• BANNER-mastermind.png
  • osmcoin promo
  • polidori
  • augurale desktop
  • BANNER-utili-patrimonio.png
  • desktop barbagallo
  • BANNER-imp.info-nuovo.png
  • guru jobs
  • BANNER-osmcoin.png
  • BANNER-time-management-nuovo.png
  • giro in mongolfiera desktop
  • bella vita cinzia
  • gh garda dektop
  • carlo partipilo
  • gh dubai desk
  • valentini desktop
  • medical
  • BANNER-virtual-coac.png
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • osmcoin promo mobile
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • barbagallo mobile
  • polidori
  • sogi
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • gh Garda
  • guru mobile
  • Valentini mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • gh dubai mob
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-mastermind.png
  • augurale mobile
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • banner medical mobile
  • sogi
  • giro in mong mobile

10 punti per essere liberi come manager e imprenditori – Con Gaetano Balsamo

essere liberi
Segui Francesca Turriciano
( 15 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*

Se chiedessimo a 10 imprenditori e manager perché non stai raggiungendo i tuoi sogni nonostante tutto il tuo impegno, 8 di loro non saprebbero rispondere. Ma se ti dicessi che c’è un modo per tornare a sognare in grande, in maniera più autentica e vicino alla tua vera essenza, tu cosa faresti?

Ne parlo con Gaetano Balsamo, imprenditore di successo e mente dietro a Spiritual Economics, che condividerà con noi i suoi dieci punti per essere noi stessi al 100% come manager e imprenditori. 

Abbiamo già discusso dell’importanza di sognare come compito principale di un mentore (se non hai letto l’articolo, lo trovi qui: Come affidarsi all’intuizione per prendere le decisioni aziendali in modo efficace – con Gaetano Balsamo), ma ora affronteremo una domanda cruciale: come possiamo essere certi di stare sognando il nostro sogno? 

La chiave, come ci rivelerà Gaetano, risiede nella vera libertà. Se sei pronto a scoprire come liberarti dalle catene che ti trattengono e imparare ad essere te stesso al 100%, continua a leggere le parole di Gaetano.

10 punti per essere liberi veramente

  1. Zero Compromessi

Parliamo di compromessi. Quanti ne abbiamo? 

Troppo spesso ci ritroviamo a vivere una vita che non è veramente nostra, condizionati dalle aspettative degli altri o dalle norme della società. Ma dove finisce la nostra vera essenza in tutto questo? 

Vi garantisco che ognuno di noi è unico, irripetibile e il mondo ha bisogno di questa nostra unicità. Dobbiamo essere autentici, autentici nel vivere la nostra vita come la vogliamo veramente vivere. Se già iniziamo con dei compromessi che riguardano la nostra vita, non possiamo pretendere che la nostra azienda possa fiorire.

Lavorare per eliminare i compromessi è già un ottimo punto di partenza, perché la somma dei compromessi che abbiamo in tutte le aree della nostra vita ci toglie almeno il 50% di energia.

  1. Eliminare la rabbia antica

Parliamo di un’emozione spesso trascurata: la rabbia antica. La rabbia è uno dei sentimenti più naturali che abbiamo, ma anche uno dei più repressi. Fin da bambini ci è stato insegnato a non arrabbiarci, a non esprimere la nostra rabbia. “Non puoi urlare, non puoi fare così”, ci dicevano i giganti che ci circondavano. E così, ci siamo trattenuti, facendo salti mortali per non lasciar trapelare quella sensazione che covava dentro di noi. 

Gli esseri umani non sanno come gestire la propria rabbia e il numero di persone pericolose sta aumentando sempre di più. Ma noi imprenditori, con le nostre aziende e le nostre responsabilità, possiamo permetterci di custodire questa rabbia dentro di noi? 

No, perché prima o poi uno dei nostri collaboratori commetterà un errore e rischiamo di perdere la testa. Ci sono delle tecniche per eliminare la rabbia antica in maniera ecologica, che ovviamente mettiamo in atto tra le prime cose nel corso Spiritual Economics.

Questa rabbia antica, se non affrontata e compresa, resta dentro di noi, impedendoci di essere autentici. Invece, quando finalmente troviamo il coraggio di lasciar fuoriuscire quella rabbia, quando la scarichiamo, inizia un processo di comprensione. E quando finalmente comprendiamo, allora possiamo iniziare a perdonare.

