gli sguardi sempre più scettici delle persone con il passare delle ore e dei giorni, non ho mai perso la speranza. Ogni volta che qualcuno mi chiedeva se l’avessi trovato, rispondevo semplicemente: “Ancora no”, perché ero profondamente convinta che fosse solo una questione di tempo. 

Durante la ricerca, ho disseminato magliette che avevo indossato in giro per la città e poi ho creato un percorso di croccantini dalla casa da cui era fuggito fino ad un cimitero dove era stato avvistato. Alla fine, è tornato.

Quindi, per rispondere alla tua domanda, PER ME MANTENERE LA FEDE NON È UN ATTO PASSIVO. NON SI TRATTA DI RIMANERE FERMI, PREGARE E ASPETTARSI UN MIRACOLO. SI TRATTA DI AGIRE CON DETERMINAZIONE, MENTRE SI HA UNA FEDE INCROLLABILE NEL CUORE CHE CIÒ CHE DESIDERIAMO AVVERRÀ.

  • Quali consigli daresti ad un imprenditore o libero professionista per allenare i poteri della visione e determinazione?

Il mio primo consiglio sarebbe: non dimenticate di vivere realmente. Troppo spesso ci perdiamo nella frenesia della nostra routine, dimenticando di assaporare i momenti, di riflettere e di prendere coscienza di ciò che ci circonda.

Prendiamo l’esempio del ragno, una creatura che mi ha offerto una profonda riflessione. IL RAGNO TESSE LA SUA RAGNATELA CON UNO SCOPO PRECISO: INTRAPPOLARE LA SUA PREDA. NOI ESSERI UMANI, INVECE, SPESSO COSTRUIAMO LE NOSTRE “RAGNATELE” E PARADOSSALMENTE FINIAMO PER RIMANERE IMPIGLIATI IN ESSE, LIMITANDO LA NOSTRA LIBERTÀ E IL NOSTRO POTENZIALE.

Il mio camper, per quanto possa suonare inusuale, mi ha dato una delle mie più grandi lezioni di vita. Al suo interno, in soli 5 metri e 40, ho scoperto la vera essenza della semplicità e l’importanza dell’essenzialità. Questo spazio ristretto mi ha mostrato che, in realtà, abbiamo bisogno di molto meno di ciò che pensiamo per vivere pienamente. 

E mi ha aiutato a riflettere anche sulla definizione di “successo”. Ho capito che, invece di inseguire quella imposta dalla società o da altre persone, DOBBIAMO TROVARE E SEGUIRE LA NOSTRA UNICA DEFINIZIONE DI CIÒ CHE SIGNIFICA AVERE SUCCESSO.

Nella vita imprenditoriale, come in ogni sfida personale, è la visione chiara di ciò che desideriamo e la determinazione incrollabile a raggiungerlo che fanno la differenza. Ameriga Giannone è la prova vivente di come superare gli ostacoli e trasformare ogni sfida in un’opportunità per crescere. 

La sua storia ci insegna che non dobbiamo definire il successo secondo gli standard altrui, ma dobbiamo tracciare la nostra strada, con passione e autenticità. Il suo messaggio ci stimola a guardare oltre le ragnatele che abbiamo tessuto, cercare la nostra essenza e, con visione e determinazione, raggiungere le nostre vette più alte!

Segui Francesca Turriciano
( 13 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • banner medical mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • guru mobile
  • sogi
  • polidori
  • carlo partipilo
  • mazzotta
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • sogi
  • osmcoin promo mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png

Francesca Turriciano

Sono una copywriter. E mi ritengo veramente “fortunata” perché per lavoro posso “giocare” con le parole ogni giorno. Ma non solo. Posso dare sfogo a tutto ciò che amo: leggere, soddisfare la mia curiosità infinita e vivere una vita “piena”. Sì, perché il lavoro del copywriter non si ferma alla scrittura. Ogni parola che scrivo è solo la punta dell'iceberg di un mondo ricco di idee, emozioni e visioni. In effetti la scrittura ha creato “un prima e un dopo” nella mia vita ed è stata la chiave che ha aperto la porta alla mia vera essenza. Quando ho lasciato entrare la creatività, ho dato il via a un circolo virtuoso che ha portato nuova energia e tanti stimoli interessanti. È stato come un risveglio che mi ha catapultato in una nuova dimensione, fatta di scoperte sempre diverse, avventure straordinarie e storie da raccontare. Oggi sono qui per condividere questo pezzetto di viaggio insieme ad altri lettori che, come me, sono appassionati della vita e dei suoi infiniti racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

intuizione
Intelligenza Spirituale

Come affidarsi all’intuizione per prendere le decisioni aziendali in modo efficace – con Gaetano Balsamo

Cosa significa davvero essere liberi e affidarsi all’intuizione per prendere decisioni aziendali efficaci?

Ne parlo con Gaetano Balsamo, imprenditore di successo e fondatore di Spiritual Economics.

Continua a leggere
avversità
Intelligenza Spirituale

Affrontare avversità e cattive notizie

Come trasformare le avversità in opportunità di crescita e guarigione? Ti invito a continuare questa emozionante intervista con Teresa Laviola per scoprirlo.

Continua a leggere
conflitti in azienda
Intelligenza Spirituale

3 consigli per gestire i conflitti in azienda seguendo la Bibbia

Perché un imprenditore dovrebbe dedicare il suo tempo a comprendere come gestire i conflitti in azienda attraverso un approccio ispirato a princìpi biblici? Lo scopriamo con Brunella Velasquez.

Continua a leggere