  1. Capacità di comprensione e perdono

Questa è la grande sfida: riuscire a comprendere e perdonare rapidamente, a lasciar andare il passato. Perché se non abbiamo scaricato la rabbia, se non abbiamo eliminato i compromessi, dove ci troviamo? Nel passato, intrappolati in un tempo che non esiste più. E se non siamo nel presente, non stiamo vivendo appieno la vita e non stiamo costruendo il futuro. 

  1. Nessun rimpianto

Gli errori sono esperienze. Siamo umani e sbagliare fa parte di noi. Ma quello che non riusciamo fare spesso è perdonare noi stessi. Così ci ritroviamo nella nostra mente messi come su un palco, lì a giudicarci senza pietà. 

Non possiamo cambiare il passato, ma possiamo cambiare il presente. 

Qual è l’azione che posso intraprendere ora? Cosa sto pensando in questo momento? Cosa desidero ora? Queste domande possono aiutarci a cambiare il corso del nostro futuro.

  1. Saper vivere nel presente

Un imprenditore non può permettersi di vivere nel passato, così come chiunque altro. 

Se stai guidando a 160 km/h e stai pensando ai tuoi problemi, non hai gli occhi sulla strada davanti a te. Devi essere presente, concentrato sul qui e ora. Questa è una delle lezioni più importanti che dobbiamo imparare.

  1. Frequentare persone positive e di alta frequenza

Questo è fondamentale, perché queste persone ci influenzano in maniera positiva. Dove le trovi?

Bella domanda! 

È come quando sei alla guida, stai andando a 40 all’ora e ti sorpassa qualcuno a 300, nemmeno riesci a vedere chi è dentro quella macchina. E così gira il mondo: chi è su una frequenza alta non vede nemmeno chi è su una bassa, non sa neanche che esiste. 

Allora per riconoscere e connetterti con chi è su una frequenza elevata, devi alzare anche tu la tua frequenza. Vuoi un compagno con una certa frequenza? Devi essere sulla stessa lunghezza d’onda. Perché anche se per caso lo incontri, se non siete sulla stessa frequenza, non c’è comunicazione. 

È un impegno che dobbiamo prendere con noi stessi, essere consapevoli della nostra frequenza. Sai a che frequenza stai vibrando? Bassa, alta, media? E cosa stai facendo per alzarla? E questa è la sfida che dobbiamo affrontare, una sfida che dobbiamo vincere per creare connessioni positive e influenzare positivamente la nostra vita.

  1. Avere un sistema per riequilibrare testa, corpo e spirito

Sì, parliamo di avere un sistema per riequilibrare la testa, il corpo e lo spirito. Qui per spirito si intende energia. Abbiamo la mente, abbiamo il corpo e abbiamo l’energia. È fondamentale avere un sistema per mantenere l’equilibrio, per tornare al presente, qui e ora. 

  1. Assenza di giudizio verso se stessi e gli altri

L’uomo, l’essere umano, tende a giudicare. Si giudica, giudica gli altri. E questo è il più grande spreco di energia. 

Sprechiamo quasi tutta la nostra energia nel giudicare gli altri e nel giudicare noi stessi, continuamente. Ed è deleterio. Ci distrugge, ci indebolisce. Ricordiamoci tutti che noi possiamo vedere solo noi stessi negli altri. 

Ogni volta che giudichiamo qualcuno, non riusciamo a vederlo per quello che è veramente. E se facciamo fatica a capire chi siamo noi, come possiamo capire gli altri? 

Dovremmo smettere di giudicarci e di giudicare gli altri immediatamente e concentrarci su di noi. Più ci miglioriamo, più restiamo concentrati su noi stessi, e più le persone che incontriamo sono sulla nostra stessa frequenza. 

  1. Gratitudine

La gratitudine è la chiave di ogni cambiamento. È controintuitivo, vero? 

La maggior parte di noi pensa che sarà grato solo dopo che otterrà un determinato risultato. Sarebbe come se tu volessi cambiare senza accettare chi sei adesso e questo, ti assicuro, è impossibile. Ci giudichiamo, non ci piacciamo, non ci piace il nostro comportamento, vogliamo essere diversi. Ma sai qual è il risultato di questo atteggiamento? Che le cose restano ferme come sono, anzi spesso addirittura peggiorano.

Dovremmo essere grati ogni secondo, anche solo per il fatto di esistere, perché esistere è già un dono enorme. L’ottanta per cento delle persone che muoiono ogni giorno lo fa nel sonno. È come se il corpo facesse un reset durante la notte. Quindi, quando ti svegli al mattino e realizzi che sei ancora vivo, è un’altra possibilità, un altro giorno per vivere e crescere. 

  1.  Amore 

L’amore, se è dettato dalla mente, è un problema, perché la mente cerca la razionalità, cerca un motivo per amare. Non posso dire “mi amo meno oggi” o “mi amo di più domani”, io mi amo per quello che sono, senza “a condizione che”. Questa consapevolezza deve venire da dentro, da subito. 

E come si tratta una persona che si ama? Come cammina, come ride, come sorride, come si comporta con gli altri? 

Questo è l’atteggiamento che dobbiamo adottare, immediatamente. 

Se voglio un partner che mi ami, devo innanzitutto amare me stesso. Se voglio essere amato senza riserve, devo imparare ad amarmi senza riserve. Perché nessuno ci ha insegnato queste cose essenziali? Si studiano tante materie a scuola, ma chi ci insegna a respirare, chi ci insegna ad amare senza condizioni? 
Questo è il lavoro più importante e molto altro ancora che facciamo nel corso di Spiritual Economics, lavoriamo su questi concetti con risultati straordinari.

Segui Francesca Turriciano
( 15 Followers )
X

Segui Francesca Turriciano

E-mail :*
Follow
( 0 Followers )
X

Follow

E-mail : *
  • Valentini mobile
  • osmcoin promo mobile
  • banner medical mobile
  • sogi
  • polidori
  • banner-mobileutili-patrimonio-e-rendite.png
  • gh dubai mob
  • gh Garda
  • barbagallo mobile
  • banner-mobile-imp.info-nuovo.png
  • TIME-MANAGEMENT-mobile-nuovo.png
  • augurale mobile
  • sogi
  • banner-mobile-OSMCOIN.png
  • carlo partipilo
  • banner-mobile-virtual-coach.png
  • guru mobile
  • banner-mobile-mastermind.png
  • banner mobile cinzia bonfrisco
  • giro in mong mobile

Francesca Turriciano

Sono una copywriter. E mi ritengo veramente “fortunata” perché per lavoro posso “giocare” con le parole ogni giorno. Ma non solo. Posso dare sfogo a tutto ciò che amo: leggere, soddisfare la mia curiosità infinita e vivere una vita “piena”. Sì, perché il lavoro del copywriter non si ferma alla scrittura. Ogni parola che scrivo è solo la punta dell'iceberg di un mondo ricco di idee, emozioni e visioni. In effetti la scrittura ha creato “un prima e un dopo” nella mia vita ed è stata la chiave che ha aperto la porta alla mia vera essenza. Quando ho lasciato entrare la creatività, ho dato il via a un circolo virtuoso che ha portato nuova energia e tanti stimoli interessanti. È stato come un risveglio che mi ha catapultato in una nuova dimensione, fatta di scoperte sempre diverse, avventure straordinarie e storie da raccontare. Oggi sono qui per condividere questo pezzetto di viaggio insieme ad altri lettori che, come me, sono appassionati della vita e dei suoi infiniti racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

attività fisica
Intelligenza Spirituale

Attività fisica ed energia positiva del manager – con Andrea Nitri

Investire tempo nell’attività fisica può tradursi in una maggiore produttività, una migliore gestione dello stress e una capacità decisionale più acuta.

Ne parlo con Andrea Nitri.

Continua a leggere
etica e prosperità
Intelligenza Spirituale

Etica e prosperità: Cristian Romano sull’applicazione della fede Cristiana nel business

I temi di etica e prosperità diventano fondamentali per i leader aziendali che desiderano gestire le loro imprese con integrità e successo duraturo. 

Oggi ne parlo con Cristian Romano.

Continua a leggere
determinazione
Intelligenza Spirituale

Determinazione: Un viaggio dall’interno verso l’esterno – con Brunella Velasquez 

Ti sei mai chiesto cosa significhi veramente la determinazione? Come può influenzare la tua vita, sia sul fronte personale che professionale? 

Continua a leggere